user
09 gennaio 2018

Conte-Mourinho, l'allenatore del Chelsea: "Non dimenticherò le sue parole, ora basta"

print-icon

Continua lo scambio dialettico tra l'allenatore dello United e quello del Chelsea che però nell'ultima conferenza stampa ha voluto stoppare le domande di giornalisti: "Non dimenticherò le sue parole, ma ora basta". In arrivo una risposta di Mou? 

CONTE: "MOURINHO PICCOLO UOMO"

MOU: "IO MAI SQUALIFICATO PER CALCIOSCOMMESSE"

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

L'allenatore del Chelsea, Antonio Conte, sembra chiudere definitivamente il lungo scontro dialettico con Josè Mourinho, allenatore del Manchester United. Allla viglia della sfida di EFL Cup contro l'Arsenal, l'ex allenatore della Juventus ha così parlato: "Ho la faccia di uno che si dispiace di cò che ha detto?. Non mi sembra. Abbiamo detto entrambi delle cose, vedremo come andrà. il club? non riguarda il Chelsea, riguarda me e lui, ha detto parole gravi che non dimenticherò. Ora basta".

VAR

''In italia è utilizzato fin da inizio stagione. E' una buona opportunità per il calcio italiano, ma ci vorrà del tempo affinché sia utilizzato nel modo giusto.Quando c'è un grosso errore è importante correggerlo. All'inizio non è stato facile accettare questo tipo di soluzione, di fermare il gioco per aspettare questo tipo di soluzione. Penso che potrebbe essere una buon soluzione perché riduce gli errori, specialmente quelli grossi e penso sia corretto che nel calcio ci siano meno errori".

BARKLEY

"Domani sera è presto per vederlo in campo, molto presto. Dobbiamo essere cauti perché la sua condizione fisica è buona e ha appena iniziato ad allenarsi con noi per capire la nostra idea di calcio. Ha bisogno di tempo, sta molto bene. Sono molto positivo, è un bravo ragazzo e sta dimostrando grande voglia di aiutarci molto presto. Questo è molto positivo e sono molto felice di avere Ross per il resto della stagione".

HAZARD E MERCATO

"Hazard sta bene, è convocato. E' a posto ed è pronto per domani. Batshuayi? E' giovane, ha un grande futuro davanti. Non è semplice essere giovane e giocare nel Chelsea, ma sono felice di come si allena e di come gioca quando è impiegato. Come detto in altre situazioni, il club sa bene dove possiamo migliorare. Sono felice di lavorare con i miei giocatori, ma se c'è la possibilità di migliorare la squadra la società conosce bene la mia posizione al riguardo".

premier league 2017-2018, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi