Genoa-Milan, Giampaolo: "Ora tutto nero, ma presto per giudizi. Mancano dettagli"

Giampaolo, alla vigilia della sfida contro il Genoa, difende il suo Milan: "Nel possesso palla siamo secondi in campionato e primi per supremazia territoriale. Ci mancano gli ultimi venti metri per concretizzare la mole di lavoro e su questo lavoreremo. I connotati per parlare di un certo tipo di calcio ci sono tutti. Manca l'ultimo pezzettino per raccogliere i frutti"

SERIE A, LE PROBABILI DELLA 7^ GIORNATA

GENOA-MILAN LIVE

1 nuovo post

Si è conclusa la conferenza stampa di Giampaolo

- di ninocr
Biglia può essere della partita?
"Sì, potrebbe"
- di ninocr
Cosa vuole dire ai tifosi?
"È giusta la contestazione dei tifosi, la squadra non si esprime come dovrebbe. Bisogna responsabilizzarci nella maniera giusta. Quando giochi una partita di calcio devi avere la lucidità per giocarla bene. Non devi sbagliare il passaggio, non deve scottare la palla. L'attenzione la alzi ed è normale. Dopo l'ultima sconfitta in casa non puoi non avere un livello di attenzione alto. Devi però avere la giusta serenità per giocare a calcio"
- di ninocr
Ha pensato mai al ritiro per la squadra?
"Alcune volte ci può stare, altre volte no. Io sono abbastanza contrario al ritiro"
- di ninocr
Dove è finito il maestro Giampaolo?
"Delle palate di materia organica ne ho ricevute parecchie. Sono abituato a soffrire calcisticamente parlando. Non è importante mettere in piedi teatrini, bisogna lavorare. Attraverso il lavoro bisogna smentire, io sto sul pezzo e so che l'unica strada è il lavoro e la squadra. È il sentimento che non deve essere per forza espresso a parole, ma anche attraverso l'atteggiamento. Continuerò a fare quello che ho fatto, perché quelle mi hanno portato al Milan"
 
- di ninocr
Dall'estate si sono visti poco i miglioramenti in attacco come mai?
"Sono d'accordo. Se la squadra riesce a sviluppare gioco in una zona alta del campo significa che bisogna attaccare meglio la porta. È lì che bisogna insistere, ci lavoriamo sopra tutti i giorni"
- di ninocr
Piatek ci sarà?
"Il Milan non può rinunciare all'attaccante più prolifico del campionato perché Piatek è in difficoltà. Se non segna lui chi lo fa Giampaolo? Uno o due partite può rimanere fuori Piatek, non puoi pensare di rinunciare al tuo attaccante"
- di ninocr
Cosa manca al Milan?
"Ci mancano gli ultimi 20 metri, la squadra per il resto sviluppa bene il gioco"
- di ninocr
Perché siamo arrivati a questo punto?
"È questa la situazione e dobbiamo saperne uscire"
- di ninocr
Hai ancora fiducia o i troppi errori individuali ti lasciano perplesso?
"Io posso riportare un po' di statistiche. Nel possesso palla siamo secondi dietro al Napoli, siamo primi per supremazia territoriale. Sbagliamo negli ultimi metri e lì dobbiamo migliorare. Le caratteristiche per fare un certo tipo di calcio ci sono. Manca il dettaglio, io sono fiducioso perché ritengo che abbia dei valori. Sono consapevoli che a volte un risultato può farti svoltare. L'aspetto psicologico è più determinante dell'aspetto fisico"
- di ninocr
Sente la fiducia dei giocatori?
"I giocatori devono dare la vita per loro stessi e non per me. I giocatori sono contenti delle mie metodologie. Le sconfitte rischiano di minare il percorso. Bisogna essere forti nelle sconfitte"
- di ninocr
Perché fino a questo momento è mancato il carattere?
"Reina ha chiamato a raccolta i compagni e ha detto che in questo momento c'è bisogno di questi requisiti. L'uomo quando è in difficoltà alza il livello di attenzione. Ogni pallone deve essere l'ultimo"
- di ninocr
Il Milan è stato sopravvalutato?
"Ogni considerazione in questo momento rischia di essere fuorviante. Dopo 6 punti in sei partite è chiaro che sia tutto nero, anche in questo caso bisogna avere equilibrio. Molti sentenziano, molti raccontano la loro verità. Chi è abituato a stare dentro al mondo del calcio, sa che è diverso rispetto a quello che si dice. La squadra ha ampissimi margini di miglioramento. La vera battaglia da vincere è nel coinvolgimento mentale. Serve fare qualcosa in più"
- di ninocr
Sente il peso di questa partita?
"Non bisogna ragionare con l'Io ma con il Noi. Per il Milan, per i calciatori e per i tifosi. Dobbiamo fare bene, al di là degli interessi individuali che non contano nulla rispetto al Milan"
- di ninocr
Che settimana è stata a Milanello?
"Le sconfitte minano il morale, intaccano il morale dei calciatori. Bisogna ricostruire sotto l'aspetto mentale. Dobbiamo analizzare le cose che abbiamo sbagliato e mettere in atto quelle strategie che possono aiutare. Cosa ci siamo detti è roba nostra"
- di ninocr
Perché il Milan cambia da una partita all'altra?
"Non è semplice dover vincere la tensione della partita. Forse non avevamo recuperato le fatiche di tre giorni prima. Ne prendiamo atto e ti riorganizzi per non avere questo tipo di battute d'arresto. L'equilibrio fa la differenza"
- di ninocr
Le parole di Reina sono state importanti?
"Sono il succo per una squadra che deve puntare in alto. Molte volte sono parole che si ripetono. Reina ha esperienza ed è un portiere internazionale, è un leader, è un giocatore ascoltato dai compagni"
- di ninocr
In conferenza Giampaolo scioglierà qualche dubbio sulla formazione che scenderà in campo a Genova. In difesa sicura l'assenza di Musacchio per squalifica. LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA 7^ GIORNATA
- di ninocr
Dopo la sconfitta contro la FiorentinaMaldini e Massara hanno seguito il lavoro della squadra. Genova sarà l'ultima spiaggia per Giampaolo ma tutti devono dare di più, questo il messaggio alla squadra. MILAN-GIAMPAOLO, GENOVA ULTIMA SPIAGGIA
- di ninocr
In settimana Reina ha parlato riguardo la situazione del Milan: "La squadra è con Giampaolo, in campo daremo l'anima". LE PAROLE DEL PORTIERE SPAGNOLO
- di ninocr

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche