Inter-Udinese 1-0, gol e highlights. Decide Sensi, Conte fa 3 su 3. Esordio per Sanchez

Ai nerazzurri basta un gol di testa di Sensi per battere l'Udinese e volare da sola in vetta alla classifica a punteggio pieno, approfittando della frenata della Juventus e aspettando Torino-Lecce di lunedì sera. De Paul espulso nel primo tempo per una manata a Candreva, nel finale esordio in nerazzurro per Alexis Sanchez

SENSI "MULTITASKING" TRA I SEGRETI DI CONTE. SKY TECH

CONTE: "SCUDETTO? LE ALTRE DOVREBBERO FARE DISASTRI"

SENSI DI TESTA: "DICONO CHE SONO BASSO, IO RISPONDO COSI'"

CLICCA QUI E GUARDA IL CALCIO LIVE SU NOW TV

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

INTER-UDINESE 1-0

44' Sensi

INTER (3-5-2): Handanovic; Godin, de Vrij, Skriniar; Candreva, Barella (46' Gagliardini), Brozovic, Sensi, Asamoah; Politano (80' Sanchez), Lukaku (65' Lautaro). All. Conte

UDINESE (3-5-2): Musso; Becao, De Maio, Opoku; Larsen, Walace (81' Mandragora), Fofana, Jajalo (71' Barak), Sema (81' Pussetto); De Paul, Lasagna. All. Tudor

Espulso De Paul (U) al 35'

Ammoniti: Barella (I), Becao (U), Candreva (I)

1 nuovo post
48' - Si scaldano Alexis Sanchez e Lautaro Martinez
- di Redazione SkySport24
INIZIA IL SECONDO TEMPO
- di Redazione SkySport24
Cambio!

Un cambio nell'Inter: fuori Barella, ammonito, dentro Gagliardini

- di Redazione SkySport24

Le squadre rientrano in campo per il secondo tempo

- di Redazione SkySport24

Due sono invece i gol di Sensi nelle sue prime due presenze a San Siro con la maglia dell'Inter

- di Redazione SkySport24

Udinese in 10 per tutta la ripresa, dunque. Per de Paul si tratta della seconda espulsione in Serie A, dopo quella contro la Sampdoria nel maggio 2017.

- di Redazione SkySport24

All'intervallo Inter avanti grazie al gol di Sensi, Udinese in 10 per l'espulsione di De Paul (manata a Candreva con palla lontana). Molto bella la rete che ha sbloccato il match, co Sensi che di testa gira in rete un invito di Godin

- di Redazione SkySport24
FINE PRIMO TEMPO. INTER-UDINESE 1-0
- di Redazione SkySport24
45+1' - Ci prova Politano, dalla sinistra, da posizione defilata. Musso respinge il suo diagonale quasi dalla linea di fondo
- di Redazione SkySport24

Sul traversone di Godin, Sensi è bravissimo a lanciarsi in tuffo sul pallone in anticipo su tutti, girando di testa in porta

- di Redazione SkySport24
Gol!
44' - GOL DELL'INTER! LA SBLOCCA SENSI! GOL DA ATTACCANTE VERO
- di Redazione SkySport24
Ammonito!
36' - Giallo anche per Becao, per proteste, mentre De Paul si avvia verso gli spogliatoi
- di Redazione SkySport24
La ricostruzione dell'episodio: dopo un contrasto, Candreva e De Paul si riavvicinano con la palla lontana. Il nerazzurro passa accanto all'argentino e gli dice qualcosa, De Paul risponde con uno schiaffo. Candreva finisce a terra, il boato di San Siro richiama l'attenzione dell'arbitro che riguarda l'episodio ed estrae il rosso
- di Redazione SkySport24
Espulso!
35' - ROSSO DIRETTO PER DE PAUL! UDINESE IN 10!
- di Redazione SkySport24
VAR! L'ARBITRO VA A RIVEDERE L'EPISODIO
- di Redazione SkySport24
34' - Candreva a terra! Scintille in campo. E' stato colpito a gioco fermo da De Paul
- di Redazione SkySport24

De Paul dolorante resta a terra per diversi secondi. Tudor manda a scaldarsi per precauzione Pussetto, anche se De Paul sembra in grado di proseguire

- di Redazione SkySport24
Ammonito!
29' - Giallo per Barella. Il centrocampista dell'Inter controlla male un pallone, allungandoselo; De Paul se ne impossessa e Barella in scivolata lo colpisce in pieno
- di Redazione SkySport24
24' - OCCASIONE UDINESE. Punizione di De Paul che scodella morbido dalla trequarti verso il secondo palo, sponda di Becao e Walace che al volo chiude con un destro troppo centrale, controllato da Handanovic. Udinese pericolosa sulle palle aeree e che nel'occasione arriva per prima con troppa facilità
- di Redazione SkySport24
20' - Ci prova anche Barella, sempre da fuori. Postura sbagliata al momento del tiro e palla altissima
- di Redazione SkySport24

Tre su tre, Inter da sola in vetta alla classifica per le prossime 48 ore almeno. Sensazioni che i tifosi nerazzurri non vivevano da un po', così come, per la prima volta dalla 27ª giornata della stagione 2017/18, la Juventus si ritrova non in testa alla classifica. E' solo la terza giornata, ma anche contro una buona Udinese i nerazzurri di Conte dimostrano una maturità nuova, in una gara mai completamente in discesa nonostante l'espulsione di De Paul nel primo tempo, ingenuo nel rifilare una manata a Candreva dopo un battibecco (episodio rivisto al Var dall'arbitro, che poi estrae il rosso).

Così è una prodezza di Sensi (colpo di testa con girata da centravanti vero, su invito di Godin) a regalare i tre punti a un'Inter in cui Lukaku è generoso ma mai veramente pericoloso, mentre il suo partner d'attacco, Politano, si crea spazi e apre il match con un palo colpito dopo appena 4'. Bene anche Godin, con l'esordio dal 1' della difesa titolare (Godin-De Vrij-Skriniar), migliore in campo però, ancora una volta, Sensi. E non solo per il gol, il secondo nelle sue prime due partite giocate a San Siro, impresa riuscita prima di lui solo a Daniel Osvaldo nel 2014 e a Eto'o nel 2009: roba da attaccanti veri.

A proposito di attaccanti: Conte nel finale inizia a pensare all'esordio in Champions di martedì (contro lo Slavia Praga) e risparmia qualche minuto a Lukaku (dentro un motivatissimo Lautaro reduce da una tripletta con l'Argentina), inserendo poco dopo anche l'attesissimo Alexis Sanchez, ancora lontano dalla condizione ottimale ma comunque vicinissimo a un gol, pochi minuti dopo il suo ingresso in campo, che avrebbe esaltato i quasi 58mila di San Siro. Già soddisfatti così: dopo la frenata della Juventus, e in attesa di Torino-Lecce (lunedì sera), per 48 ore almeno la vetta della classifica è tutta loro.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.