Torino, Longo: "Mio futuro? Penso solo al bene della squadra"

Serie A

Alla vigilia della sfida contro l'Inter a San Siro, l'allenatore del Torino Longo allontana le voci sul futuro: "Ora conta solo la squadra, pensiamo al noi e non all'io. Affrontiamo un grande club, il lavoro di Conte si vede"

INTER-TORINO LIVE

CALCIOMERCATO LIVE, TUTTE LE NOTIZIE E LE TRATTATIVE

"A San Siro per fare punti": così Moreno Longo carica l'ambiente granata in vista del match di domani sera contro l'Inter. "Affrontiamo una squadra dalle qualità importanti e allenata da un bravissimo allenatore, ma puntiamo a fare una grande prestazione: dovremo prepararla al meglio, loro hanno segnato con nove giocatori diversi nelle ultime nove sfide casalinghe". Inevitabili le domande sui singoli che stanno vivendo momenti particolari, a partire da Belotti:"Con Andrea ho un dialogo quotidiano, è un attaccante molto forte e il nostro compito è quello di metterlo nelle migliori condizioni mentali e tattiche, mentre Meité ha ancora enormi margini di miglioramento. Verdi? E' tornato dal lockdown in ottime condizioni, ora che ha superato l'infortunio e gioca più vicino alla porta può essere determinante per questa squadra".

"Mio futuro? Ora conta solo la squadra"

leggi anche

Conte: "Paghiamo errori, ma la strada è giusta"

Sette partite ancora da giocare, il futuro di Longo resta in bilico: "Non ci penso, cerco solo il bene del Toro ed è ciò che dico sempre ai miei ragazzi: non bisogna pensare all'io ma al noi, considerare soltanto il bene della squadra e non gli interessi del singolo, dobbiamo puntare sulla coesione e sulla forza del gruppo che sono sempre state prerogative fondamentali di questo club". Per la gara contro l'Inter, Longo non potrà contare sullo squalificato Zaza: "Non mi piace parlare di formazione, farò le mie scelte considerando che si gioca ogni tre giorni".

SERIE A: SCELTI PER TE