Probabili formazioni Serie A della 14^ giornata: ultime news dai campi

Serie A

Tutte le ultime notizie dai campi d’allenamento direttamente dagli inviati di Sky Sport. Impegni non complicatissimi per Juventus e Inter che potrebbero ruotare un po’. Nel Torino Belotti lavora a parte. Insigne ha lavorato col gruppo e dovrebbe esserci. Balotelli torna a disposizione. Chiesa non convocato

FIORENTINA-LECCE LIVE

Dopo le Coppe torna la Serie A e alcune protagoniste hanno trovato nuova linfa o vecchie certezze dagli impegni europei. Niente super anticipo del venerdì e quindi i vari fantallenatori non dovranno ‘velocizzare’ le cose.

La squadra di Sky Sport è come sempre prontissima a fornirci l’occorrente: news, ballottaggi, aggiornamenti e tutto quello che serve sapere in previsione del weekend. Vi consigliamo anche di tenere d'occhio i nostri CAMPETTI

BRESCIA-ATALANTA, sabato ore 15

Brescia, Balotelli convocato e (forse) titolare

Dopo un bel po’ di anni, torna di scena in Serie A una delle partite più sentite del campionato. Grosso recupera Mateju di rientro dalla squalifica ma non è detto che Martella esca dall’XI titolare. Balotelli è regolarmente convocato e stando alle ultime ha ribaltato subito la propria situazione: da possibile panchinaro a quasi sicuro titolare là davanti con Torregrossa. Attenzione a un possibile cambio di sistema con Grosso che non esclude di poter giocare a 3 in difesa

BRESCIA (4-3-1-2) probabile formazione: Joronen; Sabelli, Cistana, Chancellor, Martella; Bisoli, Tonali, Ndoj; Romulo; Torregrossa, Balotelli.

Atalanta, Muriel sta bene. Recuperato Hateboer

Nella bellissima vittoria del Meazza contro la Dinamo Zagabria, Luis Muriel è stato al centro dell’interesse generale non solo per il rigore segnato. Il colombiano era stato costretto a uscire infortunato ma, come annunciato da Gasperini in conferenza stampa, "Muriel sta bene. E' ok" (ma non è detto che sia titolarissimo). Stesso discorso per Hateboer che però è più ‘sostituibile’ onde evitare altre noie. Castagne è quindi in rampa di lancio. In difesa si dovrebbe rivedere Masiello, complice anche la squalifica di Toloi.

ATALANTA (3-4-2-1) probabile formazione: Gollini; Djimsiti, Palomino, Masiello; Castagne, de Roon, Freuler, Gosens; Gomez, Pasalic; Ilicic.

GENOA-TORINO, sabato ore 18

Genoa, Motta perde un difensore e un centrocampista

Non belle notizie giungono dal centro d'allenamento del Genoa. Nell'ultima sessione, si sono fermati Lerager e Zapata. Entrambi salteranno la sfida contro il Torino. Nella linea difensiva rossoblù ci sarà quindi l'accentramento di Criscito con Ankersen in fascia. In mezzo al campo invece torna Schone. Dopo la rete di settimana scorsa, Sturaro si candida per rimanere protagonista mentre in attacco, Motta ha speso belle parole per Favilli che a queto punto è favorito per guidare l'attacco genoano.

GENOA (4-3-3) probabile formazione: Radu; Ghiglione, Romero, Criscito, Ankersen; Cassata, Schone, Sturaro; Pandev, Favilli, Agudelo.

Torino, Belotti fatica a recuperare

Walter Mazzarri recupera Laxalt, deve sciogliere un paio di ballottaggi ma soprattutto deve monitorare il ‘Gallo’ Belotti. Dopo il problema accusato contro l’Inter, l’attaccante azzurro ha sempre lavorato a parte e mai con i compagni. Non manca molto alla gara di Genoa e i tifosi del Torino, e anche i vari fantallenatori, sperano che le cose cambino. In caso forfait, pronto Zaza. Per l’altra maglia in attacco ballottaggio Berenguer-Verdi con il secondo in vantaggio. Sulla destra altro testa a testa tra Ola Aina e De Silvestri.

TORINO (3-5-2) probabile formazione: Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; Ola Aina, Rincon, Baselli, Lukic, Ansaldi; Verdi, Belotti.

FIORENTINA-LECCE, sabato ore 20:45

Fiorentina, due ritorni ma Chiesa resta a casa

Dopo aver saltato un turno per squalifica, tornano a disposizione di Montella sia Castrovilli che Pulgar. Due pedine davvero fondamentali per il centrocampo viola. Sulla destra si potrebbe rivedere Lirola mente in mezzo non ci sarà Pezzella con Ceccherini che si candida per una maglia da titolare. In attacco Chiesa non è stato convocato. L'attaccante non si è mai allenato con la squadra e quindi non ci sarà contro il Lecce. Quasi scontata la coppia d'attacco Ribery-Vlahovic.

FIORENTINA (3-5-2) probabile formazione: Dragowski; Milenkovic, Ceccherini, Caceres; Lirola, Pulgar, Badelj, Castrovilli, Dalbert; Vlahovic, Ribery.

Lecce, torna in gruppo Babacar

In vista della trasferta di Firenze, la domanda che in molti si fanno è: chi sostituirà lo squalificato Lapadula? Il bomber del Lecce è stato fermato per due turni. Falco è ancora fuori gioco mentre Mancosu punta a un recupero che però non appare così scontato. Non c’è tantissima scelta in attacco dunque. Babacar però è tornato ad allenarsi col gruppo e spera in un ritorno da titolare anche se non appare, al momento, tra i favoriti. Non al meglio Meccariello che si gioca il posto con Rispoli.

JUVENTUS-SASSUOLO, domenica ore 12:30

Juventus, si aspetta Ronaldo

Il giorno dopo la vittoria in Champions, seduta di scarico alla Continassa. Difficile quindi avere indicazioni in vista della sfida di domenica all’ora di pranzo. Si deve quindi attendere ancora per conoscere il destino di Ronaldo. Riposo o titolarità? Il portoghese giocherebbe contro la squadra alla quale ha segnato il suo primo gol italiano ma chiaramente anche CR7 va gestito in vista dell’inverno. Ancora out Rabiot e Douglas Costa. In porta Buffon. In mezzo possibile chance per Emre Can.

Juventus (4-3-1-2) probabile formazione: Buffon; Danilo, Bonucci, de Ligt, De Sciglio; Khedira, Pjanic, Emre Can; Bernardeschi; Ronaldo, Higuain.

Sassuolo, riecco Traoré

Dopo aver salutato i compagni per gli impegni in Coppa d’Africa Under 23, Junior Traoré torna a disposizione e si candida seriamente per una maglia da titolare. Possibile che però De Zerbi lo lanci a gara in corso. La sicurezza neroverde, visto che nessuno degli infortunati recupererà, è l’attacco con Caputo e Boga. Djuricic è in ballottaggio ma molto dipenderà anche dal sistema di gioco visto che non è esclusa l'ipotesi della difesa a tre. In mezzo i dubbi maggiori visto che ci sono un paio di ballottaggi con protagonisti Obiang, Bourabia, Duncan e Magnanelli.

SASSUOLO (4-3-1-2) probabile formazione: Consigli; Toljan, Romagna, Marlon, Kyriakopoulos; Duncan, Magnanelli, Locatelli; Djuricic; Caputo, Boga.

INTER-SPAL, domenica ore 15

Inter, Conte vara un mini turnover?

L’impegno non pare difficilissimo ma l’Inter non può permettersi passi falsi. Contro la Spal mancheranno Sensi e Barella (oltre a Sanchez) ma Conte ha comunque la possibilità di variare un po’. In difesa uno tra Ranocchia e Bastoni potrebbe spuntarla. In mediana Gagliardini è recuperato mentre Asamoah dovrebbe ancora riposare. Lazaro, Borja e anche D’Ambrosio sono possibili alternative. Davanti solita coppia Lautaro-Lukaku.

Spal, a parte Di Francesco e Strefezza

Importanti rientri in difesa per Semplici che ritrova Cionek e Tomovic, entrambi di rientro dalla squalifica. Il giudice sportivo però ha fermato Simone Missiroli e quindi c’è da riempire un buco a centrocampo. Favorito per una maglia da titolare è Valdifiori. Per Di Francesco problema al bicipite femorale della coscia sinistra. Strefezza è alle prese con un problema al quadricipite della coscia sinistra. Entrambi hanno lavorato a parte.

SPAL (3-5-2) probabile formazione: Berisha; Cionek, Vicari, Tomovic; Sala, Murgia, Valdifiori, Kurtic, Reca; Floccari, Petagna.

LAZIO-UDINESE, domenica ore 15

Lazio, Patric in dubbio dopo l’Europa

Vittoria europea per la Lazio di Inzaghi che non ha tanto tempo per preparare la sfida contro l’Udinese. L’1-0 sul Cluj ha restituito all’allenatore biancoceleste un Patric dolorante al polpaccio. Situazione da monitorare visto che il giocatore è sembrato abbastanza preoccupato. Luiz Felipe quindi è in pre allarme. Per il resto, difficile ipotizzare cambiamenti nell’XI titolare, salvo stanchezza eccessiva accumulata in Europa. Da valutare anche l'eventuale disponibilità di Berisha.

LAZIO (3-5-2) probabile formazione: Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile.

Udinese, torna Becao. Out in due

In casa Udinese ci saranno due assenze sicure domenica pomeriggio. Niente Lazio per Mato Jajalo dopo il rosso rimediato nell’ultimo turno e fuori anche Sema che continua nel programma di recupero allenandosi a parte. Chi invece torna a disposizione è Rodrigo Becao che si candida per una maglia da titolare. Larsen dovrebbe tornare a destra con Samir esterno di centrocampo a sinistra. In attacco Okaka pronto a riprendere posto dal 1’. Chi esce? Lasagna l’indiziato principale.

UDINESE (3-5-2) probabile formazione: Musso; Becao, Ekong, Nuytinck; Larsen, Mandragora, Walace, De Paul, Samir; Nestorovski, Okaka.

PARMA-MILAN, domenica ore 15

Parma, Gervinho OK. Scozzarella KO

Undici titolare praticamente fatto per il Parma di D’Aversa che ha ancora ai box un bel po’ di elementi. L’ultimo in ordine di tempo è Matteo Scozzarella che non ci sarà contro il Milan a causa di una lesione muscolare. Torna Hernani dalla squalifica e si piazzerà in mezzo al campo in compagnia di Kucka e Barillà. In attacco buone notizie: Gervinho è tornato in gruppo. L’ivoriano è quindi pronto per riprendersi una maglia da titolare. Ha lavorato con i compagni anche Cornelius che quindi potrebbe tornare a disposizione.

Milan, Suso torna. Duarte fuori 4 mesi

Dopo la cena di squadra con Pioli a pagare il conto, il Milan va a Parma in cerca di una vittoria di vitale importanza. Suso, fermato da un problema intestinale contro il Napoli, va verso il ritorno dall’inizio. Ci potrebbero però essere altri cambi. In mediana Kessié favorito su Krunic. L'ottima gara di Bonaventura contro il Napoli gli può valere la riconferma in attacco con il rientrante Calhanoglu che tornerebbe mezzala (fuori Paquetà). In attacco più Piatek di Leao. In difesa Duarte è stato operato per un problema al tendine d’Achille. Stop di almeno 3 mesi per lui.

MILAN (4-3-3) probabile formazione: Donnarumma; Conti, Musacchio, Romagnoli, Hernandez; Kessié, Bennacer, Calhanoglu; Suso, Piatek, Bonaventura.
 

NAPOLI-BOLOGNA, domenica ore 18

Napoli, buone nuove dall’attacco

Il pareggio a Liverpool non è servito per tornare alla vittoria ma forse ha portato una svolta positiva: è stata ottima la prestazione del Napoli in quel di Anfield. Insigne si è allenato con il resto della squadra e quindi va verso il rientro (probabilmente da titolare). In difesa c’è ballottaggio Manolas-Maksimovic. Ruiz dovrebbe riprendersi una maglia a centrocampo. Milik invece spera di essere convocato. Il recupero del polacco procede bene e non è escluso che possa far parte del ‘roster’ anti Bologna (dalla panchina).

Bologna, pioggia di rientri per Mihajlovic

Infermeria non ancora vuota in casa Bologna ma lista degli indisponibili che si assottiglia di molto. Dopo la squalifica scontata nel turno scorso, tornano in mezzo alla difesa sia Danilo che Bani. Tomiyasu tornerà quindi a destra. Medel è arruolabile dopo il piccolo problema accusato nel Derby e Mattia Destro è tornato ad allenarsi con il resto del gruppo. Ancora fuori Santander, Soriano e Dijks. Svanberg spera quindi di mantenere la titolarità nel tridente dietro a Palacio.

BOLOGNA (4-2-3-1) probabile formazione: Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Bani, Krejci; Poli, Medel; Orsolini, Svamberg, Sansone; Palacio

VERONA-ROMA, domenica ore 20:45

Verona, Veloso e Kumbulla vedono… l’Atalanta

Il periodo del Verona senza Kumbulla e Veloso sta per finire. Due pedine fondamentali sono sulla via del ritorno ma entrambe potrebbero essere preservate in vista dell’impegno interno contro la Roma. Il più ‘avanti’ è Veloso ma Juric potrebbe andarci con i piedi di piombo evitando ricadute o ulteriori problemi. Bocchetti e Pessina vanno quindi verso la conferma così come Di Carmine in attacco.

VERONA (3-4-2-1) probabile formazione: Silvestri; Rrahmani, Bocchetti, Gunter; Faraoni, Amrabat, Pessina, Lazovic; Verre Zaccagni; Di Carmine.

Roma, un paio di variazioni per Fonseca?

Rotondo 3-0 della Roma a Istanbul contro il Basaksehir. La formazione schierata in Coppa da Fonseca potrebbe, per buonissima parte, ricalcare quella che vedremo a Verona domenica sera. Impossibile copiarla totalmente dato che Zaniolo è squalificato. A destra potrebbe agire Under. In difesa invece, sempre sulla catena di destra, favorito Spinazzola. Il graduale minutaggio di Mkhitaryan non permette (forse) ancora all’armeno di partire dall’inizio. Da monitorare le condizioni di Florenzi e Pastore che avevano saltato la trasferta di Coppa.

ROMA (4-2-3-1) probabile formazione: Pau Lopez; Spinazzola, Mancini, Smalling, Kolarov; Veretout, Diawara; Under, Pellegrini, Kluivert; Dzeko.

CAGLIARI-SAMPDORIA, lunedì ore 20:45

Cagliari, Mattiello e Castro in rampa di lancio?

Il finale tesissimo a Lecce ha portato alle squalifiche di Cacciatore e Olsen. Tra i pali scontato l’utilizzo di Rafael mentre a destra si candida Mattiello dato che Faragò, dopo aver svolto lavoro differenziato, è tornato in gruppo ma non è ancora al 100%. A sinistra Luca Pellegrini è in ballottaggio con Lykogiannis ma per la soluzione del rebus andranno verificate al meglio le condizioni del giovane azzurro che comunque pare poter essere schierabile dall'inizio. A centrocampo Castro potrebbe avere una chance mentre in attacco resta tutto invariato.

CAGLIARI (4-3-2-1) probabile formazione: Rafael; Faragò, Pisacane, Klavan, Pellegrini; Nandez, Cigarini, Rog; Nainggolan, Joao Pedro; Simeone.

Sampdoria, Quagliarella recuperato

Claudio Ranieri domenica scorsa aveva perso due elementi nella sfida contro l’Udinese. In vista del ‘Monday Night’ l’allenatore blucerchiato non riuscirà a recuperare né Bertolacci né Depaoli. C’è quindi un grosso problema a destra visto che è KO anche Bereszynski. Non ci sono laterali di ruolo disponibili quindi qualcuno dovrà essere adattato. Ferrari è uno degli indiziati con Murillo che giocherebbe al centro. L'altra soluzione è Thorsby terzino. In attacco invece recuperato Quagliarella che ha lavorato per tutta la seduta con la squadra e che viaggia verso la titolarità. In mediana ballottaggio Linetty-Jankto.

SAMPDORIA (4-4-2) probabile formazione: Audero; Ferrari, Murillo, Colley, Murru; Ramirez, Ekdal, Vieira, Jankto; Quagliarella, Gabbiadini.

I più letti