Dudelange-Qarabag, drone con bandiera armena sorvola il campo: sospesa gara Europa League

Europa League

Tensione a Lussemburgo durante il match di Europa League tra il Dudelange e il Qarabag, club azero. La partita è stata sospesa per 25' per la presenza di un drone che ha sventolato una bandiera dell'Armenia, in conflitto con l'Azerbaigian per il controllo politico della regione del Nagorno-Karabakh. La partita è poi finita 1-4 per gli azeri

EUROPA LEAGUE, TUTTI I GOL DELLA 2^ GIORNATA

LAZIO-RENNES 2-1: GOL E HIGHLIGHTS- WOLFSBERG-ROMA 1-1: GOL E HIGHLIGHTS

DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Momenti di caos a Lussemburgo durante la partita di Europa League tra i padroni di casa del Dudelange e il Qarabag, squadra dell'Azerbaigian. Poco dopo la mezz'ora di gioco, sul risultato di 2-0 per gli ospiti, il match è stato momentaneamente sospeso a causa della presenza di un drone che ha sorvolato il campo sventolando una bandiera dell'Armenia, nazione in conflitto con l'Azerbaigian per il controllo politico della regione del Nagorno-Karabakh. Una vera e propria provocazione nei confronti del Qarabag e dei suoi giocatori, che hanno anche provato - senza successo - ad abbattere il drone con il pallone. Gli animi si sono surriscaldati particolarmente anche sugli spalti: alcuni tifosi del Qarabag hanno provato a invadere il campo ed è stato necessario ricorrere all'intervento delle forze di polizia per ristabilire l'ordine. A quel punto l'arbitro, lo scozzese John Beaton, non ha potuto far altro che interrompere la gara e disporre il rientro delle due squadre negli spogliatoi. Il match è ripreso dopo una sospensione di circa 25'.

La crisi Armenia-Azerbaigian

Sul piano politico la situazione tra Armenia e Azerbaigian è molto delicata. I motivi della disputa sono legati al controllo politico della regione del Nagorno-Karabakh, che - pur appartenendo al territorio azero - a seguito di una disputa nel 1991 si è dichiarata indipendente. In passato la questione ha già avuto ripercussioni sul piano calcistico: nella scorsa stagione, ad esempio, l'armeno Mkhitaryan - attualmente alla Roma ma allora all'Arsenal - fu costretto a saltare la finale di Europa League contro il Chelsea in programma a Baku, capitale dell'Azerbaigian.

Il precedente in Serbia-Albania

Un episodio simile a quello accaduto in Dudelange-Qarabag si era verificato nel 2014, a Belgrado, durante la partita tra Serbia e Albania, Paesi in conflitto per la questione del Kosovo. In quell'occasione un drone con appesa una bandiera della 'Grande Albania' aveva sorvolato il terreno di gioco, scatenando il putiferio. Dopo scontri tra le parti, la partita non riprese.

I più letti