Roma, inizia il ritiro a Trigoria. Manolas: "Felice di rimanere. Possiamo fare meglio dell'anno scorso"

Serie A

La squadra giallorossa è tornata ad allenarsi agli ordini di Di Francesco in vista della prossima stagione. Tutti presenti a Trigoria, compresi i nuovi acquisti Pastore e Kluivert: out i reduci dagli impegni con le Nazionali

ROMA, VISITE MEDICHE PER DZEKO, STROOTMAN E FUZATO

UN NUOVO PORTIERE PER LA ROMA: ECCO CHI E' FUZATO

CALCIOMERCATO LIVE, TUTTE LE NEWS IN DIRETTA

Dodici intensi giorni di ritiro a Trigoria, 11 anni dopo l’ultima volta. La Roma ha ripreso a lavorare presso il proprio centro sportivo in vista della stagione 2018/19. Ufficialmente iniziata la preparazione dei giallorossi, che nella serata di domenica si sono radunati e che nella mattinata di lunedì hanno svolto la prima sessione di allenamento. Fino al 20 luglio la Roma di continuerà a lavorare a Trigoria, prima della partenza per la tournée negli Stati Uniti il 22 luglio e il ritorno in Italia previsto per il prossimo 8 agosto. Ad eccezioni dei calciatori reduci dagli impegni con le Nazionali ai Mondiali (Alisson, Kolarov e Fazio) e del giovane neo acquisto Zaniolo, impegnato con la Nazionale Under 19 per l’Europeo di categoria, tutti gli uomini della rosa giallorossa sono a disposizione di Eusebio Di Francesco, compresi i nuovi arrivati Pastore, Kluivert, Santon, Mirante, Fuzato e Marcano. Nel ritiro di Trigoria la Roma svolgerà quasi sempre un lavoro in seduta doppia, mentre sono già state fissate le prime due amichevoli: il 14 luglio è in programma il test sul campo del Latina, mentre il 20 gara contro l’Avellino a Frosinone.

Manolas: "Felice di essere rimasto, vogliamo fare meglio dell’anno scorso"

Prima dell’inizio della prima seduta della stagione 2018/19 è intervenuto a Roma TV uno dei leader dello spogliatoio giallorosso, Kostas Manolas. Il difensore greco ha parlato degli obiettivi della squadra di Di Francesco: "E’ bello ricominciare, ho visto un buon gruppo – ha detto Manolas -, ma ciò che adesso voglio vedere è una squadra che lavori insieme duramente. Questa è la cosa più importante di tutte. Il fatto di ripartire con Di Francesco è certamente positivo, sappiamo esattamente cosa vuole il nostro allenatore e lavoreremo al meglio. Nell’ultimo periodo ho ricevuto tanto sostegno da parte dei tifosi, che voglio ringraziare. Sono felice di essere ancora qui, l’anno scorso ho rinnovato il mio contratto e farò sempre il massimo per questa squadra. Inoltre sono convinto che quest’anno faremo ancora meglio di ciò che abbiamo fatto nella passata stagione. Io un punto di riferimento per i più giovani? Di sicuro cercherò di aiutare tutti i nuovi arrivati, ci sono ragazzi umili che stanno cercando di iniziare al meglio la loro avventura a Roma. Non è una piazza semplice, quindi servirà avere la testa giusta e lavorare duramente. In ogni caso sono arrivati anche giocatori di esperienza, quindi lo ripeto: voglio solo vedere il duro lavoro da parte di tutti, altrimenti raggiungere gli obiettivi diventa difficile. La stagione? Altre squadre si sono rinforzate, l’Inter ha lavorato bene sul mercato ma anche noi non siamo stati da meno. Poi c’è la Juve che è sempre la Juve. E c’è anche il Napoli. Bisognerà combattere, vedremo quello che succederà sul campo. Io ho fiducia, ma tutto dipenderà dalla nostra voglia e dal nostro lavoro. Dobbiamo fare meglio dell’anno scorso e io sono convinto che possiamo riuscirci. Se aspetto di più il campionato o la Champions League? Il campionato si gioca ogni domenica, quindi è la nostra vita. La Champions è la competizione più bella del mondo e spero che anche quest’anno potremo dare soddisfazioni ai nostri tifosi. Non abbiamo paura di nessuno, soprattutto quando ci accompagnano i nostri tifosi: con lo stadio pieno è dura per tutti giocare contro di noi".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche