Italia-Polonia 2-0, decidono i gol di Jorginho e Berardi: azzurri primi

NATIONS LEAGUE
©Getty

Gli Azzurri battono 2-0 la Polonia al Mapei di Reggio Emilia e conquistano il primo posto nel gruppo 1 di Lega A. Gara ben giocata dall’Italia che segna nel primo tempo con un rigore trasformato da Jorginho e procurato da Belotti. In precedenza anche un gol annullato a Insigne. Nel secondo tempo diverse occasioni create dalla squadra di Evani e raddoppio firmato da Berardi. La Polonia chiude in 10 per l’espulsione di Goralski

NATIONS LEAGUE, TUTTI I RISULTATI

ITALIA-POLONIA 2-0

27' rig. Jorginho, 83' Berardi

 

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi (89' Di Lorenzo), Acerbi, Bastoni, Emerson; Barella, Jorginho, Locatelli; Bernardeschi (64' Berardi), Belotti (79' Okaka), Insigne (89' El Shaarawy). All. Evani

 

POLONIA (4-2-3-1): Szczesny; Bereszynsky, Glik, Bednarek, Reca; Krychowiak, Moder (46' Goralski); Szymanski (46' Zielinski), Linetty (74' Milik), Jozwiak (46' Grosicki); Lewandowski. All. Brzeczek

 

Ammoniti: Krychowiak, Belotti, Goralski

 

Espulso: Goralski

 

Un solo risultato per poter ambire al primo posto nel girone: vincere. L'Italia ha risposto alla grande anche al periodo complicato legato alle numerose assenze a testimonianza che lo spirito di squadra aleggia su questa Nazionale costruita con dovizia di particolari dal ct Mancini e guidata, anche oggi, dal suo secondo Evani in maniera più che egregia. L'Italia gioca bene, diverte e vince, chiedere di più, onestamente, non si può. Di fronte la Nazionale aveva un avversario valido con al centro dell'attacco uno dei giocatori più forti d'Europa, quel Robert Lewandowski ridimensionato da una fase difensiva che inizia lì davanti, con il lavoro in pressione degli attaccanti, il supporto dei centrocampisti e le coperture dei difensori. E forse è mancato ancora un po' di cinismo sottoporta perché il risultato poteva essere più rotondo del 2-0 finale. Tuttavia, l'Italia guadagna con merito il primato nel gruppo 1 di Lega A e ora deve completare l'opera in Bosnia.

 

Formazione d'inizio gara con qualche novità rispetto alle ipotesi della vigilia: confermato Bernardeschi e dentro Bastoni e non Di Lorenzo. L'Italia parte subito forte e colleziona due buone occasioni con Bernardeschi e Belotti. Insigne si vede annullare un bel gol (giustamente) per posizione di fuorigioco dello stesso Belotti (sulla traiettoria della palla) e l'arbitro perdona a Lewandowski una evidente gomitata ai danni di Bastoni. Ma il gol è nell'aria e Bernardeschi serve Belotti ma l'attaccante del Torino viene messo giù da Krychowiak, il rigore, che Jorginho trasforma, è ineccepibile. La Polonia non riesce a reagire e subisce costantemente l'iniziativa degli Azzurri. Il primo tempo finisce in totale controllo da parte dell'Italia.

Nella ripresa la musica non cambia, la Polonia prova a partire aggressiva ma immediatamente l'Italia riguadagna campo, metri e occasioni. Ci prova Insigne, ci prova ancora Belotti che protesta per un evidente fallo di mano in area non segnalato dall'arbitro. Evani pensa alle sostituzioni e inserisce Berardi al posto di Bernardeschi. La Nazionale non rischia nulla, anzi, va a caccia del raddoppio che chiuderebbe la contesa. Un aiutino arriva da Goralski che in pochi minuti commette due brutti falli e rimedia due gialli, polacchi in 10. L'Italia gestisce e attacca, manovra e rifinisce un'azione di 27 passaggi per Berardi che rientra sul sinistro e fulmina Szczesny segnando nel suo stadio. L'Italia chiude il match, gestisce il tempo rimanente e festeggia il primo posto nel girone.

1 nuovo post
Scendendo in campo contro la Svizzera, il capitano della Spagna, Sergio Ramos, ha raggiunto un altro importante traguardo della carriera: in una serata in cui ha fallito due calci di rigore, è riuscito a staccare Gigi Buffon nella classifica per presenze all time con le maglie delle rispettive Nazionali ed è 1° tra gli europei. Ma per Ramos la corsa non si ferma qui, perché davanti ci sono altre posizioni da guadagnare.  Ecco la graduatoria completa, stilata con i dati di Transfermarkt. GUARDA LE FOTO
- di Redazione SkySport24
Evani, Italia: "Stasera con l'azzurro cercheremo di dare gioia e riunire tutti coloro che stanno soffrendo in questo momento. E dargli un momento di felicità. Noi ce la metteremo tutta per arrivare a questo"
- di Redazione SkySport24
Evani, Italia: "Lewandowski è un attaccante straordinario, è pericoloso e completo. Purtroppo non c'è da preoccuparsi solo di lui. La Polonia è una squadra via che ha altri giocatori importanti. Cercheremo di limitare le loro forze e sfruttare i loro punti deboli che anche loro hanno".
- di Redazione SkySport24
Evani, Italia: "Pareggio? Non si possono fare certi calcoli. Non si può giocare per un risultato ma per cercare di portare in campo i nostri principi in entrambe le fasi di gioco e possibilmente essere più bravi dell'avversario. E' difficile conquistare un risultato se giochi peggio dell'avversario".
- di Redazione SkySport24
Evani, Italia: "Mancini è dispiaciuto perchè ci tiene molto a stare con il gruppo perchè ormai lo sente suo. Però è anche tranquillo perchè sa che giocatori ha. Ha ragazzi straordinari perchè gli undici e i cinque che entreranno daranno il massimo per portare a casa il risultato"
- di Redazione SkySport24
Evani, Italia: Testa di serie nelle prossime qualificazioni del Mondiale? Era un obiettivo e un motivo per fare ancora meglio stasera. Questo non ci deve far rilassare perchè ci teniamo a far bene, a crescere, a divertirci e a far divertire".
- di Redazione SkySport24
Curiosità: Lo sapevate? Reggio Emilia è famosa per essere il luogo dove è nato il tricolore, la bandiera italiana.
- di Redazione SkySport24

L'Italia è imbattuta nel Gruppo A1 (V1 P3) ma è seconda in classifica, a un punto dalla vetta. Gli Azzurri hanno pareggiato le due sfide internazionale a Reggio Emilia; gli Azzurri hanno vinto le precedenti due sfide senza subire gol. casalinghe con il punteggio di 1-1. Si tratta della terza gara

- di Redazione SkySport24
Il presidente della Figc Gravina ha parlato del rinnovo del Commissario tecnico Roberto Mancini: "Voglio prolungargli il contratto, aspetto sue notizie". Poi ha rassicurato: "Stop ai campionati? Non mi sembra si corra questo rischio", prima di replicare alle polemiche sulla sosta per le nazionali: "Si gioca troppo? Il ritmo è sempre lo stesso". CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIU'
- di Redazione SkySport24
Missione compiuta per la Nazionale di Nicolato che batte il Lussemburgo 4-0 e conquista i tre punti necessari per staccare aritmeticamente il pass per gli Europei. L’Italia passeggia a Differdange. Apre il match Scamacca che in 29’ realizza una doppietta. Nella ripresa segnano anche Marchizza e Pinamonti. Azzurri qualificati con un turno d’anticipo. LUSSEMBURGO-ITALIA 0-4, CRONACA E TABELLINO
- di Redazione SkySport24
Polonia, le scelte di formazione: Il ct polacco punta sul solito Lewandowski al centro dell'attacco e sposta Linetty in posizione di trequartista. 
- di Redazione SkySport24
Italia, le scelte di formazione: Evani (che sostituisce ancora Mancini) manda in campo dal 1' Bernardeschi che vince il ballottaggio con Berardi e affianca Insigne e Belotti. In difesa c'è Bastoni e non Di Lorenzo
- di Redazione SkySport24

Statistiche e curiosità

L’Italia ha vinto sei delle 17 partite contro la Polonia (8 pareggi, 3 sconfitte), il 35.3%: gli Azzurri vantano una percentuale di vittorie più bassa solo contro Spagna (29.7%), Brasile (31.3%) e Cecoslovacchia (34.6%) tra le Nazionali incontrate almeno 15 volte.

- di Redazione SkySport24
L’Italia è imbattuta in gare casalinghe contro la Polonia in tutte le competizioni (3 vittorie, 3 pareggi), tuttavia l’ultimo successo interno degli Azzurri contro questa Nazionale risale ad aprile 1997 alle qualificazioni per il Mondiale, vittoria per 3-0 con gol di Di Matteo, Paolo Maldini e Roberto Baggio.
- di Redazione SkySport24
L’Italia ha mantenuto la porta inviolata negli ultimi due confronti contro la Polonia, sempre con Gianluigi Donnarumma in porta: l’unica volta in cui gli Azzurri hanno registrato tre clean sheet di fila contro i polacchi fu tra il 1982 e il 1984, con Dino Zoff tra i pali nelle prime due e Franco Tancredi nella gara più recente.
- di Redazione SkySport24
In otto partite di Nations League giocate dall’Italia, gli Azzurri non hanno né segnato né subito più di una rete in ogni singola gara - 0.6 reti realizzate in media e 0.5 incassate.
- di Redazione SkySport24
L’Italia ha vinto entrambi i precedenti incontri giocati a Reggio Emilia, senza subire reti nel parziale: 4-0 contro la Lituania nel 1995 con Arrigo Sacchi in panchina e 1-0 contro Israele nel 2017 sotto la gestione di Giampiero Ventura.
- di Redazione SkySport24
L’Italia ha segnato 51 gol nelle ultime 17 partite (3.0 in media): l’unica sfida del parziale in cui gli Azzurri non hanno trovato la rete è stata nel match d’andata di questa Nations League contro la Polonia disputato a Danzica.
- di Redazione SkySport24
L’Italia ha mandato in rete 27 giocatori sotto la gestione di Roberto Mancini, solo due tecnici contano più marcatori nella storia della Nazionale: Vittorio Pozzo (53) e Cesare Prandelli (29).
- di Redazione SkySport24
Solo Andrea Belotti (cinque gol) ha segnato più reti di Jorginho (quattro) con la Nazionale dall’arrivo di Roberto Mancini: tutte le sue marcature in Azzurro sono arrivate con l’attuale CT e dal dischetto, compresa la sua prima proprio contro la Polonia in Nations League nel settembre 2018.
- di Redazione SkySport24

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.