Djokovic salta anche Cincinnati. E intanto negli Usa cambiano le regole Covid

Tennis

Il giocatore serbo, dopo aver saltato Montreal, non giocherà nemmeno il Masters 1000 in Ohio in programma dal 13 al 21 agosto in diretta su Sky Sport: l'ex numero uno del mondo non è vaccinato e dunque, secondo il regolamente vigente negli Stati Uniti, non può entrare negli States. La normativa è cambiata (vaccinati e non sono ora equiparati in materia di contatti stretti), ma la novità riguarda soltanto le persone che vivono in territorio statunitense e non chi arriva da un altro Stato

Novak Djokovic non giocherà a Cincinnati. Dopo aver saltato Montreal, l'ex numero uno del mondo non sarà nemmeno al Masters 1000 in Ohio al via il prossimo 13 agosto (diretta Sky Sport). Il serbo non è vaccinato contro il Covid-19 e quindi non può entrare negli Stati Uniti secondo le regole sanitarie previste negli Usa. Una situazione che si era già presentata a inizio stagione, con Djokovic che era partito per l'Australia con un permesso di esenzione per motivi medici in vista dell'Australian Open. Poi l'arrivo a Melbourne, l'ingresso negato e la revoca del visto. Djokovic era poi tornato a giocare in Europa, vincendo Wimbledon nella finale contro Kyrgios. E' dal 10 luglio che non scende in campo, proprio dalla finalissima di Church Road. Nelle scorse settimane aveva postato un video di allenamento in vista degli Us Open. Al momento la sua partecipazione a New York non è plausibile, almeno che non cambi qualcosa a livello normativo negli Stati Uniti nelle prossime settimane per chi arriva da altri Paesi.

Negli Usa cambiano le regole sui vaccinati, ma non per chi arriva da fuori...

Intanto da oggi il Centers for Disease Control and Prevention (CDC), l'organismo che regola la sanità pubblica negli Stati Uniti, ha modificato la normativa Covid all'interno del territorio Usa, parificando vaccinati e non vaccinati in materia di contatti stretti. Un provvedimento che riguarda soltanto chi risiede negli Staes, ma che per il momento non vale per chi arriva dall'estero. Per questo motivo Djokovic è costretto a ritirarsi da Cincinnati.  Questa novità dal CDC può essere vista come un piccolo spiraglio per Nole? Se nei prossimi giorni cambiassero i regolamenti alla frontiera, allora il serbo potrebbe anche giocare gli Us Open al via il prossimo 28 agosto. Al momento, però, non c'è certezza su questo. Erano previsti cambiamenti in tal senso per l'1 settembre: se dovessero essere anticipati prima degli Us Open, potrebbe anche arrivare il semaforo verde per Nole. Ma ad oggi sono solo ipotesi. 

Sinner e Berrettini nel main draw, torna Nadal

leggi anche

L'annuncio di Nadal: "Giocherò a Cincinnati"

Non ci sarà Djokovic, ma a Cincinnati si rivedrà sui canali Sky Rafa Nadal dopo il ritiro a Wimbledon prima della semifinale con Kyrgios. Il maiorchino ha annunciato il suo ritorno in campo nei giorni scorsi. Presenti anche Matteo Berrettini e Jannik Sinner, che per classifica sono già qualificati nel main draw e avranno voglia di rifarsi dopo le sconfitte premature a Montreal. La truppa azzurra potrebbe essere più numerosa: bisognerà capire se ci saranno italiani provenienti dalle qualificazioni.