Callum Hudson-Odoi del Chelsea positivo al Coronavirus. L'Everton intanto si auto-isola

Premier League
©Getty

L'attaccante esterno inglese classe 2000 è risultato positivo al COVID-19, come annunciato dal Chelsea sul proprio sito ufficiale. Dopo la notizia di ieri della positività anche del manager dell'Arsenal Arteta, la Premier ha deciso per la sospensione del campionato sino al 4 aprile. Caso sospetto di coronavirus anche nell'Everton:  tutta la squadra, staff compreso, si è messa in autoisolamento, come comunicato in una nota

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Anche la Premier League ha il primo caso di positività al coronavirus accertato per un giocatore: il Chelsea ha infatti annunciato che il suo attaccante esterno Callum Hudson-Odoi è stato contagiato. Per questo, si legge  in una nota del club, lo staff del club che recentemente è stato a contatto con Hudson-Odoi "si è messo in autoisolamento in linea con le disposizioni date dal Governo". Come comunicato dai Blues, il giocatore ha manifestato sintomi simili a un lieve raffreddore lunedì mattina e da quel momento non è più sceso in campo per precauzione. "Dopo essere risultato positivo al test - spiega la nota - è a casa e sta bene. Ora guarda avati con fiducia per tornare sul campo di allenamento il prima possibile".

 

Quello riguardante Hudson-Odoi, 19enne che in stagione con il Chelsea ha messo insieme 4 reti e 6 assist in 27 partite ufficiali, è il primo caso di positività al test per il COVID-19 per un giocatore della Premier League. Nella serata di giovedì 12 marzo era toccato invece all'Arsenal annunciare che l'allenatore Mikel Arteta era risultato positivo, fattore che aveva causato il rinvio della partita contro il Brighton in programma sabato. Tra la disposizioni prese dal Chelsea c'è "la chiusura della struttura solitamente occupata dalla prima squadra",  mentre le restanti parti della struttura di allenamento e lo stadio di Stamford Bridge continueranno a funzionare come al solito per il momento. Come logica conseguenza, anche dopo la notizia della positività di Arteta - manager dell'Arsenal - la Premier ha deciso di sospendere il campionato sino al 4 aprile.

Il messaggio su Twitter

Callum Hudson-Odoi ha poi scelto i social per salutare i tifosi e dare un messaggio di speranza: "Ciao ragazzi, sono risultato positivo al virus - spiega in un filmato di pochi secondi postato sul suo account Twitter - sono a casa, mi sento bene. Vi ringrazio tutti per i messaggi di vicinanza che mi avete mandato e spero di vedervi tutti il più presto possibile".

Everton in isolamento, caso di coronavirus?

Anche l'Everton, allenato da Carlo Ancelotti, è in auto-isolamento dopo che un giocatore della prima squadra ha rivelato sintomi riconducibili alla pandemia di coronavirus. Il club di Liverpool - si legge in una nota ufficiale - è in contatto con il giocatore e sta monitorando lo stato di salute di tutti i suoi tesserati, dopo aver chiuso il suo centro d'allenamento.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche