Esonero Mourinho, José lascia (anche) il "suo" hotel: in 900 giorni ha speso quasi un milione di euro! LE FOTO

Premier League

L’addio allo United porta anche all’addio al Lowry Hotel. José lascia la suite a cinque stelle che gli è costata tre volte il prezzo di una casa

ESONERO MOURINHO, AGGIORNAMENTI LIVE

I POSSIBILI SOSTITUTI DI JOSÉ

POGBA, IL GIALLO DEL POST

Volete regalarvi un soggiorno da sogno a Manchester? Ora al lussuosissimo Lowry Hotel si è liberata una stanza. Prezzo 870 sterline a notte, qualcosa come mille euro. Letto king-size, ampio soggiorno, due tv giganti, bagno spettacolare e anche un angolo cottura, non aveste voglia di scendere al ristorante dove servono bistecche da 32 sterline, tra le migliori della città. Il motivo è semplice: la “Riverside” suite è ora orfana del suo storico ospite che ha alloggiato lì per la bellezza di 895 giorni: José Mourinho. E ora che il divorzio dallo United è ufficiale, il portoghese lascerà anche quella stanza d’hotel a cinque stelle che è stata un po’ la metafora dell’avventura sulla panchina che fu di Sir Alex Ferguson: mai veramente sua.

Dentro la "Riverside" suite di Mourinho (foto thelowryhotel.com)

Dopo tutto è la stessa cosa che succede con una camera d’albergo, per quanto immersa nel lusso, piuttosto che in una vera casa. In quella di José, a Londra, ci sono rimasti moglie e figli, mentre lui decise di entrare al Lowry Hotel circa due anni e mezzo fa, fin dal primo istante della sua nuova avventura a Manchester. Nel frattempo lo Special One ha speso la cifra totale di 779mila sterline (stando al Sun, il Daily Mail abbassa il prezzo a 600mila), quasi un milione di euro e tre volte tanto il prezzo medio di una casa nel Regno Unito.

Situato al centro di Manchester, il Lowry è uno dei gioielli della città. Adatto per ospitare sia cerimonie che meeting - lì lo United svolgeva le sue riunioni - oltreché grandi nomi del mondo dello spettacolo: da Rita Ora a Robbie Williams, passando per Justin Bieber, Lady Gaga, Bono degli U2 e persino la leggenda del pugilato Muhammad Ali. Non solo, il Lowry è stato anche il luogo in cui Wayne Rooney è stato sorpreso con una escort (mentre la moglie era incinta) nel 2010. Un’autentica casa del jet set britannico e internazionale.

L'esterno dell'hotel (foto thelowryhotel.com)

Ma ora il salatissimo conto a chi spetta? José non ha mai cercato casa a Manchester, club che in compenso lo ha ricoperto d’oro e che continuerà a farlo, col versamento dello stipendio fino a fine contratto che costerà alla società circa 30 milioni. Mourinho tornerà allora verosimilmente nella sua casa a Londra. Lasciando lo United e Manchester come ci ha vissuto: da ospite per novecento giorni.

Il ristorante, le sale meeting e i rinfreschi (foto thelowryhotel.com)

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche