Fonseca, la corsa e l'abbraccio con la squadra dopo Roma-Spezia: "Siamo Uniti ". VIDEO

Serie A

L'allenatore portoghese allontana un momento complicato e commenta la corsa e l'abbraccio con la squadra dopo la rete del 4-3 di Pellegrini allo Spezia: "Abbiamo dimostrato di essere tutti insieme. Spero che ora venga rispettata di più la Roma, non Fonseca". E sull'esclusione di Dzeko: "Non voglio commentare, conta quello che ha fatto la squadra"

ROMA-VERONA LIVE - ROMA-SPEZIA 4-3, GLI HIGHLIGHTS

Una partita che può valere una stagione e che in un certo senso la rappresenta: dall'ottima partenza con il doppio vantaggio sullo Spezia, passando per la rimonta dei bianconeri e conclusasi con il gol vittoria nei minuti di recupero di Pellegrini. Un 4-3 pirotecnico che salva la panchina di Fonseca, fortemente in bilico dopo la sconfitta in Coppa Italia di martedì scorso proprio ad opera della formazione allenata da Vincenzo Italiano. Oggi la Roma ha dimostrato di essere con il proprio allenatore, come testimoniato dal significativo abbraccio, dopo una lunga corsa, tra il gruppo e lo stesso Fonseca subito dopo la rete di Pellegrini. Decisivo proprio il numero 7 giallorosso, che nonostante un affaticamento muscolare, ha stretto i denti per tutti i 90 minuti e ha risolto una partita che dopo il 3-3 si era complicata moltissimo. La Roma lascia alle spalle il momento difficile e va avanti, unita con il suo allenatore.

"Abbiamo dimostrato di essere tutti insieme"

leggi anche

El Shaarawy-Roma, slittano le visite mediche

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport al termine del match contro lo Spezia, Paulo Fonseca ha raccontato l'abbraccio di gruppo con tutta la squadra, dopo la rete decisiva di Pellegrini: "Sarebbe stata un'ingiustizia non vincere questa partita, l'abbiamo meritata. Lo Spezia non ha creato le occasioni per segnare tre gol e questo risultato non ci rende giustizia. L'abbraccio è stato un momento di squadra, abbiamo dimostrato di essere tutti insieme".

Abbraccio Roma-Fonseca 1

"Dzeko? Non voglio aggiungere nulla, conta la squadra"

leggi anche

Dzeko, out con lo Spezia e tensioni con Fonseca

Abbraccio che non comprendeva ovviamente Edin Dzeko, non presente in campo dopo la mancata convocazione di ieri. Assenza dovuta a una contusione subita nei giorni scorsi dall'attaccante bosniaco, ma anche al rapporto conflittuale con lo stesso Fonseca che si è inasprito ulteriormente nelle ultime ore. Sul capitano giallorosso, l'allenatore portoghese è chiaro: "Ne ho parlato ieri in conferenza stampa, non voglio aggiungere nulla. Quello che conta è quello che la squadra ha dimostrato sul campo, è stata una grande vittoria".

"Ci vuole più rispetto per la Roma, non per Fonseca"

leggi anche

Roma, due positivi nello staff: squadra in bolla

Infine, Fonseca ha commentato la sua situazione, dopo una settimana particolare che lo ha visto fortemente in bilico. L'allenatore portoghese ha voluto però difendere il lavoro del proprio gruppo, prima ancora del suo: "Le critiche non mi danno fastidio, sono focalizzato sulla nostra squadra. A volte è difficile vedere che la Roma viene trattata in modo diverso. Non Fonseca, la Roma. Siamo terzi in classifica e sembra che siamo ultimi. E' importante che venga rispettata di più la Roma, non Fonseca. Non mi interessa se si fanno nomi di altri allenatori, penso solo alla squadra".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.