Aston Villa, tifosi intonano cori razzisti verso Nakamba: è un proprio giocatore

Premier League

Clamoroso quanto accaduto nel corso dell'ultima gara di Premier League tra Aston Villa e Norwich. I tifosi dei Villans hanno intonato cori di natura razzista nei confronti di un proprio giocatore, il centrocampista zimbabwese Nakamba. Il club ha emesso una nota per condannare l'accaduto e individuare i responsabili

RAZZISMO IN PREMIER: CORI CONTRO CHOUDHURY

PREMIER, I RISULTATI DELL'8^ GIORNATA

DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Un caso di razzismo scuote l'Aston Villa. Clamoroso quanto accaduto durante l'ultimo match di Premier League tra la squadra di Dean Smith e il Norwich: nonostante la netta vittoria esterna (5-1), nel corso della gara i tifosi dei Villans hanno inziato a intonare cori di natura razzista. Il fatto deprecabile è accaduto non nei confronti di un avversario, l'oggetto degli insulti è stato clamorosamente un proprio giocatore, il centrocampista zimbabwese Marvelous Nakamba.

La condanna del club

A schierarsi in difesa del classe '94 e a condannare fortemente quanto messo in atto dai propri tifosi è stato lo stesso Aston Villa, che ha emesso una nota ufficiale con l'obiettivo di individuare e punire i responsabili dei cori razzisti verso Nakamba:"Il club condanna totalmente i cori - si legge - e sollecita altri tifosi ad aiutarci a identificare i responsabili. I cori di questa natura colpiscono il buon nome dell’Aston Villa Football Club e dei nostri sostenitori. Se gli autori verranno identificati, saranno gestiti nel modo più efficace dal club e saranno immediatamente denunciati alla polizia. Il nostro personale di sicurezza sarà vigile nelle gare successive per garantire che chiunque tenti di ripetere questi cori venga trattato in modo severo. Sappiamo di poter contare sull’assistenza della maggior parte dei nostri tifosi per eliminare immediatamente questi comportamenti".

I più letti