Klopp mette in guardia il Liverpool: "È il miglior Milan degli ultimi anni"

champions
©IPA/Fotogramma

L'allenatore dei Reds diffida dei rossoneri, avversari mercoledì sera ad Anfield per la prima giornata della fase a gironi di Champions: "Forse il Milan attuale è il migliore degli ultimi anni.  Il nostro gruppo è il più forte e titolato della Champions. Ibra eccezionale, Sacchi un modello per me"

LIVERPOOL-MILAN LIVE

PIOLI: "SCRIVIAMO LA NOSTRA STORIA IN CHAMPIONS"

"Ho più in mente le due finali ma se pensi a qualsiasi sfida in Europa tra Liverpool e Milan, è una gara sempre da vedere". Jurgen Klopp introduce così in conferenza stampa la sfida di Champions League tra il suo Liverpool e il Milan, in calendario mercoledì sera alle 21 ad Anfield Road (Sky Sport Uno e Sky Sport 252). "Il Milan non gioca in Champions da anni ma sta andando bene da un anno e mezzo. Forse il Milan attuale è il migliore degli ultimi anni - sottolinea Klopp - questa stagione è iniziata bene quindi sarà dura per noi: è una bella sfida come ce ne sono diverse in Champions. Questa è una di quelle".

"Spero nell'effetto Anfield. Ibra eccezionale"

leggi anche

Milan, si ferma Ibra: out contro il Liverpool

L'allenatore ricorda la finale di Istanbul del 2005 ("Dopo il 3-0 sembrava che il Milan l'avesse in pugno, invece è diventata una delle gare più sensazionali della storia del calcio, per nostra fortuna") e si sofferma sulla presenza del pubblico ad Anfield: "Era da molto che non giocavamo in casa ad Anfield con i tifosi. Non vedo l'ora di rivivere queste serate in compagnia dei tifosi - spiega - si tratta di ottenere abbastanza punti per passare il turno, quindi non dovremo perdere tempo". Nel Milan non ci sarà Ibrahimovic. "Uno dei più grandi che ho mai visto nella mia carriera nel calcio. Lo sa e ce lo dice - evidenzia Klopp - ha ancora tanto carburante nel serbatoio, è capace di giocare in ogni campionato ed è eccezionale". A proposito di infortuni, Klopp spera di avere un Salah in forma il più a lungo possibile: "Non ho mai parlato di questo con lui, ma ha tutte le possibilità per farlo. Messi, Lewandowski, tutti i campioni over 30, devono essere fortunati con gli infortuni".

"Mai stato in un girone così complicato"

leggi anche

Tonali (febbre) non si allena, ma coi Reds ci sarà

C'è un Milan, quello di Sacchi, anche nel passato di Klopp. Il suo maestro Wolfgang Frank era un sacchiano: "Non ho contatti frequenti con Arrigo Sacchi, ma ogni tanto ci sentiamo. Lui ha il mio numero e ogni tanto mi chiama, io cerco di non disturbarlo - la risposta di Klopp -  quel Milan segnò un’epoca. Era una squadra dominante, straordinaria nel posizionamento sul campo”. L'allenatore dei Reds si concentra anche sulla competitività del girone B, che comprende anche Atletico Madrid e Porto: ""Non credo che nessuno abbia pensato 'che bel gruppo' al momento del sorteggio. Si tratta di un girone duro, è evidente - le parole di Klopp- Atletico, Porto sono squadre esperte e che giocano sempre in Champions, il Milan ha grande storia. Un gruppo da Champions. Da quando sono qui è il più duro da affrontare. A Dortmund ho avuto Real Madrid, Manchester City in un girone, un gran bel gruppo. Lascerà fuori due ottime squadre dalla Champions e una la manderà in Europa League".

Elliott operato

Klopp ha aggiornato la stampa anche sulle condizioni fisiche di Harvey Elliott, il centrocampista 18enne uscito dal campo di Leeds domenica scorsa in barella per un serissimo infortunio alla caviglia: "Lo stanno operando a Londra. Attendiamo notizie, ma siamo sicuri che andrà tutto bene".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche