Italia, giorno di riposo per la Nazionale: contro il Galles altri record per Mancini

Europei

Tre giocate, tre vinte. Il primato di Pozzo eguagliato e Mancini che eguaglia… Mancini. Nessuno aveva mai vinto tutte le gare del girone senza concedere una sola rete negli Europei, ma la "tripletta" non è un inedito nella storia degli Azzurri. I cambi, l'età media, il ritorno di Verratti e il relax: così l'Italia passerà la sua giornata

ITALIA-GALLES 1-0: GOL E HIGHLIGHTS

Italia, relax e record. Dopo un girone dove "fare meglio non si poteva". Parole di Roberto Mancini, giacca alla Bearzot e record alla Pozzo, mostri sacri della panchina italiana. E dalla panchina di Roma il Mancio - tra colpi di tacco e indicazioni - ha guidato verso un'altra vittoria. Altri primati, alcuni solo eguagliati, proprio perché "fare di più" diventa quasi impossibile. Innanzitutto il riassunto: Italia prima, tutte vinte. Sette gol fatti, zero subiti. E infatti mai in un campionato europeo una squadra aveva chiuso a punteggio pieno nel girone senza concedere una singola rete. E nessuno ci riuscirà: non hanno ancora subìto gol anche Inghilterra e Svezia, che però hanno entrambe pareggiato una partita. E a proposito di imbattibilità: l'Italia ha eguagliato il proprio record storico: 30 match di fila senza sconfitte, come solo Pozzo tra il 1935 e il 1939. Di anni ne sono passati ottantadue, altro numero magico nella storia dell'azzurro.

"Tripletta perfetta" come nel 1990

euro 2020

Mancio sa come fare, stop di tacco pazzesco. VIDEO

E se del 1982 Mancini, per ora, ha solo la giacca di rappresentanza (voluto omaggio Armani a quella di Enzo Bearzot) il Ct ha intanto eguagliato se stesso. Undici vittorie di fila: la striscia da record nella storia della Nazionale già stabilita dallo stesso Mancio (&Co) tra novembre 2018 e novembre 2019. E eguagliata di nuovo: da Italia-Estonia dell'11 novembre - curiosamente senza di lui in panchina, positivo al virus e con Evani capo allenatore - fino al Galles. E poi tanto altro: nelle ultime undici vittorie di fila gli Azzurri non hanno mai subito gol (record storico di Valcareggi tra 1972 e 1974 a meno uno). L'Italia ha già segnato sette gol a Euro 2020: così tanti nei gironi di Europei e Mondiali solo nel 1998. E poi la tripletta: tutte vinte e senza subire gol, non una novità. L'en plain di successi - tra Mondiali ed Europei - era arrivato anche nel 1978, nel 1990 e nel 2000. Mentre un girone senza subire reti nel 1970, nel 1980 e nel 1990. L'unica Italia da tre su tre, e porta inviolata, è quindi quella del Mondiale delle Notti magiche, che Mancini guardò dall'inizio alla fine dalla panchina.

Cambia l'Italia, non il risultato

EURO 2020

Debutto dal 1' con gol, Pessina come... Mancini!

Forse è anche per questo che, col Galles, il Ct ha mandato in campo Salvatore Sirigu, trentaquattrenne e con ogni probabilità al suo "last dance" in una grande manifestazione internazionale. E poi i cambi: otto titolari diversi rispetto alla gara precedente, altro record azzurro tra Mondiali ed Europei. Tutti con la voglia di fare bene, Pessina - ultimo uomo copertina e salito sul bus di rincorsa - ha raggiunto quota tre gol nelle ultime tre con la Nazionale, decidendo la partita. Verratti è tornato, ed è stato il primo tra tutti i giocatori di Italia-Galles per tocchi (136), passaggi riusciti (103), occasioni create (5) e contrasti (4), oltre ad aver fornito assist della vittoria. Tutto con un'età media di 27 anni, la più bassa per gli Azzurri tra Europei e Mondiali da Italia-Bulgaria del 1994.

Il programma di oggi

Dopo tutti i record c'è il relax. Prima di entrare nella fase ancora più decisiva. È giorno libero all'hotel Parco dei Principi di Roma per gli azzurri dopo la vittoria sul Galles. Visita per mogli, figli, compagne. Ma anche genitori, come papà e mamma Pessina. Un saluto anche dal duo Pio e Amedeo. Mentre Donnarumma, approfittando del giorno di riposo, sta svolgendo le visite mediche per il Paris Saint-Germain. Alle 17.30, invece, in programma la partenza da Termini per Campo di Marte. Poi Coverciano. Sabato 26 si gioca, a Wembley. London calling.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche