Napoli-Juventus, tutto quello che c'è da sapere

Serie A

Dopo l'accesso alle semifinali di Coppa Italia, Napoli e Juventus si sfidano in campionato. Cristiano Ronaldo proverà ad allungare la striscia realizzativa, gli azzurri sono inoltre la vittima preferita di Pjanic. Il match è in diretta su Sky Sport Uno, Sky Sport Serie A e Sky Sport 251

NAPOLI-JUVE LIVE

Quando e a che ora si gioca Napoli-Juventus?

La sfida tra Napoli e Juventus, valida per la 21^ giornata di Serie A, si giocherà domenica 26 gennaio alle ore 20:45 allo stadio San Paolo di Napoli.

Dove è possibile guardare Napoli-Juventus?

La partita tra Napoli e Juventus sarà trasmessa in diretta esclusiva da Sky sui canali Sky Sport Uno, Sky Sport Serie A e Sky Sport 251 (disponibile anche in 4K per gli utenti Sky Q). La telecronaca è affidata a Maurizio Compagnoni, con il commento tecnico di Luca Marchegiani. I collegamenti da bordocampo saranno curati da Massimo Ugolini e Giovanni Guardalà.

Quanti sono i precedenti fra le due squadre?

Sono 147 i precedenti in Serie A tra Juventus e Napoli: i bianconeri hanno ottenuto 69 successi, contro i 31 degli azzurri; completano 47 pareggi.

 La Juve ha vinto le ultime tre gare di campionato contro il Napoli: l’ultima volta in cui i bianconeri hanno registrato almeno quattro successi consecutivi nella competizione risale al dicembre 1993 (cinque in quel caso). La gara d’andata tra le due squadre è terminata con un 4-3 a favore della Juve: non venivano messe a referto almeno sette reti in un match tra Juventus e Napoli in Serie A dal 1993. Il Napoli ha vinto solo una delle ultime otto gare di campionato contro la Juventus (un pareggio e 6 sconfitte), 1-0 ad aprile 2018 sotto la guida di Maurizio Sarri. In ben cinque di questi incontri i bianconeri si trovavano al primo posto in classifica a inizio giornata.

Come arrivano alla partita Napoli e Juventus?

Entrambe le squadre hanno conquistato negli scorsi giorni la qualificazione alle semifinali di Coppa Italia. Il Napoli ha eliminato la Lazio, vincendo 1-0 contro la squadra di Simone Inzaghi al San Paolo; la Juventus invece battuto la Roma col punteggio di 3-1. Per quanto riguarda il percorso in campionato, gli azzurri sono reduci dalla brutta sconfitta interna con la Fiorentina (che ha aggravato il rendimento interno: si tratta infatti della quarta sconfitta in casa di fila e non hanno mai perso cinque gare casalinghe consecutive nella competizione), mentre i bianconeri nella giornata passata hanno ottenuto un successo contro il Parma. La squadra di Gattuso fatica inoltre a trovare la via del gol: è rimasta a secco di reti nelle ultime due gare di campionato e non rimane tre incontri di fila senza segnare nella competizione da marzo 2009, con Reja in panchina.

Curiosità

Dall’arrivo di Gennaro Gattuso sulla panchina della squadra lo scorso dicembre, il Napoli è la formazione che ha registrato la percentuale realizzativa più bassa in campionato (4.3%) - la Juventus è prima in questa graduatoria nello stesso periodo (16.9%). Solo l’Atalanta (400) ha tentato più conclusioni di Napoli (385) e Juve (352) nelle prime nelle prime 20 giornate di questo campionato; nonostante questo, i bianconeri hanno realizzato 11 reti in più degli azzurri (39 contro 28). Queste due squadre in generale sono quelle con il più possesso medio più alto nel torneo in corso (59.4% per i bianconeri e 59.3% per gli azzurri). Nella Serie A di quest'anno la Juventus è la squadra che è stata in svantaggio meno minuti di gioco: 102, il 23% di quelli che ha passato in svantaggio il Napoli (451). Nessuna squadra ha subito meno gol su azione della Juve (12) in questo campionato. Nel corso delle ultime due stagioni, il Napoli ha colpito ben 42 legni, almeno 11 in più di ogni altra squadra (la Roma è seconda, a 31).

Quali giocatori possono essere protagonisti?

Sono tre le reti in Serie A di José Callejon contro la Juventus, tra cui una nella sua ultima presenza interna contro i bianconeri nel marzo 2019. Solo 10 giocatori hanno segnato di più ai bianconeri con la maglia azzurra nella competizione. Inoltre, dall’inizio dello scorso campionato, nessun giocatore ha preso parte attiva a più reti dello spagnolo (tre) contro la squadra capolista ad inizio giornata di campionato: un gol e due assist. Era dal 2014/15 che Lorenzo Insigne (una rete in Serie A alla Juve, nel settembre 2015) non superava la soglia delle tre reti stagionali in Serie A dopo le prime 20 giornate. Cristiano Ronaldo - in rete da sette presenze consecutive di campionato - potrebbe andare a segno in almeno otto partite di fila per la quarta volta dal suo esordio nei cinque principali campionati europei (2003/04), diventando inoltre il primo giocatore a raggiungere questo traguardo nel periodo (anche Lionel Messi vanta tre serie da più di 8 partite di fila in gol). Il portoghese è uno dei cinque giocatori capaci di segnare più di 15 reti nelle prime 20 gare stagionali con la Juventus in Serie A, dopo Felice Borel, John Hansen, John Charles, e Omar Sivori. Attenzione anche a Pjanic, in gol nell'ultima sfida al San Paolo: il bosniaco ha segnato quattro gol agli azzurri e contro nessuna squadra ha segnato di più nella competizione.

I più letti