Manchester United, Dalot regala un nuovo bus alla squadra dove giocava da bambino

Premier League

Omaggio del terzino dello United al piccolo Fintas Football School dove ha iniziato a giocare a calcio. La società non ricevette soldi quando lui passò al Porto all'età di nove anni: ora Diogo li ha ricompensati usando il suo primo stipendio ricevuto dallo United

CHELSEA-MAN CITY LIVE

UNITED, POGBA UMILIA BAILLY NEGLI SPOGLIATOI

ASTON VILLA, IL PICCOLO TIFOSO SCOPRE DI ESSERE LA MASCOTTE

"Mi ha chiamato, ci siamo sentiti su Skype. Lui era a Manchester, poi mi ha detto di uscire fuori e lì ho visto l'autobus che ha regalato al club. È stato uno choc". A parlare è Luís Travassos, coordinatore del piccolo Fintas Football School dove José Diogo Dalot Teixeira, o più semplicemente Diogo Dalot, ha iniziato a giocare da bambino prima di andare al Porto, e dunque arrivare nel calcio della Premier League. Un regalo colmo di affetto e riconoscenza, e pagato addirittura col primo stipendio ricevuto dal Manchester United: un evidente segno di gratitudine per le sue radici e per quel primo club che l'ha lanciato nel mondo del pallone.

La sua storia

A confermarlo è lo stesso Travassos, nell'intervista rilasciata in patria per A Bola. "Diogo ha preparato tutto in gran segreto, e ha messo da parte dei soldi dal suo primo stipendio ricevuto dal Manchester United per regalarci questo nuovo autobus per la squadra. Per noi, che abbiamo così tanti problemi finanziari e così poche risorse, il regalo è stato veramente enorme. Ogni piccolo aiuto che riceviamo è meraviglioso". Ancor più quando il dono è uno strumento fondamentale per un club di ragazzini. Lo stesso dove il terzino destro, oggi dello United, ha mosso i primi passi prima partire all'età di nove anni per Oporto, a costo zero: altro motivo che ha spinto il portoghese alla doverosa "ricompensa". La scorsa estate 22 i milioni spesi per lui dai Red Devils per averlo, con cui è rientrato in campo a inizio dicembre dopo un infortunio che lo ha tenuto lontano dalle partite quasi per tutta la prima parte di stagione. Ora sta provando a conquistarsi la fiducia di Solskjaer, e avrà sicuramente l'appoggio di tutti quei giovani calciatori che ora hanno un autobus di squadra, come i grandi club.

I più letti