Conte, D'Aversa e Cosmi squalificati: le decisioni del giudice sportivo in Serie A

GIUDICE SPORTIVO

L'allenatore dell'Inter squalificato per un turno, così come Cosmi reo di aver bestemmiato. Stop di due giornate per D'Aversa. Otto i giocatori fermati dal giudice sportivo che non prenderanno parte alle 27^ giornata di Serie A

CAGLIARI-JUVE LIVE

Antonio Conte non guiderà l’Inter dalla panchina nel prossimo match di campionato contro il Torino. Al termine della 26^ giornata di Serie A, l’allenatore nerazzurro è stato infatti fermato per un turno dal giudice sportivo dopo che è stato ammonito dall’arbitro Mariani – era diffidato – nella gara contro l’Atalanta. Stop di una giornata anche per l’allenatore del Crotone Serse Cosmi, reo di aver bestemmiato durante la gara vinta dalla sua squadra contro il Torino; l’allenatore, non espulso, ha – si legge nel comunicato – "durante l’intervallo proferito un’espressione  blasfema; infrazione rilevata dal collaboratore della Procura Federale". Sono due, invece, le giornate di squalifica decise dal giudice sportivo nei confronti dell’allenatore del Parma Roberto D’Aversa, espulso contro la Fiorentina, "per avere, al 47° del secondo tempo, rivolto agli Ufficiali di gara espressioni gravemente offensive; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale".

Otto i calciatori fermati per un turno

vedi anche

Siparietto Conte-Mariani, ecco cosa si sono detti

Sono otto, invece, i calciatori – tutti fermati per una giornata – squalificati dal giudice sportivo che non prenderanno parte alla 27^ giornata di campionato. Oltre a Rincon del Torino, espulso per doppia ammonizione, sono stati fermati anche Colley (Sampdoria), Dabo (Benevento), Destro (Genoa), Masiello (Genoa), Kucka (Parma), Lykogiannis e Pavoletti (Cagliari).

Inibito il ds del Crotone Ursino

vedi anche

Serie A, le migliori giocate della 26^ giornata

Tra i dirigenti, "inibizione a svolgere ogni attività in seno alla FIGC, a ricoprire cariche federale e a rappresentare la società nell’ambito federale a tutto il 22 marzo 2021 e ammenda di 5 mila euro per il ds del Crotone Giuseppe Ursino per “avere, durante l’intervallo, negli spogliatoi, assunto un atteggiamento intimidatorio nei confronti del direttore di gara al quale rivolgeva espressioni ingiuriose". Fermato per un turno anche il ds dello Spezia Mauro Meluso "per avere, al 27° del secondo tempo, contestato con veemenza una decisione arbitrale". Stop di una giornata deciso dal giudice sportivo anche per il preparatore atletico della Juve Paolo Bertelli (2 mila euro di ammenda per lui) e per Moreira De Barros, componente dello staff di Fonseca alla Roma.