Liga, i risultati della 1^ giornata: bene la prima senza Messi, Barcellona-R. Sociedad 4-2

Liga

Alla prima senza Messi, il protagonista è Braithwaite con due gol e un assist: apre le marcature Piquè, poi la doppietta dell'attaccante danese prima della rete di Sergi Roberto, che spegne le speranze di rimonta degli ospiti. Vince anche l'Atletico Madrid, 2-1 sul campo del Celta Vigo con doppietta di Correa. Lamela trascina il Siviglia all'esordio: doppietta dell'argentino e 3-0 al Rayo Vallecano

CHI ERA IN CAMPO ALLA PRIMA SENZA MESSI

BARCELLONA-REAL SOCIEDAD 4-2

19' Piquè (B), 45', 59' Braithwaite (B), 82' Lobete (R), 85' Oyarzabal (R), 91' Sergi Roberto (B)

 

BARCELLONA (4-3-3): Neto; Dest (71' Emerson), Eric Garcia (84' Araujo), Piquè, Jordi Alba; De Jong (71' Sergi Roberto), Busquets (83' Nico Gonzalez), Pedri; Griezmann, Depay (90' Lenglet), Braithwaite. All. Koeman

 

REAL SOCIEDAD (4-2-3-1): Remiro; Zaldua (67' Gorosabel), Elustondo (82' Pacheco), Le Normand, Munoz; Zubimendi, Merino; Portu (67' Lobete), David Silva (46' Bautista), Januzaj (46' Barrenetxea); Oyarzabal. All. Alguacil

 

Ammoniti: Zubimendi (R), Busquets (B), Elustondo (R), Munoz (R), Le Normand (R), Nico Gonzalez (B)

vedi anche

Primo Barça senza Messi: chi era in campo

Era la prima partita senza Leo Messi, è andata piuttosto bene al Barcellona che realizza 4 gol e conquista i primi tre punti del campionato. Grande protagonista del match del Camp Nou è Martin Braithwaite, autore di due gol e un assist. E' ancoa presto per dire se questa squadra possa fare a meno della Pulce, ma i primi segnali per Koeman sono sicuramente incoraggianti, visto anche l'ottimo livello dell'avversario. Bastano 45 minuti al Barcellona per indirizzare la gara: Depay inventa, Piquè e Braithwaite realizzano. Il capitano va a segno da distanza ravvicinata su una punizione calciata proprio dall'attaccante olandese, mentre Braithwaite ha ribadito in rete un cross arrivato dalla destra da De Jong. Sembra tutto facile anche nel secondo tempo, ancora di più quando Braithwaite si ripete e ribadisce in rete un tiro di Jordi Alba respinto da Remiro. Partita finita? Non è d'accordo la Real Sociedad, che nei minuti finali si avvicina pericolosamente: nel giro di tre minuti Lobete e Oyarzabal mettono paura al Camp Nou. Ci deve pensare Sergi Roberto a spegnere le speranze di rimonta, segnando la rete del 4-2 in contropiede. Nulla da fare per la Real Sociedad, vince il Barcellona che manda un segnale anche al Real Madrid, vincitore nella giornata di sabato.

CELTA VIGO-ATLETICO MADRID 1-2

leggi anche

Il Real parte con un 4-1 all'Alavés: Benzema super

23' Correa (A), 59' Iago Aspas rig. (C), 64' Correa (A)

 

CELTA VIGO (4-4-2): Dituro; Mallo, Araujo, Fontan, Galan (89' Baeza); Mendez (74' Beltran), Tapia (75' Solari), D. Suarez, Nolito (62' Cervi); Iago Aspas, Mina. All. Broggi

 

ATLETICO MADRID (3-5-2): Oblak; Savic, Gimenez, Hermoso; M. Llorente (82' Renan Lodi), Koke (66' Trippier), Kongodbia, Lemar (65' De Paul), Saul; Correa (65' L. Suarez), Carrasco (90' Vrsaljko). All. Simeone

 

Ammoniti: Lemar (A), M. Llorente (A), Kondogbia (A), D. Suarez (C), Solari (C), Fontan (C), Carrasco (A), Iago Aspas (C), Gimenez (A)

 

Espulsi: 95' Hermoso (A) e Mallo (C)

 

A quasi 3 mesi dalla conquista della Liga, l'Atletico Madrid torna in campo per difendere la corona e provare a riconfermarsi campione di Spagna: lo fa con le due solite qualità che caratterizzano il calcio di Simeone, determinazione e coraggio. Al termine di una vera e propria battaglia sul campo del Celta Vigo, gli uomini del Cholo escono vincitori grazie alla doppietta di Angel Correa, pareggiata soltanto momentaneamente dal calcio di rigore realizzato da Iago Aspas: grandi polemiche per la rete dell'1-1 e per il penalty assegnato per un fallo di mano di Marcos Llorente dopo aver visionato lo schermo del Var per un paio di minuti. Ancora in gol però Correa 5 minuti dopo e pioggia di cartellini nel finale, tra i quali le due espulsioni per Hermoso e Mallo. Ma alla fine è l'Atletico a uscire con i tre punti, così come 3 mesi fa, è ancora il Cholo Simeone a guardare tutti dall'alto verso il basso.

SIVIGLIA-RAYO VALLECANO 3-0

19' En-Neysri rig., 55', 79' Lamela

 

SIVIGLIA (3-4-1-2): Dmitrovic; Kounde, Diego Carlos, Rekik (52' Gomez); Jesus Navas, Jordan (84' Ortiz), Fernando (90' Gudelj), Acuna; O. Rodriguez; En-Neysri (89' Romero), Idrissi (46' Lamela). All. Lopetegui

 

RAYO VALLECANO (4-2-3-1): Zidane; Balliu, Suarez, Catena, F. Garcia; Valentin (71' Martin), Comesana (61' Merquelanz); Palazon (61' Ciss), Nteka (71' Bebe), Alvaro Garcia; Trejo (19' Dimitrievski). All. Iraola

 

Ammoniti: Idrissi (S)

 

Espulso: 16' Zidane (R)

 

Vince anche il Siviglia all'esordio, in una partita che viene indirizzata già dopo pochi minuti: al 16' il portiere del Rayo Vallecano, Luca Zidane, valuta male i tempi di uscita su un lancio lungo di Diego Carlos per Idrissi ed è costretto ad atterrare l'attaccante avversario. Il risultato sono un calcio di rigore e un cartellino rosso, con seguente gol dell'1-0 di En-Neysri. Può davvero fare poco il Rayo Vallecano per opporsi in inferiorità numerica, anche perchè al minuto 55 il Papu Gomez e Lamela confezionano un meraviglioso gol per il 2-0: l'ex Atalanta assiste e il connazionale argentino batte Dimitrievski. Non finisce qui però, perchè nel giorno del suo debutto con la maglia del Siviglia, Erik Lamela fa in tempo a realizzare una doppietta: En-Neysri, innescato ancora da Gomez, serve un pallone facile facile all'argentino che mette a segno il 3-0 a pochi metri dalla porta. Buona la prima per il Siviglia, in attesa di test più probanti di un Rayo Vallecano costretto a giocare in 10 per più di 70 minuti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche