Inter, Candreva in esclusiva: "Ce la giocheremo fino alla fine. Pronti per la Lazio"

Serie A

Le parole dell'esterno nerazzurro in esclusiva a Sky Sport: "Lavoriamo duramente da quest'estate, ci meritiamo di essere in testa. Nell'intervallo del derby Conte ci ha dato la scossa. E Eriksen è un grandissimo giocatore". Sulla Lazio: "Siamo pronti, non vediamo l'ora di affrontarla"

LAZIO-INTER LIVE

"Non siamo e non eravamo comunque maghi per arrivare a questo punto della stagione in questa posizione. Ma con il duro lavoro che abbiamo iniziato quest'estate, con il lavoro che abbiamo portato avanti durante i mesi e le settimane, penso che ce lo meritiamo. Siamo in ballo in tutte le competizioni e vogliamo arrivare il più lontano possibile". Parole di Antonio Candreva, uno dei protagonisti dell'Inter che guida la classifica di Serie A. Intervistato in esclusiva da Sky Sport, l’esterno ha parlato del momento attraversato dalla squadra di Antonio Conte, reduce dalla vittoria in rimonta nel derby con il Milan in campionato e dal ko nell'andata della semifinale di Coppa Italia con il Napoli. Nel prossimo turno lo scontro diretto in chiave scudetto con la Lazio, che in classifica è distante dai nerazzurri e dalla Juventus appena un punto. Partita da ex per Candreva, che ha parlato anche di questo.

 

Che scossa ha dato Conte tra il primo e il secondo tempo del derby? C’è una cosa di quello che ha detto che ti è rimasta dentro?

Ci ha rimproverato per non essere stati noi stessi nei primi 45 minuti. Ci ha detto di darci una svegliata e di tirare fuori l'orgoglio per dimostrare quello che siamo stati prima di quel primo tempo.

 

Che sensazione hai avuto su Eriksen? E cosa hai pensato dopo la punizione che ha calciato nel derby?

È un giocatore di livello alto, internazionale. Sa giocare a calcio, lo vede in maniera differente, prima. Ce lo ha dimostrato con le sue giocate e lo abbiamo visto anche durante gli allenamenti. Non credevo che la sua punizione contro il Milan finisse così in porta perché era abbastanza lontano. Io penso che abbiamo preso un grandissimo giocatore.

 

Cosa vi ha lasciato la partita di Coppa Italia?

Il Napoli è stato molto bravo a difendersi. Quest'anno, comunque, abbiamo avuto delle difficoltà quando le squadre avversarie ci hanno aspettato, quando si sono abbassate tutte dietro la linea della palla. Io penso che siamo stati in partita, abbiamo fatto la nostra gara. Venivamo dal derby, una partita che ha richiesto uno sforzo enorme. Abbiamo preso gol nell'unica ripartenza che abbiamo subito. Abbiamo comunque già archiviato il ko, sappiamo che ci sarà la partita di ritorno e ce la giocheremo. Ora pensiamo a domenica, avremo una gara importantissima.

 

Che partita ti aspetti con la Lazio?

Lo abbiamo visto tutti, la Lazio è una squadra forte, che sta in salute da parecchi mesi. Io penso che stanno facendo veramente bene ormai da diversi anni. Sono molto affezionato alla Lazio perché mi ha dato tanto, ma ora ci incontreremo da avversari. Sono in una grande squadra come l’Inter e non vediamo l'ora di affrontarli.

 

È questo il momento che potrà stabilire quali sono le ambizioni della squadra?

Io penso che il momento è sempre quello giusto, perché se noi non avessimo fatto delle prestazioni e dei risultati positivi nelle gare precedenti, non saremmo qui a parlare di una gara così importante. Noi dobbiamo pensare partita dopo partita, domenica c'è la Lazio, ci prepariamo ad affrontarla nel migliore dei modi e poi penseremo ad affrontare le altre.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche