Juve-Torino, tutto quello che c'è da sapere sul Derby della Mole

Serie A

La Juventus ha perso soltanto una volta negli ultimi 25 derby, con il Torino che non vince in casa dei bianconeri dal 1995. Tutte le statistiche e le curiosità sulla sfida valida per la 35^ giornata di Serie A

JUVE-TORINO LIVE

SERIE A, CALENDARIO E NUMERI DEL 35° TURNO

CR7 VINCE PARTITINA... MA SPUNTA MATUIDI

La Juventus ha festeggiato ormai da due settimane il suo ottavo scudetto consecutivo, chiudendo così la stagione dopo l'eliminazione dalla Champions League. Il Torino è invece ancora in corsa per un posto nelle prime quattro, dopo una fantastica cavalcata. I granata hanno battuto anche il Milan nell'ultimo turno e ora sono a -3 dalla zona Champions e possono quindi ancora puntare a una qualificazione in Europa.

Quando e a che ora si gioca Juventus-Torino?

La partita tra Juventus e Torino, valevole per la 35^ giornata del campionato di Serie A, si giocherà venerdì 3 aprile alle ore 20.30 all'Allianz Stadium di Torino.

Dov'è possibile guardare Juventus-Torino?

La partita tra Juventus e Torino sarà trasmessa in diretta e in esclusiva su Sky Sport Serie A su fibra, satellite e digitale terrestre.

Quanti sono i precedenti tra le due squadre?

Questo sarà il derby numero 148 in Serie A. Nei 147 precedenti, la Juventus ha vinto 70 volte contro i 42 pareggi e i 35 successi del Torino. Vantaggio netto per i bianconeri anche se si considerano soltanto le partite giocate in casa: 38 vittorie, 19 pareggi e 16 successi granata. La Juventus ha inoltre perso soltanto uno degli ultimi 25 derby, pareggiandone 5 e vincendone ben 19. L'ultimo ko risale all'aprile del 2015, quando il Toro vinse con le reti di Darmian e Quagliarella. In casa dei bianconeri, invece, i granata non vincono addirittura dal 1995: 1-2 con doppietta di Ruggiero Rizzitelli. Da quella sfida sono arrivati poi nove successi della Juventus e tre pareggi. I bianconeri vanno in rete da ben 15 derby consecutivi in Serie A: soltanto una volta hanno fatto meglio, arrivando a quota 17 tra il 1980 e 1988.

Qual è lo stato di forma delle due squadre?

La Juventus ha già festeggiato lo scudetto due settimane fa, vincendo all'Allianz Stadium contro la Fiorentina. I bianconeri, considerando l'importante vantaggio sul Napoli, hanno un po' rallentato nell'ultimo periodo ottenendo un solo punto nelle ultime due trasferte (sconfitta in casa della Spal e pareggio contro l'Inter). La squadra di Allegri non ha vinto due delle ultime tre partite, tante quante nelle precedenti 13 gare di campionato. I bianconeri, però, sono una delle tre squadre imbattute in casa nei cinque maggiori campionati europei: le altre due sono Paris Saint Germain e Liverpool. La Juventus potrebbe quindi chiudere la stagione senza perdere allo Stadium per la quarta volta negli ultimi sei anni. Il Torino arriva da sei risultati utili consecutivi e ha perso una sola volta, contro il Bologna, nelle ultime 14 partite. La squadra di Mazzarri sta facendo un grandissimo girone di ritorno, tanto da essere ancora in lotta per la Champions League. I punti sono 56 e, da quando ci sono i tre punti per vittoria, il Torino ha solo in due occasioni ottenuto più di 55 punti nelle prime 34 giornate, vincendo in entrambe lo scudetto. In questo derby, inoltre, si affronteranno le due squadre che hanno mantenuto più volte in stagione la porta inviolata: 16 la Juventus e 15 i granata.

Quali giocatori possono essere protagonisti?

La gara d'andata la decise Cristiano Ronaldo, che spezzò l'equilibrio trasformando un calcio di rigore. Il portoghese, inoltre, ha ritrovato il gol in Serie A dopo più di due mesi di digiuno: prima delle rete contro l'Inter, CR7 aveva segnato il 15 febbraio contro il Frosinone. Successivamente, l'ex Real Madrid è rimasto a secco contro Bologna, Napoli e Fiorentina, saltando le sfide con Udinese, Genoa, Empoli, Cagliari, Milan e Spal. Il gol segnato contro l'Inter è stato il 20° in Serie A, il 27° in stagione considerando anche Champions League e Supercoppa Italiana. Non avrà segnato come Cristiano Ronaldo, ma Andrea Belotti nell'ultimo periodo ha trovato anche lui una discreta continuità: il centravanti granata ha infatti segnato sei gol nelle ultime otto presenze, l'ultimo decisivo su rigore contro il Milan. In totale sono 13 le reti segnate in campionato, 15 stagionali considerando anche i due messi a segno in Coppa Italia. Walter Mazzarri si affida anche ai suoi gol, per ritrovare un successo contro la Juventus e, soprattutto, per continuare a cullare il sogno Europa.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche