user
25 febbraio 2018

Crystal Palace-Tottenham 0-1, Kane salva gli Spurs nel finale. GOL E HIGHLIGHTS

print-icon
kan

Soffre e vince il Tottenham di Pochettino: 1-0 sul campo del Crystal Palace. Decide Kane a partita quasi finita. Spurs a -2 dal Liverpool, momentaneamente sopra il Chelsea e a -1 dal Manchester United. Palace quartultimo e vicinissimo alla zona retrocessione

UNITED-CHELSEA, IL LIVE DELLA PARTITA - IL SUPER SUNDAY DI SKY SPORT

PREMIER LEAGUE, RISULTATI E CLASSIFICA

CRYSTAL PALACE-TOTTENHAM 0-1

89' Kane

TABELLINO

Crystal Palace (4-3-3): Hennessey; Bissaka, Fosu-Mensah, Tomkins (85' Delaney), Van Aanholt; McArthur, Milivojevic, Riedewald; Townsend (87' Chung-yong), Benteke, Sorloth. All: Hodgson

Tottenham (4-2-3-1): Lloris; Aurier, Sanchez, Dier, Davies; Wanyama, Dembélé (80' Son); Eriksen, Alli, Lamela (66' Lucas); Kane. All: Pochettino

Ammoniti: 45'+1 Dembélé (T)

Kane fa e disfa. Anzi, disfa e poi fa… sempre gol. Non una novità per lui. Prima due errori clamorosi sotto porta, uno per tempo. Dunque il gol. Di testa e decisivo come al solito. Il numero 23 nei derby di Londra, contro un Palace messo in campo benissimo da Hodgson, vittima di 10 assenze in rosa per infortunio. Alcune pesanti, out Zaha e Sako (il secondo miglior marcatore della squadra con 6 gol) in avanti, fuori anche Loftus-Cheek a centrocampo e Schlupp e Dann in difesa. Ma nonostante tutto il muro eretto contro Kane e compagni era stato solido, a rallentare un Tottenham senza idee e senza gioco. Ha vinto nel finale per inerzia la squadra di Pochettino, spingendo a testa bassa minuto dopo minuto e strappando quei tre punti che lì, allo Selhurst Park, non aveva ottenuto nemmeno il City di Guardiola.

Così in campo

Pochettino continua la rincorsa alla Champions nel derby di Londra contro il Palace. Solito 4-2-3-1 per li Spurs, dove si rivede Lamela tra i titolari (terza presenza per lui dal primo minuto in Premier, l’ultima il 2 gennaio scorso). Insieme a lui Alli e Eriksen alle spalle di Kane. Risponde il Palace di  Hodgson col 4-3-3, Townsend, Benteke, Sorloth (ala danese arrivato a gennaio, seconda presenza in campionato per lui) è il trio offensivo scelto per spaventare la difesa degli ospiti. 1-0 per gli Spurs nel match d’andata (decisivo Son). 

Primo tempo: poca intensità

Poche emozioni nel primo tempo tra Crystal Palace e Tottenham. Appena un’occasione, per Harry Kane, che fallisce clamorosamente il bersaglio al 10’ su errore di Van Aanholt. Il terzino di Hodgson controlla male il pallone in area e serve involontariamente l’attaccante degli Spurs. Decisiva l’uscita tempestiva di Hennessey che chiude lo specchio della porta. L’altro brivido pochi minuti prima, questa volta con Hennessey indeciso sul cross di Eriksen. Il portiere gallese è titubante sull’uscita e Davies lo anticipa, senza però trovare nessuno in area. Nel finale ci prova anche Townsend, ma il suo tiro da fuori area viene facilmente parato da Lloris. Parità all’intervallo. Tottenham con oltre il 75% di possesso palla ma solo 2 tiri nei primi 45 minuti. 

Ripresa: ci pensa Kane

Nella ripresa il Tottenham non cambia ritmo, ma riesce comunque ad agguantare la vittoria nel finale. Tanto possesso palla (quasi dell’80%), pochissime idee, e chance per lo più casuali capitate sui piedi dei giocatori degli Spurs. Decide Harry Kane, deludente fino all’89’. Ripresa altrettanto noiosa così come il primo tempo, ma decisamente più viva in quanto a pericoli. Al 51’ è Eriksen a provarci per primo, ma il suo tiro dal limite finisce alto. Passano altri due minuti e Kane si divora il vantaggio… di nuovo. Su cross proprio di Eriksen si ritrova completamente solo al limite dell’area piccola, ma di piatto sinistro manda clamorosamente fuori. Al 59’ è la volta di Aurier, ma il tiro del terzino ex Psg, da dentro l’area decentrato sulla destra, viene ancora parato da Hennessey. Al 73’ la terza grande occasione della partita (dopo le due di Kane), ancora molto casuale, con Davies che sugli sviluppi di un calcio d’angolo gira il pallone verso la porta, trovando però ancora i guantoni del portiere gallese. Pochettino sceglie allora Lucas e Son (per Lamela e Dembélé) per ravvivare la partita. All’83’ la chance più clamorosa della gara. Davies crossa dalla sinistra, velo di Kane e altro clamoroso errore sotto porta degli Spurs, con Aurier che mastica il pallone con mezza porta vuota davanti. Tre minuti dopo ci riprova Kane, ma il destro dal limite dell’area sfiora soltanto il palo. E' il preludio al gol, e la giocata dei 3 punti arriva al penultimo minuto di gioco: angolo lungo sul secondo palo di Eriksen, mancata uscita di Hennessey e appoggio in rete del solito Kane. Gol numero 35 in stagione, 23° nei derby di Londra (eguagliato Drogba). Numero 150 in Premier League. Anche in una giornata storta. Anche dopo due errori clamorosi. Decide sempre lui, l’uragano Harry Kane.

guarda tutti i gol della premier

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi