Kean viola quarantena coronavirus con un festino. L'Everton: "Inorriditi"

Premier

L'ex attaccante della Juventus, secondo quanto riportato dal Daily Star, avrebbe violato la quarantena partecipando ad una festa. Furioso l'Everton, che con un comunicato ufficiale si è detto: "Inorridito per una situazione intollerabile"

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI

Bufera in Premier intorno a Moise Kean. L'attaccante, volato in Inghilterra la scorsa estate (un gol segnato in 26 partite con l'Everton), avrebbe violato le norme sulla quarantena e il distanziamento sociale in vigore in Inghilterra. A riportarlo è il Daily Star, secondo cui il classe 2000 avrebbe partecipato ad un party. Il tutto sarebbe stato ripreso dallo stesso attaccante, che avrebbe inviato su una chat privata di Snapchat video e immagini, poi pubblicate dal tabloid inglese. Un comportamento quello di Kean che è stato duramente criticato dall'Everton. Il club, infatti, con un comunicato ufficiale si è detto "inorridito dalla notizia dell’incidente riguardante un nostro giocatore della prima squadra. Ha ignorato le direttive governative e il regolamento del club durante la pandemia da coronavirus. La società ha espresso fortemente il proprio disappunto al giocatore e chiarito che queste azioni sono intollerabili. L’Everton ha sottolineato l’importanza di seguire le direttive del governo, dentro e fuori casa, attraverso una serie di comunicati ufficiali. Il servizio sanitario merita rispetto per il lavoro, il miglior modo per mostrarlo è fare di tutto per proteggerli”.

E' il terzo caso

Moise Kean non è il primo giocatore della Premier a non rispettare la quarantena. Lo scorso 30 marzo il capitano dell'Aston Villa Jack Grealish aveva fatto un incidente con la sua auto, mentre il 6 aprile Kyle Walker era stato pizzicato dal tabloid 'The Sun' a organizzare un festino nella sua abitazione.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche