Juventus-Benevento, Pirlo: "Vincere per mettere pressione all'Inter"

Serie A

Allo Stadium sfida tra ex compagni di squadra contro il Benevento di Pippo Inzaghi: "Si sta confermando un grande allenatore - le parole di Pirlo - i miei giocatori sanno che quella di domenica è una sfida fondamentale. Buffon recuperato, out Ramsey, Demiral e Alex Sandro". Sul rinvio di Inter-Sassuolo: "Sono state fatte delle cose diverse ma è intervenuta l'Asl. Accettiamo la scelta come sempre fatto"

JUVE-BENEVENTO LIVE - SERIE A LIVE, LA DIRETTA GOL

"Giochiamo una partita particolare perché arriva prima della sosta ma i ragazzi sanno che quella al Benevento è una sfida fondamentale". Questo il messaggio di Andrea Pirlo alla sua Juventus in vista della partita in programma domenica alle 15 allo Stadium (diretta su Sky Sport Serie A e Sky Sport 252). Con lo sguardo alla classifica: "Abbiamo il dovere di mettere pressione all'Inter e possiamo farlo solo vincendo partita dopo partita. Dipende solo da noi, dobbiamo fare una grande partita. Di qui a fine stagione voglio vedere una crescita sul piano del gioco".

"Rinvio Inter-Sassuolo? Accettiamo tutte le decisioni"

leggi anche

De Vrij e Vecino positivi, rinviata Inter-Sassuolo

L'allenatore della Juventus ha parlato anche del rinvio di Inter-Sassuolo: "Siamo stati informati come tutti gli altri e l'abbiamo accettata come abbiamo accettato tutte le decisioni. Sono state fatte delle cose diverse in passato, noi e altri club siamo andati a giocare con dei contagiati però questa volta è intervenuta l'Asl e accettiamo questa decisione. Arriva la sosta, quindi potranno magari recuperare i contagiati per i prossimi impegni". La testa è solo al presente bianconero, assicura: "Con la squadra ho parlato e analizziamo il momento dopo ogni partita. Sappiamo che dobbiamo vincere più partite possibili ma non dipenderà solo da noi. Dovremo concentrarci sul nostro lavoro, facendo questo metteremmo più pressione a chi ci sta davanti".

"Inzaghi grande allenatore, si sta confermando"

vedi anche

Inzaghi: "Juve già fermata all'andata"

Quello di Torino sarà anche un incrocio con un ex compagno di squadra come Filippo Inzaghi: "Pippo sta facendo un grande campionato, sta confermando quest'anno di essere un grande allenatore. C'è grande affetto e stima verso di lui, abbiamo giocato tanti anni insieme vincendo tutto quello che si poteva vincere - spiega Pirlo - affrontiamo una squadra che verrà a Torino per fare risultato, conosco il loro allenatore molto bene e so che anche se arrivano da una serie non positiva di risultati non è semplice giocarci contro

"Buffon sta meglio, Kulu e Morata titolari"

Pirlo si sofferma anche sulle scelte di formazione: "Morata sta bene, ha recuperato dopo l'ultima partita. Magari a Cagliari era stanco e domani partirà dall'inizio alla pari con Kulusevski. L'assetto con loro due, Cristiano e Chiesa insieme mi ha convinto e non avevo dubbi. Non era una sorpresa per me, quando tutti si sacrificano anche in fase difensiva diventa tutto più facile". Dopo la sosta l'allenatore confida in alcuni recuperi: "Tutti speriamo di recuperare Dybala, ora avrà 1-2 settimane di tempo per rimettersi al passo con la squadra e speriamo di averlo dopo la sosta. "Sono out Ramsey, Demiral e Alex Sandro, che non ha recuperato. Buffon sta meglio si è allenato e ora deciderò se farlo partire titolare".

"Cristiano Ronaldo è indiscutibile"

leggi anche

CR7: "Possiamo ancora celebrare questa stagione"

Spazio anche per una considerazione sul futuro di Cristiano Ronaldo: "Per ora non ci abbiamo pensato, Cristiano ha ancora un anno di contratto con noi e siamo felici per questo. Siamo estremamente concentrati su questo finale di stagione. Lui ha già fatto un sacco di gol ed è indiscutibile".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.