Sorrentino e la maglia di Ronaldo: "Doveva darmela, ma poi gli parai il rigore". VIDEO

Serie A

L'ex portiere del Chievo svela un retroscena a Sky Sport: "Ero d'accordo di scambiare la maglia con Cristiano Rolando prima della gara, ma dopo che gli parai il rigore a fine partita mi fece solo i complimenti"

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Il presente lo vede centravanti nel Cervo, squadra di Seconda Categoria ligure allenata dal padre, il passato invece recita 363 partite in Serie A e un primato davvero niente male: essere l'unico portiere finora in Italia a essere riuscito a parare un rigore a Cristiano Ronaldo. Una prodezza – durante Juventus-Chievo del 21 gennaio 2019 – che a Stefano Sorrentino, ex portiere del Chievo Verona, è costata… la maglia del fuoriclasse portoghese. "Ero d'accordo con Ronaldo per lo scambio delle maglie a fine partita, ma era parecchio arrabbiato dopo l'errore dagli undici metri. Lui è un campionissimo che non vuole perdere (in quel caso non riuscì segnare, visto il successo dei bianconeri, ndr), era il primo rigore sbagliato in Italia. Nel tunnel dello spogliatoio io parlavo con il mio amico Dybala, Ronaldo è passato mi ha dato la mano, mi ha fatto i complimenti, anche se era scuro in volto, senza però darmi la maglia. Alla fine mi è andata bene lo stesso, ho preso quella di Dybala", ha ricordato Sorrentino intervenuto a Sky Sport proprio nel giorno del suo quarantunesimo compleanno.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche