Roma-Borussia M'Gladbach, Fonseca: "Rigore duro da accettare. I ragazzi sono devastati"

Europa League

Il portoghese amareggiato per il pareggio beffa: "Decisione dura da accettare, i ragazzi sono devastati". Poi, però, applaude i suoi: "Nonostante l'emergenza abbiamo dato tutto contro la capolista della Bundesliga. Meritavamo la vittoria". Infine sulla prova di Mancini a centrocampo: "E' un lottatore. Lo potrei riproporre anche con il Milan"

Quarto pareggio consecutivo per la Roma, la cui ultima vittoria risale allo scorso 29 settembre (lo 0-1 sul campo del Lecce). Da lì i tre 1-1 con Wolfsberger, Cagliari e Borussia M'Gladbach e lo 0-0 con la Sampdoria. Per questo il mancato successo contro i tedeschi in Europa League sa ancora più di beffa. Perché allunga il digiuno e perché è avvenuto con un rigore che non c'era fischiato al 94': "E' difficile accettare una decisione del genere, lo spogliatoio è devastato", ha spiegato Fonseca nel post gara ai microfoni di Sky Sport. La sua squadra è decimata dai tanti infortuni e la sorte non sembra volerle sorridere: "Abbiamo affrontato la prima in classifica in Bundesliga e, nonostante l'emergenza, abbiamo dato tutto, meritando la vittoria - ha continuato l'allenatore portoghese - detto questo, non possiamo piangerci addosso e dobbiamo pensare subito alla prossima". Che non sarà facile, perché all'Olimpico arriva il Milan di Pioli: "Abbiamo tenuto il gioco difensivamente e la squadra ha lottato. Dobbiamo reagire velocemente consapevoli della nostra prestazione". 

"Mancini un lottatore"

Il discorso è caduto poi sui singoli. A partire da Mancini che, visto la totale emergenza a centrocampo, è stato proposto proprio in quella zona del campo: "Gianluca è un lottatore - ha continuato Fonseca - ha fatto una bellissima partita in un ruolo che non è il suo. Purtroppo in questo momento non abbiamo molte soluzioni lì e lo potrei riproporre in mediana anche contro il Milan". Un commento anche sulla prova di Pastore, che ha giocato da trequartista: "Ha avuto molti problemi fisici, per lui non è facile giocare tante volte nel giro di una settimana. La sua è una situazione che è necessario gestire". Infine una coccola a Zaniolo, autore del gol del momentaneo vantaggio: "L'unica possibilità come vice Dzeko è proprio Nicolò. Può giocare in quel ruolo. Under? Tornerà nei prossimi giorni, è in dubbio per il Milan".

I più letti