Capello ricorda Reyes: "Ottimo giocatore, un ragazzo allegro "

Liga

Fabio Capello ha allenato lo spagnolo nella stagione 2006-07, conclusa con la vittoria della Liga: "Nell'ultima partita con il Maiorca segnò 2 reti fondamentali. Era un ragazzo allegro, simpatico, un ottimo giocatore"

LUTTO NEL CALCIO: MORTO REYES - CHI ERA, STORIA E CARRIERA

REYES, LA MACCHINA ANDAVA A 237 KM/H

CAÑIZARES: "REYES ANDAVA VELOCE, NON È UN EROE"

LE NEWS DI SKY SPORT SU WHATSAPP

Quando l'hanno chiamato dalla Spagna non ci credeva, poi ha realizzato che uno dei suoi calciatori più importanti durante la stagione vincente con il Real (2006-07) era deceduto in un incidente d'auto a 35 anni. Il calcio piange Jose Antonio Reyes, ex esterno di Siviglia, Espanyol, Atletico Madrid e ovviamente Real. Fabio Capello l'ha allenato durante l'annata che ha portato alla conquista della Liga e ha voluto ricordarlo dagli studi di Sky Sport. Preso dall'Arsenal, Reyes collezionò 38 presenze e 7 reti in tutte le competizioni. 

"Tanti ricordi, sono amareggiato"

"Mi hanno chiamato dalla Spagna e mi hanno detto che Antonio era deceduto in un incidente. Ho tanti ricordi e tanta amarezza per un giocatore molto importante, lo avevamo preso dall'Arsenal e nell'ultima partita, quella più importante, fu fondamentale perché segnò 2 gol quando stavamo perdendo 1-0 contro il Mallorca". 

"Era un ottimo giocatore"

Continua Capello: "Andaluso, simpatico, particolare, un po' come tutti gli andalusi del resto. Molto attaccato alle loro tradizioni, lui veniva da una famiglia gitana e aveva tante cose particolari. Ma sul campo e nello spogliatoio era un ottimo giocatore, ho tanti bellissimi ricordi e questa è una cosa che mi amareggia molto". 

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche