Chelsea, Conte attacca: "Se c'è il Var va usato. Non accetto errori simili"

Premier League
conte_vs_arbitri_getty

Sono bastate poche partite per la prima polemica Var anche in Inghilterra. Il Chelsea vince ma soffre, e Antonio Conte lamenta il mancato controllo per un presunto fallo da rigore su Willian: “Se vogliamo usare questo nuovo sistema non accetto un grosso errore. C'è ancora molto da migliorare”

FA CUP, OK CHELSEA: TUTTI I RISULTATI

PREMIER LEAGUE, GOL CON LA MANO: E' IL MOMENTO DEL VAR?

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

Alla fine ce l’ha fatta Antonio Conte a superare con il suo Chelsea il terzo turno di FA Cup, nonostante per battere il Norwich sia servito un replay (il primo match era finito 0-0) e i calci di rigore dopo 120 minuti di partita. Prima il gol di Batshuayi, dunque il pari all’ultimo secondo di Lewis, la vittoria dal dischetto e poi… le polemiche. Benvenuti anche agli inglesi nel mondo del Var. Nella partita dello Stamford Bridge due espulsioni contro i blues: Pedro e Morata (due gialli in 5 secondi per lui), ma anche e soprattutto un giallo per simulazione a Willian, a inizio supplementari, che sarebbe potuto essere calcio di rigore. E Conte non ci sta, perché il non utilizzo del Var è, secondo lui, un errore: “Se vogliamo usare questo nuovo sistema - ha detto nel post partita di FA Cup - non posso accettare un grande errore. E in questo caso il rigore su Willian è veramente un grande errore, ma non dell’arbitro in campo (Graham Scott, ndr), bensì della persona che seguiva la partita come supporto della tecnologia”.

L’arbitro Graham Scott ammonisce Willian per simulazione nel secondo minuto dei tempi supplementari, dopo dialogo con l’assistente Var decide di non riguardare l’azione (foto Getty)

Polemiche

E ancora: “Penso che nel caso di Willian la situazione fosse molto chiara, io l'ho visto ed era rigore. L'arbitro, invece, ha preso rapidamente la decisione di ammonirlo”. Già, perché quello che lamenta Conte, più che il rigore non concesso, è soprattutto la decisione di non aver riguardato l’azione al Var. “La persona che sta guardando la partita deve necessariamente avere un dubbio in una situazione come questa, allora bisogna chiamare l'arbitro e dirgli che c'è un dubbio - vero, prosegue Conte - forse non è rigore, ma è sicuramente meglio rivedere tutta l’azione e valutare con calma la decisione”. Commento finale: “Penso che dovremo migliorare se vorremo utilizzare questo nuovo sistema anche in futuro”.

L'esordio del Var in Inghilterra in FA Cup durante Brighton-Crystal Palace (foto Getty)

La prima volta

Il debutto del Var nel calcio inglese è avvenuto l’8 gennaio scorso in occasione del match di FA Cup tra Brighton e Crystal Palace. Dunque il primo vero banco di prova di spessore nella partita tra Chelsea e Arsenal in Coppa di Lega, nella semifinale di andata. Poche polemiche e tutti contenti, già, fino ad ora.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche