Scola lascia l'Olimpia Milano: "Non giocherò più in Eurolega"

Basket

Prosegue la rivoluzione in casa AX, con Luis Scola che ha annunciato l'addio all'Olimpia e all'Eurolega: "Non giocherò più questa competizione, nelle prossime settimane deciderò se ritirarmi o andare altrove". Il ringraziamento del patron, Giorgio Armani: "Grande campione, spero di vederlo alle Olimpiadi"

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Luis Scola lascia Milano. Con un comunicato apparso sul proprio sito, l'AX ha ufficializzato l'addio del campione argentino, uno dei membri della 'generacion dorada', arrivato la scorsa estate alla corte di Ettore Messina dopo una lunga carriera passata tra i piani alti dell'Eurolega, la NBA e la Cina. "Dopo un’attenta riflessione ho preso la prima decisione riguardante la prossima stagione - ha spiegato Scola, 40 anni compiuti lo scorso aprile -. Ho scelto di non giocare più in EuroLeague, né a Milano né con un’altra squadra. Voglio ringraziare l’Olimpia per avermi dato questa opportunità, è stato un anno divertente, in cui ho frequentato un ambiente sano nel quale mi sono sentito a casa. Non ho invece ancora deciso se ritirarmi definitivamente dall’attività o giocare ancora in un’altra competizione. La decisione finale avverrà nelle prossime settimane”. Scola era sbarcato all'AX con un obiettivo chiaro: giocare a livello competitivo per disputare la sua quinta Olimpiade, dopo l'oro del 2004 e il bronzo di Pechino quattro anni più tardi. Le sue statistiche in questa stagione dicono di oltre 11 punti di media (con il 56% da tre) e 3 rimbalzi in Serie A e 9 punti e 4 rimbalzi in Eurolega. 

Giorgio Armani: "Spero di vederlo alle Olimpiadi"

Il patron Giorgio Armani ha voluto salutare il campione argentino: "Luis Scola è un grande campione ed è stato un grande onore averlo nella squadra dell’Olimpia - ha detto Armani, come riporta il sito dell'AX -. Nella sua lunga carriera ha sempre onorato i valori sportivi e umani in cui crediamo da sempre, e in questi mesi ha dimostrato quanto serietà e dedizione permettano di raggiungere traguardi inaspettati. Per questo lo ringrazio, augurandogli il meglio e sperando di vederlo in campo alle prossime Olimpiadi". In questa sessione di mercato, Milano ha già ufficializzato gli arrivi di Hines, Delaney e Moretti e gli addi di Nedovic, Della Valle e Burns.

BASKET: SCELTI PER TE