Klopp e il curioso benvenuto a Rodgers: "Leicester lontana, così non rivorrà la sua casa!"

Premier League

L’allenatore dei Reds ha scherzato sul ritorno in Premier dell’ex tecnico del Celtic, che ha allenato il Liverpool dal 2012 al 2015: “Finché non firma per l’Everton mi sta bene, così non rivorrà indietro la sua casa!”. Già, pare che i due si siano scambiati l’appartamento…

CHELSEA-TOTTENHAM LIVE

LEICESTER, RODGERS NUOVO ALLENATORE

KLOPP: “NOI BRUTTI? COLPA DEGLI INFORTUNI DELLO UNITED”
 

Personalità diverse, un presente che li vedrà l’uno contro l’altro e un curriculum che li accomuna. Ma non solo quello. Il primo a complimentarsi con Brendan Rodgers per il suo ritorno in Premier alla guida del Leicester è stato Klopp, che vedrà il suo Liverpool impegnato in casa contro il Watford nella prossima giornata di campionato. Si sta giocando il titolo il tedesco, proprio come nel 2015 ha fatto il suo collega. Rodgers, infatti, è stato sulla panchina dei Reds dal 2012 al 2015. Un deludente settimo posto alla prima stagione, un affascinante testa a testa con il City nella seconda. Poi il famoso rigore sbagliato da Gerrard contro il Chelsea e un sogno che svanisce velocissimamente. Tanta la delusione di Rodgers che, dopo l’avventura al Celtic, ha deciso di tornare in Inghilterra: “Finchè non firma per l’Everton mi sta bene – ha scherzato Klopp – così non vuole indietro la sua casa. Leicester è troppo lontana da qui”. Già, perché l’appartamento in cui vive l’attuale allenatore del Liverpool è proprio quello in cui abitava Rodgers. Un vero passaggio di consegne fra due tecnici che hanno fatto sognare – e che stanno continuando a far sognare – un’intera città. A separarli adesso ci saranno quasi 180 chilometri, quindi Klopp può stare sereno: difficile immaginare un Rodgers in versione pendolare, per quanto il suo cuore sia legato ad Anfield.

Ritorno da vincente

Dopo l'esonero di Claude Puel, sollevato dall'incarico in seguito alle sei sconfitte maturate nelle ultime sette partite in campionato, il Leicester ha da subito messo nel mirino Rodgers. In Premier League ha già guidato Watford, Reading, Swansea e Liverpool prima di trasferirsi nel 2016 in Scozia, al Celtic. Il nordirlandese avrà ora il compito di cambiare volto a una stagione sin a qui al di sotto delle aspettative, con la squadra in dodicesima posizione a quota 32 punti. Sarà un ritorno vissuto con più consapevolezza nei propri mezzi per Rodgers che, in tre stagioni al Celtic, ha vinto due campionati, tre Coppe di Lega e due Coppe di Scozia. Il suo esordio avverrà domenica tre marzo contro il Watford. Non avrà modo di affrontare Klopp e il suo passato, dal momento che il Leicester ha già giocato sia l’andata sia il ritorno contro il Liverpool. Ma forse è meglio così.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche