Napoli-Barcellona, Setien: "Emozione esordire al San Paolo. Parole Gattuso? Un onore"

Champions League

L'allenatore dei catalani si prepara al suo esordio in Champions: "Emozione unica farlo al San Paolo. Sono onorato per i complimenti di Gattuso, mi aspetto una gara complicata contro il Napoli migliore. Fabian Ruiz? Grande persona e grande calciatore"

NAPOLI-BARCELLONA LIVE

Quique Setién non si fida del Napoli: "Dobbiamo aspettarci la migliore versione del Napoli, tutte le squadre qui danno il massimo, sarà una gara difficile per entrambe le formazioni. L’atmosfera è positiva, in Liga abbiamo superato gare difficili. Il Napoli sta vivendo un buon momento e domani sarà una gara complicata”, esordisce così in conferenza stampa l’allenatore del Barcellona alla vigilia della gara valida per l’andata degli ottavi di Champions League. “Sono onorato dalle parole che Gattuso ha speso per me. Io e Gattuso siamo arrivati in situazioni diverse, quello che cerchiamo è imporre il nostro timbro. Dare ai giocatori quei concetti che possono portarci alla vittoria. A volte serve tempo, in entrambi i casi penso si stia già vedendo qualcosa", ha proseguito Setién.

"Il Napoli ha giocatori straordinari"

L’allenatore del Barcellona dimostra di avere le idee chiare sull’atteggiamento da tenere: "Priorità al centrocampo o all’attacco? L’importante è cercare la porta per poter fare sempre male all’avversario. Le qualità del Napoli sono diverse, io do sempre valore ai giocatori e il Napoli ha giocatori straordinari: hanno come impostazione quella di costruire da dietro per poi far male davanti. Se giocherà Umtiti o Lenglet? Non ho ancora deciso". Immancabile una domanda sul paragone tra Maradona e Messi: "Non si possono comparare. Messi gioca da 14/15 anni a livelli altissimi, questa continuità fala differenza. Maradona è stato un giocatore che ci ha fatto innamorare di questo sport".

Setien a Sky: "Emozionato per le parole di Gattuso"

Quique Setién ha poi parlato così in esclusiva a Sky Sport: "I complimenti di Gattuso mi hanno reso felice, lo scorso anno l’ho affrontato in Europa League contro il Milan: abbiamo giocato bene, ma è stato un doppio confronto difficile dove abbiamo dovuto giocare al meglio delle nostre possibilità. Mi dà molta emozione sentire certe parole da un grande professionista e grande allenatore come Gattuso". Per l’allenatore del Barcellona sarà la prima in Champions: “Esordio qui nel tempoo di Maradona? Non ci poteva essere posto migliore. Questo è uno stadio pieno di passione ed emotività, sarà molto bello iniziare da qui il mio cammino in questa competizione. Contro il Napoli sarà una gara molto combattuta e divertente". Per concludere, pensiero su Fabian Ruiz, suo ex giocatore al Betis: "La sua crescita è stata esponenziale. Aveva bisogno solo di un’opportunità, noi gliel’abbiamo data e lui l’ha sfruttata al meglio. Non è solo un grande giocatore, ma anche una grande persona. Bel rapporto con l’Italia? Mi è sempre piaciuta molto l’Italia, ho collaboratori italiani, il mio agente è italiano, mi confronto spesso con allenatori italiani. Questa gara contro il Napoli è un’opportunità che mi capita con un po’ di ritardo, ma cercherò di approfittarne nel modo migliore in modo di avere e lasciare un buon ricordo".

I più letti