Barcellona, Fati pronto a diventare spagnolo: c'è il Mondiale U-17, salta il Clasico?

Liga

Talento da record nella storia della Liga, il 16enne del Barça originario della Guinea-Bissau è destinato a diventare spagnolo: lo rivela il Mundo Deportivo, quotidiano che spiega come la Federazione nazionale sia al lavoro per naturalizzarlo in vista del Mondiale U-17 (in programma in Brasile dal 26 ottobre al 17 novembre). Quasi un mese lontano dal Camp Nou, assenza che lo costringerebbe a saltare il Real Madrid

MANITA AL VALENCIA: FATI ANCORA IN GOL COL BARCELLONA

CHE TALENTO FATI! LO MANDA VICTOR VALDES

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY

Esordiente nella Liga a 16 anni, 10 mesi e un giorno (solo Vicente Martinez face meglio nel 1941), a segno nel weekend seguente contro l’Osasuna e nuovamente in gol (con un assist a referto) nell’ultimo turno del Barcellona. Una parabola clamorosa quella di Anssumane "Ansu" Fati, esterno offensivo classe 2002 che macina record e applausi non solo in Spagna. Un impatto davvero sorprendente quello del ragazzo svezzato nella Masia, 17 anni da compiere il prossimo 31 ottobre eppure già una splendida realtà al Camp Nou. Originario della Guinea-Bissau ma da dieci anni residente in Spagna complice il lavoro del padre, Fati interessa eccome all’allenatore Valverde e pure alla Federazione nazionale: come riporta il Mundo Deportivo, infatti, la RFEF è al lavoro per naturalizzare il ragazzo e renderlo disponibile per l’imminente Mondiale U-17. Un traguardo importante per Fati che, tuttavia, sarebbe costretto a salutare temporaneamente il Barcellona.

Spagna, Fati verso il Mondiale U-17. E il Barça può perderlo

In un’intervista al Mundo Deportivo, il padre Bori Fati aveva spiegato che la preparazione dei suoi documenti e del passaporto erano quasi ultimati con il termine fissato per fine luglio. E dopo la naturalizzazione del genitore sarà il turno di Fati, il quale dovrà scegliere tra la Spagna e la selezione della Guinea-Bissau dove è nato. Sull’argomento si è espresso anche Robert Moreno, Ct della Nazionale maggiore: "È un argomento che non prendo in considerazione. La Federazione ci sta lavorando, ovviamente vogliamo avere i migliori giocatori possibili, ma toccherà a lui scegliere. Al momento Ansu è una gioia per il Barça: è un giocatore che ha lasciato la Masia, è un motivo d’orgoglio. Noi però dobbiamo restare calmi e sperare di averlo a disposizione". Se il Mondiale U-17 è in programma in Brasile dal 26 ottobre al 17 novembre (convocabili tutti i giocatori nati dal primo gennaio 2002), il Barcellona rischia di perdere il proprio talento per quasi un mese qualora optasse per la Rojita: impossibile trascurare il Clasico fissato per domenica 27 ottobre al Camp Nou, big match contro il Real Madrid nel quale potrebbe mancare proprio l’esaltante Fati. Che proprio nella sfida più importante in Spagna non vorrebbe mai mancare.

I più letti