Chelsea-Manchester City, Sarri: "Out 6 uomini, dobbiamo lavorare"

Premier League

L'allenatore dei Blues perde il Community Shield contro il City di Guardiala e commenta così la sconfitta: "Non abbiamo controllato la gara, dobbiamo lavorare". Poi su Courtois: "Voglio giocatori motivati"

COMMUNITY SHIELD, GUARDIOLA BATTE SARRI

GUARDIOLA: "GRANDE GARA"

Dicono che il buongiorno si vede dal mattino, ma Sarri spera non sia proprio così. Prima partita ufficiale col suo Chelsea e prima sconfitta. Doppietta di Aguero e Blues battuti, Guardiola trionfa nel Community Shield e ottiene il primo trofeo della stagione. Sarri scontento, ovviamente insoddisfatto, i suoi "devono ancora assimilare i suoi metodi". Intervistato a fine gara da Sky Sports, l'ex allenatore del Napoli ha commentato la gara. 

"Mi mancavano sei giocatori"

Sarri fa leva sulle tante assenze del Chelsea: "Mi mancavano sei giocatori, questo va detto. Non sarà semplice avere a disposizione i reduci del Mondiale per l'inizio del campionato. Nel primo tempo non ci siamo espressi male secondo me, mentre nel secondo tempo c'è stata una grande differenza sul piano della condizione fisica. Il nostro avvicinamento all'inizio della stagione è stato un po' strano. Dobbiamo lavorare ancora di più, quello sì. Ancora non so quanto tempo servirà ai ragazzi per adattarsi ai miei metodi". 

"Courtois? Voglio gente motivata"

Poi un commento sul belga, tante voci sul suo possibile addio prima della fine del mercato. Sarri ha commentato così: "Non sono interessato all'agente. Voglio sentire se il ragazzo mi dirà le stesse cose. E voglio giocatori motivati in questa squadra". Un elogio per Ross Barkley invece: "E' uno di quei giocatori tecnici, mi piace molto. Deve migliorare in fase difensiva, è difficile giocare con lui, Jorginho e Cesc Fabregas contemporaneamente in mezzo al campo. Ma Barkley mi piace, sarà un giocatore molto importante per noi". L'emozione di Wembley non si scorda mai: "È molto emozionante trovarsi in questo stadio. Speravo di esordire con una vittoria, ma è esattamente come l'avevo immaginato".

I più letti