Premier League, i risultati della 7^ giornata: il Chelsea sfata il tabù Stamford Bridge

Premier League

I Blues trovano la prima vittoria in casa in campionato e sfatano il tabù Stamford Bridge: Brighton battuto grazie ai gol di Jorginho su rigore e Willian. Soffre il Tottenham, in 10 dal primo tempo per l'espulsione di Aurier: a regalare il successo agli Spurs contro il Southampton il solito Kane. Ok Wolves e Crystal Palace, pari in Aston Villa-Burnley e Bournemouth-West Ham. I risultati della 7^ giornata di Premier League

SHEFFIELD UTD-LIVERPOOL 0-1: GOL E HIGHLIGHTS

PREMIER E BUNDESLIGA: IL WEEKEND SU SKY SPORT

DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

CHELSEA-BRIGHTON 2-0

49' Jorginho (rig.) 76' Willian

Chelsea (4-2-3-1): Kepa; Azpilicueta, Christensen, Tomori, Alonso; Jorginho, Barkley (68' Kovacic); Willian, Mount, Pedro (63' Hudson-Odoi); Abraham (84' Batshuayi). All: Lampard

Brighton (3-4-3): Ryan; Burn, Webster, Dunk; Montoya, Bissouma (46' Bong), Stephens, Alzate; Mooy (65' Connolly), Maupay (80' Murray), Gross. All: Potter

Frank Lampard finalmente può sorridere. Prima vittoria in casa per il suo Chelsea, che è riuscito a sfatare quello che era diventato un vero e proprio tabù: in Premier League, infatti, i Blues non erano mai riusciti a fare risultato pieno a Stamford Bridge. E contro il Brighton nella 7^ giornata di campionato le cose non erano iniziate nel migliore dei modi. Per sbloccare il risultato, infatti, il Chelsea ha dovuto aspettare la ripresa. Decisivo per il successo della sua squadra è stato Jorginho, che all'inizio della prima frazione di gioco prima ha approfittato di un disimpegno errato della difesa avversaria conquistando un calcio di rigore, poi ha trasformato il tiro dagli 11 metri sbloccando il risultato. Dopo diversi altri tentativi, a chiudere i conti ci ha pensato Willian, che al 76' ha fissato il risultato sul 2-0. Una bella iniezione di fiducia per il Chelsea, atteso ora dall'impegno in Champions League contro il Lille. Con la vittoria contro il Brighton i Blues si portano a quota 11 punti in classifica, a sole due lunghezze dal Manchester City secondo (la squadra di Guardiola giocherà alle 18:30 sul campo dell'Everton).

TOTTENHAM-SOUTHAMPTON 2-1

24' Ndombele (T), 39' Ings (S), 43' Kane (T)

Tottenham (4-3-1-2): Lloris; Aurier, Alderweireld, Vertonghen, Rose; Winks (93' Wanyama), Sissoko, Ndombele (78' Dier); Eriksen; Kane, Son (64' Lamela). All: Pochettino

Southampton (4-3-3): Gunn; Vestergaard (79' Armstrong), Bednarek, Yoshida, Bertrand; Ward-Prowse, Romeu, Hojbierg; Boufal (88' Long), Ings, Redmond. All: Hasenhuttl

Tanta sofferenza, ma alla fine missione compiuta per il Tottenham. Vittoria fondamentale per gli Spurs nella 7^ giornata contro il Southampton, in una partita che sembrava in discesa grazie al vantaggio di Ndombele al 24' ma che poi si è rivelata più complicata del previsto a causa dell'espulsione di Aurier, fuori per doppio giallo al 31'. Già nel primo tempo il pareggio dei Saints con Ings (clamorosa la papera di Lloris), ma a salvare la squadra di Pochettino è stato il solito Kane, bravo a trovare la rete del definitivo 2-1 a pochi minuti dalla fine della prima frazione di gioco. Nella ripresa girandola di cambi e difesa del Tottenham attentissima: seconda vittoria in campionato per gli Spurs, che si portano a 8 punti in classifica.

WOLVERHAMPTON-WATFORD 2-0

18' Doherty, 61' Janmaat (aut.)

Wolverhampton (3-4-2-1): Rui Patricio; Boly, Coady, Saiss; Dohertu, Dendoncker, Moutinho, Jonny; Traore (87' Neves), Neto (57' Gibbs-White); Jimenez (80' Cutrone). All: Espirito Santo

Watford (4-2-3-1): Foster, Janmaat, Dawson, Cathcart, Holebas; Doucoure, Capoue; Sarr (72' Gray), Cleverley, Douloufeu (46' Pereyra); Wellbeck. All: Sanchez Flores

Prima vittoria per il Wolverhampton in Premier League. Dopo un periodo piuttosto complicato (2 soli punti nelle ultime 4 partite) i Wolves hanno ritrovato il sorriso contro il Watford, sempre più ultimo in classifica. 2-0 il risultato finale della squadra di Espirito Santo, che ha sbloccato il risultato al 18' con Doherty. Nella ripresa l'autogol di Janmaat ha chiuso la partita. Ancora panchina per Cutrone, subentrato soltanto nel finale.

ASTON VILLA-BURNLEY 2-2

13' El-Ghazi (A), 68' Rodriguez (B), 78' McGinn (A), 81' Wood (B) 

Aston Villa (4-3-3): Heaton; Guilbert, Engels, Mings, Targett; McGinn, Nakamba, Hourihane; El-Ghazi (70' Trezeguet), Wesley (88' Davis), Grealish. All: Smith

Burnley (4-4-2): Pope; Lowton, Tarkowski, Mee, Pieters; Hendrick, Westwood, Cork (46' Rodriguez), McNeil; Wood, Barnes. All: Dyche

Gol ed emozioni nel match tra Aston Villa e Burnley. I padroni di casa a passare in vantaggio nel primo tempo grazie a El-Ghazi, nella ripresa le altre reti. Prima il momentaneo pareggio di Rodriguez, poi il nuovo gol dell'Aston Villa con McGinn. Gioia durata poco però: tre minuti più tardi, all'81', i definitivo gol del pareggio del Burnley firmato da Wood.

BOURNEMOUTH-WEST HAM 2-2

10' Yarmolenko (W), 17' King (B), 47' Wilson (B), 74' Cresswell (W)

Bournemouth (4-4-2): Ramsdale; Stacey (89' Cook), Cook, Ake, Rico; Wilson (77' Groeneweld), Lerma, Billing (89' Francis), King; Wilson, Solanke. All: Howe

West Ham (4-1-4-1): Fabianski (34' Jimenez); Fredericks, Diop, Ogbonna, Cresswell; Rice; Yarmolenko, Noble (75' Wilshere), Fornals (68' Lanzini), Anderson; Haller. All: Pellegrini

Stesso risultato, 2-2, anche nella gara tra Bournemouth e West Ham, valido per le zone alte della classifica. Diversi i capovolgimenti di fronte nel corso della sfida: prima Hammers in vantaggio con Yarmolenko, immediato pareggio dei padroni di casa con King. All'inizio della ripresa sorpasso Bournemouth grazie a Wilson, definitivo pareggio ospite firmato da Cresswell. 11 punti per il Bournemouth, 12 per l'Aston Villa.

CRYSTAL PALACE-NORWICH 2-0

21' Milivojevic (rig.), 92' Townsend

Crystal Palace (4-2-3-1): Guaita; Ward, Kelly, Cahill, van Aanholt; McArthur (79' McCarthy), Milivojevic, Kouyate (70' Townsend); Zaha, Schlupp; Ayew. All: Hodgson

Norwich (4-2-3-1): Fahrmann (22' McGovern); Aarons, Amadou, Godfrey, Lewis; Leitner, McLean; Buendia, Stiepermann (66' Drmic), Cantwell; Pukki. All: Farke

Anche il Crystal Palace si porta nel gruppone delle squadre a quota 11 punti in classifica grazie al bel successo interno contro il Norwich. Un gol per tempo a sigillare il risultato: primaj Milivoevic su rigore al 21', poi Townsend nei minuti di recupero per il 2-0 finale.

EVERTON-MANCHESTER CITY 1-3

24' Gabriel Jesus (M), 33' Calvert-Lewin (E), 71' Mahrez (M), 84' Sterling (M)

Everton (4-2-3-1): Pickford, Coleman, Keane, Mina, Digne; Schneiderlin (81' Davies), Delph; Walcott (7' Iwobi, 74' Kean), Sigurdsson, Richarlison; Calvert-Lewin. All. Silva

Manchester City (4-3-3): Ederson, Walker, Otamendi, Fernandinho, Zinchenko; De Bruyne (80' B. Silva), Rodri, Gundogan; Mahrez, Gabriel Jesus (66' Aguero), Sterling (86' D. Silva). All. Guardiola

Il Manchester City risponde al Liverpool e ritorna a meno cinque in classifica dai reds. Vince in trasferta la squadra di Guardiola con un 1 a 3 sull'Everton. Il City passa in vantaggio grazie ad un gol di Gabriel Jesus, ma viene subito rimontato dalla rete di Calvert-Lewin. Nel finale decisive le reti di Mahrez e di Sterling per regalare i tre punti alla squadra di Manchester.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche