Sì alla birra negli stadi: club inglesi chiedono di abolire il divieto

Premier League

Alcuni club inglesi pronti a dare battaglia per abolire il divieto relativo alla vendita di birra e altre bevande alcoliche negli stadi: l'attuale normativa è in vigore da ben 33 anni

LA PREMIER LEAGUE SU SKY SPORT PER ALTRI 3 ANNI

VARDY, MA DOVE VAI? QUANDO AGLI SPORTIVI… SCAPPA!

Nove club inglesi sono pronti a dare battaglia per modificare la legge, ancora attualmente in vigore, che vieta la vendita di birra e di bevande alcoliche in generale negli stadi di calcio inglesi. Al momento infatti è permesso bere bevande alcoliche solo nei pressi dei punti ristoro degli stadi, ma non di portarle con sé al proprio posto: un divieto – in vigore da ormai ben 33 anni – finalizzato alla ricerca della riduzione dei disordini. Una normativa questa però che molti vorrebbero cambiare, permettendo così ai tifosi di poter tranquillamente sorseggiare una birra seduti al proprio posto osservando il match della propria squdra del cuore: Sunderland, Ipswich Town, Doncaster Rovers, Stanley Accrington, Port Vale, Forest Green Rovers, Lincoln City, Tranmere Rovers y Northampton Town sono i club che – puntando sul buon senso da parte dei propri tifosi 'chiamati' a un consumo responsabile di birra o di altre bevande alcoliche – spingono con le autorità per eliminare il divieto, modificando così la normativa in corso. Su questa scia, altre tre società – Grimsby Town, Newport County e Gillingham – si sono invece dette disponibili a sedersi a un tavolo per trattare. Ricordiamo che il divieto relativo alla vendita di birra e di altre bevande alcoliche negli stadi inglesi è stato imposto per legge nel 1985.

Le motivazioni dei club per abolire il divieto

Uno dei motivi che spinge oggi i club inglesi a dare battaglia per abolire lo storico divieto è quello "discriminatorio": durante altri eventi diversi dalle manifestazioni calcistiche, infatti, le bevande alcoliche sono permesse anche all’interno degli impianti. Intervistato da radio 'TalkSport', un dirigente del Sunderland – una della squadre in prima linea per l'abolizione del divieto –  ha parlato così della vicenda: "Allo Stadium of Light, chi va ai concerti può guardare i Kings of Leon gustando una pinta di birra, mentre quelli che guardano la propria squadra di calcio non possono. Ciò sembra discriminatorio nei confronti dei tifosi di calcio".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche