Manchester United-Arsenal 1-1, Aubameyang risponde a McTominay

Premier League

Sotto il diluvio che si abbatte su Old Trafford, Manchester United e Arsenal pareggiano 1-1. In vantaggio i Red Devils col gol a fine primo tempo di McTominay, pareggiano i Gunners con Aubameyang. Nel finale occasione per Rashford

CANADA, STADIO "GREEN": IL PRIMO AL MONDO IN LEGNO

PICCOLI MESSI CRESCONO: CHE GOL DI COLLADO! IL VIDEO

DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Manchester United – Arsenal 1-1
45’ McTominay (M), 58’ Aubameyang (A)
Manchester United (4-2-3-1): 
De Gea; Tuanzebe, Lindelof, Maguire, Young; McTominay, Pogba; Pereira (dal 74’ Greenwood), Lingard (dal 74’ Fred), James; Rashford. A disposizione: Romero, Rojo, Williams, Mata, Matic. All. Solskjaer.
Arsenal (4-3-3): Leno; Chambers, Papastathopoulos, David Luiz, Kolasinac; Torreira (dal 55’ Ceballos), Xhaka, Guendouzi; Pépé (dal 75’ Nelson), Aubameyang, Saka (dall’80’ Willock). A disposizione: Martinez, Holding, Maitland-Niles, Martinelli. All. Emery.
Arbitro: Kevin Friend.
Ammoniti: Chambers, Rashford, Pereira, Young, Lingard, Xhaka.

Il classico punto che non soddisfa nessuno è quello che conquistano Manchester United e Arsenal nel posticipo del lunedì sera di Premier League. I londinesi si confermano al quarto posto in classifica e i Red Devils restano ancora ben lontani dalla zona Europa, in decima posizione. Un gol per tempo e tanta intensità, sotto la pioggia incessante caduta sull’Old Trafford.

Il primo tempo

Il campo molto pesante limita molto la qualità del gioco delle squadre, che per la prima mezzora si affacciano in avanti ma senza concludere con pericolosità. Tante peraltro le entrate fuori tempo dovute al terreno di gioco molto scivoloso. Il quarto d’ora finale del primo tempo tuttavia è ricco di emozioni. Pereira testa i riflessi di Leno al 29’ con un tiro piuttosto debole dal limite dell’area: il portiere si distende e para in due tempi. Sul capovolgimento di fronte, Pépé può calciare da buona posizione ma la palla termina alta. La vera grande occasione dell’Arsenal arriva al 44’, quando il diagonale di Saka viene parato da De Gea e sulla respinta si avventa Guendouzi che cerca di sorprendere lo spagnolo sul primo palo, ma l’estremo difensore del Manchester United si supera e para anche la seconda conclusione. La gara si sblocca pochi istanti dopo: James si invola nella metà campo avversaria, cerca Rashford sul secondo palo ma la palla è lunga; l’attaccante la rigioca dietro per McTominay, che controlla e calcia all’incrocio al limite. Il tiro è leggermente deviato da Papastathopoulos, Leno resta fermo in mezzo alla porta e la squadra di Solskjaer va a riposo in vantaggio dopo i primi 45 minuti.

Il secondo tempo

I Gunners cominciano con un altro piglio la ripresa, con lo United che riparte con difficoltà. Al 51’ i londinesi hanno la palla del pareggio, con Xhaka che serve con un buon cross Torreira in area di rigore, ma l’ex Samp sbaglia la battuta a volo e strozza il pallone, che termina senza problemi nelle mani di De Gea. La giocata non è gradita da Emery, che poco dopo per dare un assetto più offensivo alla squadra toglie l’uruguaiano per inserire Ceballos. Al 58’ arriva il pareggio dell’Arsenal: un passaggio orizzontale di Young diventa un assist perfetto per Saka, che a sua volta manda in porta Aubameyang che fredda Leno con un tocco morbidissimo. Inizialmente, l’assistente segnala una posizione di fuorigioco che in realtà non esiste: così il VAR evita l’errore e convalida il gol. Lo stesso Saka due minuti dopo sfiora il gol del vantaggio quando il suo tiro a botta sicuro da centro area viene deviato provvidenzialmente da Maguire in angolo. La risposta dei Red Devils arriva con Pogba, che al 64’ calcia a giro sul palo lontano e di poco non inquadra la porta e al 70’ è McTominay a sfiorare la doppietta svettando su un calcio d’angolo. Il Manchester insiste, Maguire prova a sorprendere Leno con una bella conclusione da fuori area sul primo palo, ma il portiere si fa trovare pronto (72’). Nel recupero, nuova chance per lo United: Rashford calcia forte sul primo palo una punizione dal limite, ma Leno si allunga e salva il risultato.

I più letti