Bundesliga, Merkel su ripartenza campionato: "Decidiamo il 6 maggio"

germania
Niccolò Omini

Niccolò Omini

Dopo l'incontro con i presidenti dei Land, la cancelliera tedesca ha fatto il punto sulle decisioni in conferenza stampa: "Il 6 maggio una decisione chiara sullo sport". Intanto la Bundesliga ha iniziato a sottoporre i giocatori ai tamponi in vista di una possibile ripartenza a porte chiuse

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI LIVE

Aufwiedersehen al 6 maggio. Ci si rivede la settimana prossima, cara Bundesliga. Questo il senso del risultato dell'incontro di Angela Merkel con i presidenti dei Land tedeschi. "Il 6 maggio analizzeremo i progetti del ministro delle confessioni religiose, del ministro della gioventù e di quello dello sport" - ha detto la cancelliere tedesca - "dopodiché decideremo con quali tempistiche e in quali modi le scuole e gli asili potranno riaprire, così come la ripresa di determinate attività sportive”. Come dire: apprezzo il vostro lavoro, puntiamo a ripartire, ma non corriamo troppo.

Nel frattempo la Bundesliga non perde tempo e ha comunque già iniziato a sottoporre i giocatori ai tamponi, seguendo le stesse procedure previste per le partite a porte chiuse, ma la decisione che il fußball si aspettava era diversa: dopo gli elogi al protocollo medico e le aperture della politica arrivati negli ultimi giorni, a Francoforte speravano venisse dato quantomeno l'ok a giocare, meglio ancora se con una data precisa. Invece ai dirigenti della Lega è arrivata la richiesta del governo di irrigidire il protocollo medico e aspettare i risultati dei tamponi, che verranno ripetuti lunedì. Va ricordato che in Germania i giocatori continuano ad allenarsi, e il dialogo con la politica, nonostante la cancelliera Merkel continui ad alzare l’asticella della prudenza, prosegue in modo costruttivo, con i club che vogliono fare di tutto per giocare. L’alternativa per molti è portare i libri in tribunale.

Anche in Inghilterra speravano in un'apertura più netta alla ripresa della Bundesliga, visto che per la Premier League sarà un primo maggio di riunioni: conference call con tutti i club, che spingono per ripartire e il precedente tedesco avrebbe aiutato a spingere il "project restart", un dossier stilato prendendo parecchio spunto, a livello medico e logistico, da quello della Bundes. Che continua a pensare di poter riprendere il 16 o il 23 maggio, ma aspettando cosa deciderà Angela Merkel, mercoledì prossimo, a Berlino.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche