Liga 2019, 6^ giornata: i risultati delle partite del mercoledì. Vincono Real e Atletico

Calcio

Le due squadre di Madrid si avvicinano al derby di sabato nel migliore dei modi. L'Atletico Madrid torna alla vittoria contro il Maiorca con le reti di Diego Costa e Joao Felix. Il Real con i due giovani brasiliani Vinicius e Rodrygo si porta da solo in vetta alla classifica, complice il pareggio dell'Athletic Bilbao. Clamorosa rimonta subita dal Valencia in casa contro il Getafe. 

INFORTUNIO PER MESSI, IN DUBBIO CONTRO L'INTER

RISULTATI, BENE IL BARCELLONA, SI FERMA IL GRANADA

LA CLASSIFICA DI LIGA

DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

REAL MADRID-OSASUNA 2-0
Vinicius 36', Rodrygo 72'

Real Madrid (4-3-3): Areola, Odriozola, Miliao, Sergio Ramos, Nacho, Valverde, Casemiro, Kroos, Lucas, Jovic, Junior Vinicius

Osasuna (4-4-2): Ruben, Lillo, Navas, Roncaglia, Estupinan, Ibanez (Torres 70'), Moncayola, Merida, Garcia, Cardona (Chimy Avila 66'), Llamas (Villar 65')

Vince e convince il Real Madrid di Zidane, ora primo in classifica da solo. L'allenatore francese in vista del derby di sabato ha cambiato molti uomini, inserendo più di qualche seconda linea. Scommesse vinte come dimostrano le reti di Vinicius nel primo tempo e di Rodrygo nella ripresa. L'ala brasiliana, entrata al posto del connazionale Vinicius al 71', ha segnato al minuto successivo su assist di Casemiro. Prima rete ufficiale con le merengues per il classe 2001 acquistato dal Santos. Un'altra affermazione convincente, stavolta di stampo brasiliano, dopo la vittoria nel big match di domenica contro il Siviglia e arrivata con le due giovani scommesse delle ultime sessioni estive di mercato. Esordio anche per Areola in porta, mentre anche i vari Jovic, Valverde e Odriozola sono riusciti a trovare spazio. Zidane ha dimostrato di aver assorbito la sconfitta contro il Psg in Champions e si gode la vetta della classifica in solitaria. Staccato l'Athletic Bilbao, ma i cugini dell'Atletico inseguono a un punto. Sabato al Wanda c'è in palio il primato. Cade invece l'imbattibilità dell'Osasuna dopo la vittoria all'esordio e i successivi quattro pareggi.

MAIORCA-ATLETICO MADRID 0-2
Diego Costa 26', Joao Felix 64'

Maiorca (4-2-3-1): Manolo Reina; Sastre, Valjent, Xisco Campos, Agbenyenu; Kubo, Baba (67' Alegria); Daniel Rodriguez, Sevilla, Lago Junior (62' Trajkovski); Budimir (67' Prats). All.: Moreno

Atletico Madrid (4-4-2): Oblak; Arias, Savic, Gelipe, Renan Lodi; João Félix (83' Llorente), Koke, Thomas Partey, Saul; Diego Costa (69' Morata), Vitolo (57' Correa). All.: Simeone

Non vinceva da tre partite, Champions League compresa, ma l'Atletico Madrid si è ripreso con una vittoria convincente sul campo del Maiorca per 2-0. Simeone punta ancora una volta sulla coppia d'attacco Diego Costa-Joao Felix e viene ripagato dalla scelta con un gol per entrambi. Il brasiliano sblocca la partita nel primo tempo al 26', supportato dall'assist di Koke. Nella ripresa invece l'ex talento del Benfica, al 64', chiude ogni velleità di rimonta del Maiorca. I colchoneros si complicano la vita da soli, quando Alvaro Morata, entrato dalla panchina, si fa espellere per doppia ammonizione  al 77'. Un'ingenuità che gli costa cara, dal momento che dovrà saltare il derby da ex contro il Real in programma sabato 28 settembre al Wanda Metropolitano. Un'arma in meno per il Cholo Simeone in una partita che potrebbe anche garantire il primato. Il Maiorca perde la sua quarta partita nelle ultime cinque partite.

VALENCIA-GETAFE 3-3
Mata 1'(G), Gomez 30' e 34' (V), Lee Kangin 39'(V), Jason 66' (G), Angel 69' (V)

Valencia (4-4-2): Domenech, Correia, Gabriel, Diakhaby, Costa, Coquelin, Parejo, Kondogbia (Wass 83'), Lee (Guedes 73'), Rodrigo, Gameiro (Gomez 10')

Getafe (4-4-2): Soria, Suarez, Dakonam, Cabrera, Nyom (Kenedy 60'), Jason, Maksimovic, Arambarri, Cucu, Molina (Angel 54'), Mata

Rimonta beffa per il Valencia al Mestalla in una partita dai ripetuti colpi di scena. Il Getafe passa in vantaggio dopo nemmeno un minuto con la rete di Mata. I padroni di casa sembrano accusare il colpo, almeno inizialmente, ma riescono prima a ribaltare il punteggio con la doppietta di Maxi Gomez, entrato al posto dell'infortunato Rodrigo dopo 10 minuti, e poi a trovare anche il tris con Lee Kangin, un promettente classe 2001. La riscossa del Getafe avviene nella ripresa nel giro di pochi minuti: al 66' Jason accorcia, mentre tre minuti più tardi Angel completa la rimonta. Il risultato non cambia più fino al triplice fischio, nonostante la carta Guedes giocata dai padroni di casa. Il Valencia spreca una nuova opportunità per rilanciare il proprio campionato. Solo sei i punti in classifica, uno in meno dello stesso Getafe.

LEGANES-ATHLETIC BILBAO 1-1
Garcia, rig. 59' (A), Oscar 61' (L)

Leganes (3-5-2): Soriano, Bustinza, Omeruo, Awaziem, Perez, Navarro (Jose), Oscar, Mesa (Recio 85'), Rodrigues, El Nesyri, Carrillo (Braithwaite 71')

Athletic Bilbao (4-2-3-1): Herrerin, Capa, Nunez, Martinez, Berchiche, Benta, Garcia, Larrazabal (Ibai 79'), Garcia, Cordoba (Muniain 46'), Williams (Kodro 89')

L'Athletic Bilbao si fa fermare in casa del Leganes, perdendo la vetta della classifica a vantaggio delle due squadre della capitale. La partita vive il suo momento migliore tra il 59' e il 61': prima sono i baschi a portarsi avanti con un calcio di rigore trasformato da Garcia, ma la risposta immediata del Leganes è targata Oscar. Se l'Atletico si rammarica, il Leganes si fa forza nonostante il persistente ultimo posto in classifica. Secondo punto consecutivo conquistato dopo quello dell'ultimo weekend contro il Valencia. I primi punti conquistati contro due squadre destinate a competere per la qualificazione alle coppe europee possono rappresentare un buon punto di partenza.

 

I più letti di calcio