Supercoppa, le decisioni del Giudice Sportivo: quattro squalificati, una giornata di stop per Gattuso

Serie A

Tre squalificati rossoneri, Pjanic per la Juve; sanzioni anche per Gattuso e per il medico del Milan. Sono stati resi noti i provvedimenti del Giudice Sportivo in seguito alla sfida di Supercoppa Italiana giocata a Gedda. Sanzioni che verranno scontate nella prossima giornata di Serie A

LE PROBABILI FORMAZIONI DI SERIE A

HIGUAIN, TENSIONE AL RIENTRO IN ITALIA - JUVE VINCE SUPERCOPPA: 1-0 AL MILAN

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE DI OGGI LIVE

Sono arrivate le decisioni del Giudice Sportivo, relative alla finale di Supercoppa Italiana tra Juventus e Milan disputata a Gedda. Le sanzioni, per regolamento, dovranno essere scontate nella prossima giornata di Serie A: il Milan dovrà fare a meno per una giornata di tre giocatori, la Juventus di Miralem Pjanic, ammonito e già diffidato, che non ci sarà contro il Chievo. Tra i rossoneri, una giornata a Kessie per l’espulsione comminata da Banti dopo la revisione al Var del fallo su Emre Can; a Romagnoli – al quale è stata inflitta anche un’ammenda di 1500 euro – perché "già diffidato e per proteste nei confronti degli ufficiali di gara, sanzione aggravata perché capitano della squadra". Una giornata, infine, anche per Calabria, anch’egli ammonito e già diffidato: tutti e tre salteranno la partita contro il Genoa.

Un turno più ammenda anche a Gattuso

Per i rossoneri però le sanzioni non finiscono qui: è stato infatti squalificato anche l’allenatore Gennaro Gattuso, per lui stop di una giornata e ammenda di 15.000 euro perché "al termine della gara, con fare minaccioso e in prossimità del direttore di gara, contestava urlando una sua decisione. Nonché per avere successivamente, in attesa della premiazione, rivolta all’arbitro parole offensive e insinuanti". Squalifica fino al 4 febbraio 2019 anche per un componente della panchina del Milan, nello specifico del medico sociale Mario Brozzi , perché "al termine della gara, con fare arrogante e dispregiativo, rivolgendosi a un proprio calciatore, proferiva percepito dal direttore di gara parole gravemente offensive e insinuanti".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport