Marani: "Spalletti vero trionfatore, Champions League decisiva per il futuro di Icardi"

Serie A

Matteo Marani

I nerazzurri tornano nell'Europa che conta dopo sei anni di lunga assenza. Lo fanno grazie alla convinzione di un allenatore che è stato in grado di mettersi spesso in discussione. E grazie all'argentino da 100 gol: adesso deve dimostrare la sua forza fuori dai confini italiani

LAZIO-INTER 2-3, LA PARTITA - ANCHE SPALLETTI IMPAZZISCE

LE PAROLE DI ICARDI - TUTTI I VERDETTI

ECCO LA GUIDA ALLA NUOVA CHAMPIONS LEAGUE 2018-19

E’ stata la giornata dell’Inter, del suo allenatore, il vero trionfatore nerazzurro e del suo giocatore più importante che, come sempre, nel momento decisivo, con la giocata decisiva, ha segnato il 29mo gol di questa stagione, il più importante, il più pesante.

Inter in Champions grazie a Spalletti: è lui il vero trionfatore

L’Inter si è meritata la Champions, conquistata anche con non poca fatica, ad un certo punto del campionato le difficoltà della squadra nerazzurra sono state visibili. Ce l’ha fatta con la caparbietà e la convinzione che Spalletti ha trasmesso alla squadra. Se devo identificare un vincitore nella partita di ieri contro la Lazio, indico chiaramente l’allenatore.

La spinta che è riuscito a dare i tutti i momenti della stagione è quella che ha permesso all’Inter di fare un balzo notevole, migliorando di quattro posizioni, complessivamente, nella classifica. Dal 2010-2011 non faceva così tanti punti in campionato. Questa Champions ha un grandissimo valore, non soltanto economico, ma come fiducia nella crescita di questo progetto che, a questo punto porterà Spalletti nerazzurro fino al 2021 e permetterà di mettere altri tasselli nella costruzione di questa squadra.

Penso che Spalletti abbia un grande merito perché è riuscito a cambiare a stagione in corso, anche ricredendosi su alcune cose con cui era partito. Ha inoltre trovato il modo migliore di inserire Cancelo e Rafinha, i due giocatori che, qualitativamente, hanno fatto la differenza nella seconda parte del campionato. Infine, è riuscito a dimostrare che la mentalità fa la differenza. Per l’Inter è un grande riscatto, soprattutto all’Olimpico e contro la Lazio che evocava pagine nerazzurre molto tristi. Credo sia Spalletti il vero trionfatore di questa stagione.

Una Champions che pesa anche per il futuro di Icardi

100 gol con l’Inter ed Europa: per Icardi non esiste un modo migliore per festeggiare.  La Champions sarà anche decisiva per il futuro dell’attaccante? Penso che pesi molto perché un giocatore come lui vuole giocare quel tipo di competizioni e confrontarsi con i più grandi d’Europa. Anche per capire Icardi nella collocazione europea, noi fino ad oggi lo abbiamo visto solo all’interno nei confini italiani: sarà dunque curioso vederlo di fronte agli altri campioni, ci sarà da vedere come sarà la sua risposta a livello internazionale.

I più letti