Club Brugge-Lazio, Inzaghi: "Casi Covid? Situazione difficile, domani il comunicato"

Champions
©Getty

L'allenatore ha commentato a Sky Sport le tante indisponibilità alla vigilia della gara col Bruges: "Siamo in emergenza, ma in questo momento questa è una situazione che coinvolge tutti: dobbiamo andare avanti"

CORONAVIRUS, DATI E NEWS IN TEMPO REALE

BRUGES-LAZIO LIVE

Una partita da affrontare in totale emergenza: contro il Bruges, nella seconda giornata della fase a gironi di Champions League, la Lazio non avrà ben 13 giocatori. I biancocelesti andranno in Belgio privi di alcuni elementi fondamentali come Luis Alberto e Immobile, che Simone Inzaghi ha dovuto togliere dai convovati così come Lazzari, Djavan Anderson, Andreas Pereira. Non una situazione semplice dunque per la Lazio, che dopo la vittoria all'esordio contro il Borussia Dortmund proverà comunque a portare a casa un risultato positivo. Del momento delicato della sua squadra ha parlato Simone Inzaghi, che ha presentato la sfida al Club Brugge ai microfoni di Sky Sport.

leggi anche

Lazio in emergenza, out Immobile e Luis Alberto

Questa trasferta non inizia bene. Siete in emergenza e con gli uomini contati.

"Sì, è una vigilia diversa rispetto alle altre però dobbiamo andare a fare una gara importante. Loro hanno vinto la prima partita come noi, quindi sarà una sfida decisiva. Mancheranno degli elementi, ma dobbiamo andare oltre perché questa è un'emergenza che coinvolge un po' tutti in questo momento"

 

Cosa la preoccupa di più in questo momento?

"Il problema principale è che non potremo ruotare i giocatori, ma dobbiamo fare di necessità virtù. Avremo pochissimi cambi, cercheremo di fare quelli che abbiamo sapendo che abbiamo giocato tre giorni fa con il Bologna. Ma questo è il momento, bisogna andare avanti"

 

La vittoria con il Borussia Dortmund ha detto che questa squadra può fare un bel percorso in Champions. Aumentano le motivazioni e la responsabilità?

"Noi sappiamo che le responsabilità ci sono sempre, sia che si parli di campionato che di Champions. Col Dortmund abbiamo fatto un ottimo esordio, ora giocheremo contro una squadra che ha vinto il campionato belga e che ha esordito con una vittoria a San Pietroburgo, quindi sarà sicuramente una gara complicata e la dovremo affrontare nel migliore dei modi"

 

Questa emergenza cambia la pianificazione della partita? Che gara si aspetta?

"Loro sono una squadra fisica, con un ottimo centrocampo. Noi dovremo fare una partita molto intensa perché sappiamo che in Europa i ritmi sono alti e dovremo cercare di portare a casa un risultato positivo"

 

Come prosegue l'inserimento di Muriqi? Domani potrà essere titolare?

"Non lo so, ho Muriqic Caicedo e Correa a disposizione. Due cominceranno la partita dall'inizio, l'altro verrà in panchina per darci una mano a gara in corso"

La conferenza stampa di Simone Inzaghi

vedi anche

Bruges-Lazio, tutto quello che c'è da sapere

Una volta sbarcato a Brugge, Simone Inzaghi ha tenuto la classica conferenza di presentazione della sfida.

 

Com'è la situazione, viste le difficoltà derivanti dal coronavirus?

"Abbiamo dei giocatori che sono rimasti a Roma. Qui al momento siamo in 16 e domani la società farà un comunicato in merito alla questione Covid. Stanno ultimando gli ultimi tamponi, i giocatori che sono qui oggi sono quelli che faranno la gara. Se poi potremo aggiungere qualcuno vedremo".

 

È una situazione complicata.

"Non ce lo aspettavamo. Volevamo venire qui a Brugge al completo, ma queste sono problematiche che stanno incontrando tutte le squadre. Sono certo che quelli che scenderanno in campo sapranno dare il 120% per la maglia della Lazio".

 

Che Lazio dobbiamo aspettarci domani in campo?

"Sarà altamente competitiva, che vorrà fare un'ottima partita contro il Brugge, una squadra che come noi è in testa al girone. Mancano ancora cinque partite, sono tante. Ora affrontiamo un momento di emergenza che non avremmo voluto avere, ma sono fiducioso di coloro che scenderanno in campo domani".

 

Qual è il suo pensiero sul Brugge?

"È un'ottima squadra, che ha giocatori importanti, specialmente a centrocampo dove secondo me hanno il reparto migliore, perché uniscono qualità e fisicità. Corre tanto, si giocherà fino all'ultimo la qualificazione".

 

Potrebbero arrivare dei giocatori domani?

"Stiamo valutando, ci sono da ultimare i tamponi. Credo che i dodici che sono arrivati saranno anche quelli che giocheranno. Se poi potrà venir qualcun altro, ben venga".

©Getty

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche