Wolfsberger-Roma, le probabili formazioni: out Florenzi e Pau Lopez, gioca Mirante

Europa League

Fonseca ha annunciato in conferenza stampa di voler concedere un turno di riposo a Edin Dzeko, sin qui inamovibile. Un'occasione importante per l'attaccante croato per dimostrare di poter essere qualcosa in più di una semplice seconda linea. L'infortunio di Pellegrini offre una chanche anche a Pastore sulla trequarti, mentre Florenzi alza bandiera bianca a causa della febbre. In porta c'è Mirante. Wolfsberger-Roma sarà trasmessa in esclusiva su Sky alle ore 18:55 su Sky Sport Uno e Sky Sport 252.

WOLFSBERG-ROMA LIVE

PELLEGRINI, 2 MESI DI STOP - SI FERMA ANCHE MKHITARYAN

DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Prima trasferta europea della Roma in stagione. Dopo la goleada all'esordio contro il Basaksehir, i giallorossi si troveranno di fronte l'entusiasmo del Wolfsberger, formazione austriaca all'esordio in casa nelle competizioni europee. Una squadra che ha già dimostrato di poter essere all'altezza del palcoscenico continentale con l'inaspettata vittoria per 4-0 contro il Borussia Monchengladbach nella prima giornata del girone. Un importante segnale di forza contro quella che, al momento del sorteggio, era considerata l'avversaria principale della Roma nel gruppo J. Fonseca, che finora lontano dall'Olimpico ha ottenuto due vittorie in due partite, non sottovaluta l'impegno, ma è comunque orientato a dare un turno di riposo ai titolarissimi Dzeko e Kolarov

Le probabili formazioni: in avanti si punta sul tandem Pastore-Kalinic

Possibile turnover in porta, dove Mirante potrebbe fare il suo debutto da titolare al posto dello spagnolo Pau Lopez nel consueto 4-2-3-1. Davanti all'ex Parma, verrà schierato Smalling per la terza partita consecutiva. Il centrale inglese ha ben impressionato nelle sue prime uscite e Fonseca ad ora sembra voler alternare soltanto il suo compagno di reparto: toccherà a Fazio stavolta. Sulle fasce Florenzi sarà out a causa della febbre al suo posto dovrebbe giocare Santon, mentre a destra e Spinazzola a sinistra. L'ex atalantino giocherà per la prima volta nella zona di campo occupata sia nelle stagioni con i bergamaschi che lo scorso anno alla Juventus. A riposo Kolarov, mentre Zappacosta, rientrato tra i convocati, dovrebbe accomodarsi soltanto in panchina. A centrocampo dovrebbe rifiatare Veretout. Torna invece titolare Cristante accanto a Diawara. Sulla trequarti, l'allenatore portoghese deve iniziare a fare i conti con le pesanti assenze di Pellegrini e Mkhitaryan. Le soluzioni sono obbligate, data anche le lungodegenze di Perotti e Under. Zaniolo e Kluivert saranno gli esterni offensivi, mentre Pastore avrà il compito di ispirare Kalinic. Alla sua terza avventura italiana dopo Fiorentina e Milan, l'attaccante croato vuole dimostrare di non essere la versione sbiadita del centravanti visto nelle ultime due stagioni. La non facile missione di sostituire Dzeko potrebbe essere il giusto stimolo per rilanciarsi. 

WOLFSBERGER (4-3-1-2): Kofler; Novak, Sollbauer, Rnic, 7 Schmitz; 11 Schmid, 16 Leitgeb, 8 Ritzmaier; 10 Liendl; 9 Weissman, 21 Niangbo. All. Struber

ROMA (4-2-3-1): Mirante; Santon, Mancini, Fazio, Spinazzola; Diawara, Cristante; Zaniolo, Pastore, Kluivert; Kalinic. All. Fonseca

CALCIO: SCELTI PER TE