Probabili formazioni Serie A della 9^ giornata: ultime news dai campi

Serie A

Tutte le ultime news sulle probabili formazioni direttamente dagli inviati di Sky Sport. Esordio sulla panchina del Genoa per Thiago Motta. La Roma resta in emergenza ed è pronta una staffetta. Pioli va verso la conferma della formazione iniziale vista contro il Lecce. Mazzarri pensa al tridente

FIORENTINA-LAZIO LIVE

ROMA-MILAN LIVE

Dopo la parentesi europea è tempo di rituffarsi nel campionato. Alle porte c'è il turno infrasettimanale e sappiamo bene cosa significhino quelle due paroline. Dato che in questa giornata non ci saranno scontri diretti tra le prime 6 in classifica, può essere che alcuni allenatori decidano di anticipare il turnover facendo riposare anche pezzi da 90 (per lo sconforto dei fantallenatori). È chiaro quindi che si deve sempre rimanere aggiornati anche per fare le giuste scelte su Superscudetto, il fanta targato Sky Sport. Il turno di apre di venerdì e si chiuderà domenica sera con la Lazio (reduce dal ko in Europa League in Scozia), che farà visita alla Fiorentina di Montella

 

Ecco allora gli inviati di Sky Sport prontissimi a scendere in campo per darvi le ultime sulle probabili formazioni della nona giornata di campionato. Passate e ripassate da queste parti dato che, come sempre, le news sono in costante aggiornamento.

BOLOGNA-SAMPDORIA, domenica ore 12:30

Bologna, due dubbi per Mihajlovic

Il report ufficiale della società rossoblù racconta di terapie per Tomiyasu, Medel e Destro. Allenamento differenziato per Mitchell Dijks. A sinistra quindi va verso la conferma Krejci. I dubbi riguardano difesa e centrocampo. Dietro se la giocano Bani e Denswil mentre in mediana, Svanberg potrebbe confermare la propria titolarità anche se la concorrenza è tanta e non è detto che sia già tutto deciso in vista di domenica.

 

Bologna (4-2-3-1) probabile formazione: Skorupski; Mbaye, Danilo, Bani, Krejci; Poli, Svanberg; Orsolini, Soriano, Sansone; Palacio.

Sampdoria, avanti con gli stessi?

Lo 0-0 contro la Roma potrebbe valere la conferma dell’XI titolare di settimana scorsa. Pochi dubbi sul sistema di gioco visto che Ranieri confermerà il 4-4-2 visto a Marassi. Considerando che Depaoli è stato vittima di un virus influenzale, Rigoni va verso la conferma anche se si punta a recuperare (e rilanciare?) l’ex Chievo. Il vero dubbio è in attacco: ad affiancare Quagliarella ci sarà uno tra Caprari, Gabbiadini e Bonazzoli. Tutti e tre possono spuntarla e al momento è complicato capire chi sia avanti rispetto ai compagni.

 

Sampdoria (4-4-2) probabile formazione: Audero; Bereszynski, Colley, Murillo, Murru; Depaoli, Bertolacci, Ekdal, Jankto; Gabbiadini, Quagliarella.

ATALANTA-UDINESE, domenica ore 15

Atalanta, dubbio per tre in casa nerazzurra

Archiviata la Champions, l’Atalanta deve difendere il terzo posto in classifica. L’impegno interno contro l’Udinese potrebbe servire per far tirare il fiato a un paio di elementi (Gomez?). Kjaer, Palomino e Zapata hanno svolto lavoro differenziato a inizio settimana. Duvan è indisponibile mentre gli altri due potrebbero recuperare (ma è difficile). In attacco confermato Muriel. A centrocampo Freuler potrebbe tornare a far coppia con De Roon e non è escluso che Pasalic possa avanzare sulla trequarti o giocarsela con qualcuno in mediana.

 

 

Atalanta (3-4-1-2) probabile formazione: Gollini; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, de Roon, Freuler, Castagne; Malinovskyi; Ilicic, Muriel.

 

 

Udinese, ancora a parte Stryger Larsen

Tudor ha quasi tutta la rosa a disposizione. Il solo indisponibile è Stryger Larsen che ha già saltato la gara di domenica scorsa contro il Torino. Il danese spera di poter recuperare ma difficilmente sarà gettato subito nella mischia. Ter Avest va quindi verso la conferma. Walace e Fofana cercano di scalare posti nelle gerarchie di centrocampo mentre in avanti spera Nestorovski.

 

Udinese (3-5-2) probabile formazione: Musso; Becao, Troost-Ekong, Samir; Ter Avest, De Paul, Jajalo, Mandragora, Sema; Okaka, Lasagna.

SPAL-NAPOLI, domenica ore 15

Spal, Petagna recuperabile. Di Francesco torna?

Un problema al ginocchio aveva fatto scattare l’allarme in casa Spal ma le condizioni di Andrea Petagna non preoccupano più di tanto. L’attaccante non sarà magari al 100% ma contro il Napoli scenderà in campo, a meno di clamorose sorprese. Semplici conta di poter recuperare (per la panchina) Federico Di Francesco che a inizio settimana ha svolto però lavoro differenziato. Strefezza torna dalla squalifica e si gioca una maglia da titolare. In difesa ballottaggio Tomovic-Cionek.

 

Spal (3-5-2) probabile formazione: Berisha; Tomovic, Vicari, Igor; Sala, Missiroli, Valdifiori, Kurtic, Reca; Floccari, Petagna.

Napoli, Manolas si 'autoesclude'

Contro il Salisburgo Kostas Manolas aveva alzato bandiera bianca e così farà anche per la sfida di Ferrara. A confermarlo è stato lo stesso giocatore. Fuori anche Mario Rui mentre da Maksimovic non arrivano notizie confortanti. A questo punto Ancelotti ha solo due centrali a disposizione e quindi vedremo la coppia Koulibaly-Luperto come in Champions. Tante, sulla carta, le rotazioni a centrocampo con Elmas e Gaetano pronti per giocare dall'inizio. Dei due, solo il primo pare davvero in rampa di lancio. In porta tocca a Ospina. Milik guiderà l’attacco in coppia con Llorente, quest'ultimo favorito su Mertens

 

Napoli (4-4-2) probabile formazione: Ospina, Di Lorenzo, Luperto, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Elmas, Zielinski, Insigne; Milik, Llorente

TORINO-CAGLIARI, domenica ore 15

Torino, un po’ di dubbi per Mazzarri

La sconfitta contro l’Udinese potrebbe costare il posto a qualcuno. In casa granata l’unico indisponibile è Alex Berenguer. In difesa ci potrebbe essere il rilancio di uno tra Bremer e Bonifazi, ma Lyanco resta il favorito. A centrocampo salgono le quotazioni di Meité. Davanti Zaza spera in una maglia da titolare ma è più probabile l'ipotesi Iago Falque. Occhio anche al possibile tridente (magari a gara in corso)

 

Torino (3-5-2) probabile formazione: Sirigu; Izzo, Nkoulou, Lyanco; De Silvestri, Baselli, Rincon, Meité, Ansaldi; Iago Falque, Belotti.

Cagliari, Ceppitelli recupera

Buone notizie per Maran: l'infermeria pian paino si sta svuotando e un elemento chiave come Ceppitelli da 'in dubbio' passa a 'disponibile'. Non convocati invece Cacciatore, Lykogiannis oltre agli infortunati 'storici' Cragno e Pavoletti. Più di un ballottaggio nel mezzo con Castro favorito su Nandez e Ionita in vantaggio su Rog. Mattiello e Deiola sono recuperati.

 

Cagliari (4-3-1-2) probabile formazione: Olsen; Faragò, Pisacane, Ceppitelli, Pellegrini; Castro, Cigarini, Ionita; Nainggolan; Joao Pedro, Simeone.

ROMA-MILAN, domenica ore 18

Roma, squalificato Kluivert. Da monitorare Mkhitaryan e Under

L’impegno in Europa League ci ha dato un elemento importante in ottica Milan. Certo è che Fonseca rischia di avere a disposizione pochissimi uomini di movimento. Out Kalinic, rientra Edin Dzeko dal primo minuto. Kluivert sarà assente causa squalifica. Si continuano a monitorare le condizioni di Under e Mkhitaryan, in più a breve arriverà uno svincolato. Mancini contro il Gladbach è stato utilizzato davanti alla difesa e in mancanza di alternative sarà così anche contro il Milan. Perotti titolare ma probabile la staffetta con Pastore

 

Roma (4-2-3-1) probabile formazione: Pau Lopez; Spinazzola, Fazio, Smalling, Kolarov; Mancini, Veretout; Florenzi, Zaniolo, Perotti; Dzeko.

Milan, Pioli conferma tutti

Sembrava che Stefano Pioli potesse cambiare qualcosa rispetto a settimana scorsa. Dietro rientra Calabria mentre davanti c'è Piatek che mira a tornare subito titolare. Il Diavolo visto in casa col Lecce però non è per nulla dispiaciuto al neo tecnico che conferma tutti. Da Conti in difesa fino a Leao che partirà nuovamente titolare

Milan (4-3-3) probabile formazione: Donnarumma; Conti, Musacchio, Romagnoli, Hernandez; Kessie, Biglia, Paquetà; Suso, Leao, Calhanoglu.

FIORENTINA-LAZIO, domenica ore 20:45

Fiorentina, titolarissimi… titolari

Azzeccare la formazione della Fiorentina sembra essere un esercizio molto semplice. Montella non cambia dopo il filotto di risultati utili consecutivi ma ciò non significa che tutti saranno sempre e comunque titolari. Alle porte c’è un turno infrasettimanale e c’è chi deve tirare un po’ il fiato. Vlahovic e Boateng sperano in una promozione ma l’impegno contro la Lazio dovrebbe portare Vincenzo Montella a confermare i soliti undici.

 

Fiorentina (3-5-2) probabile formazione: Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Pulgar, Badelj, Castrovilli, Dalbert; Chiesa, Ribery.

Lazio, SMS da verificare

Luis Alberto, Radu e Marusic, per differenti motivi non sono partiti con la squadra per l’impegno contro il Celtic. Il difensore e l’esterno sono infatti squalificati e si candidano quindi per una maglia da titolare nel posticipo, anche se Lazzari sembra  comunque avanti al montenegrino. Luis Alberto invece punta a recuperare dall’affaticamento muscolare. A questo proposito vanno anche verificate le condizioni di Milinkovic-Savic che non è al meglio. In difesa Patric sgomita per un posto da titolare nella linea a 3. In mediana torna Leiva dopo aver scontato il turno di squalifica. Risalgono le quotazioni di Caicedo anche se il ballottaggio con Correa resta in piedi

 

Lazio: (3-5-2) probabile formazione: Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Caicedo, Immobile.



I più letti