Italia-Inghilterra, Mattarella presente a Wembley per la finale di Euro 2020

la finale

Ci sarà anche il Presidente della Repubblica in tribuna a Wembley per la finale di Euro 2020 tra Italia e Inghilterra: una presenza che rievoca alcuni famosi episodi del passato con Sandro Pertini e Giorgio Napolitano. Appuntamento domenica 11 luglio alle ore 21, in diretta su Sky Sport Uno e Sky Sport Football

EURO 2020, LA CLASSIFICA MARCATORI

Ci sarà anche il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sugli spalti di Wembley per sostenere l'Italia in occasione della finalissima degli Europei di domenica sera contro l'Inghilterra. Il capo di stato italiano ha infatti deciso di far sentire la propria vicinanza nei confronti della nazionale azzurra in occasione di una finale internazionale, che all'Italia manca dal 2012 (anche in quel caso erano gli Europei, ndr). Mattarella sarà dunque in tribuna a fare da contraltare alla presenza del Principe William e di Boris Johnson, già presenti a Wembley in occasione della semifinale contro la Danimarca. Nella speranza che la sua presenza possa rievocare alcune immagini di festa da parte dei capi di stato italiani già viste nel passato.

Pertini a Spagna 1982

leggi anche

William carica la finale: "Il Paese sarà con voi"

La presenza del Presidente della Repubblica in tribuna al seguito dell'Italia riporta alla mente a due storici trionfi azzurri. Il primo è quello di Spagna 1982, con Sandro Pertini incontenibile al Santiago Bernabeu, a celebrare la conquista della Coppa del Mondo nella finalissima contro la Germania. Dal "non ci prendono più", pronunciato a favore di telecamera dopo il gol del 3-0 di Altobelli (la gara finirà 3-1, ndr), alla leggendaria foto che vede il Presidente ritratto a giocare a carte insieme a Zoff, Causio e Bearzot durante il viaggio di ritorno verso l'Italia. Ovviamente con la Coppa del Mondo sul tavolo a fare da spettatrice.

Pertini Spagna 1982

Napolitano a Germania 2006

leggi anche

Kane raggiunge Lineker: "E ora battiamo l'Italia"

La storia si ripetè nel 2006, con l'allora Presidente Giorgio Napolitano presente in tribuna all'Olympiastadion di Berlino per sostenere la Nazionale di Marcello Lippi nella finale contro la Francia. In quella circostanza, Napolitano si recò nel ritiro azzurro già alla vigilia del match, dando vita a un divertente siparietto con il commissario tecnico azzurro, svelato poi nei giorni successivi alla vittoria. Il presidente voleva in quell'occasione far arrivare alla squadra un messaggio di sostegno da parte di tutto il Paese, spiegando che comunque sarebbe andata a finire la finale, l'Italia sarebbe stata orgogliosa di loro. Una frase che non piacque molto a Lippi, che di perdere la finale contro la Francia non ci pensava minimamente. E alla fine ebbe ragione lui, portando a casa la quarta Coppa del Mondo nella storia della Nazionale azzurra.

Napolitano Germania 2006

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche