Ancelotti: "Serie A equilibrata, Juve crescerà. Inter competitiva, tifo per Roma e Milan"

il parere
©Getty

L'allenatore del Real Madrid parla di Serie A e lotta scudetto: "L'Inter può competere, è un campionato molto equilibrato. La La Juventus ha perso certe certezze ma alla fine sarà una delle candidate a vincere. Spero che Milan e Roma possano tornare ai vertici, Mou ideale per i giallorossi". E sull'addio con il Napoli: "Quando non c'è sintonia tra società ed allenatore è giusto separarsi"

CRISI JUVE, MAI COSI' MALE IN AVVIO DAL 1961

"L'Inter ha giocato molto bene contro di noi in Champions League, credo possa competere per vincere lo scudetto in un campionato molto molto equilibrato. La Juventus ha perso certe certezze e fa fatica a trovare una continuità e identità ma alla fine sarà una delle candidate a vincere". Carlo Ancelotti parla di Serie A ai microfoni di Radio Anch'io Sport su Radio 1 e lo fa tracciando il punto su un torneo "dove tante squadre stanno venendo fuori". 

"Roma ideale per Mou. Futuro? Al Real luna di miele"

vedi anche

Verona cuore e grinta, Roma battuta 3-2 in rimonta

L'allenatore del Real Madrid ("Abbiamo un ottimo spirito e siamo partiti bene" dice dell'avvio della sua squadra nella Liga) si concentra anche su due squadre alle quali e molto legato: Roma e Milan. "Mourinho ha trovato una piazza adatta alle sue qualità caratteriali. Quando è arrivato a Roma ho subito pensato fosse la piazza giusta per lui e alla fine lo sarà" dice dello Special One. "Allenare la Roma? Quello che sarà il futuro non lo so. Io spero che la Roma vinca con Mourinho come spero che il Milan torni ai vertici. Sono due squadre a cui sono molto legato. Per il futuro non lo so, ora al Real per me è come una luna di miele e spero attraverso i risultati di restare a lungo". 

"Con il Napoli è finita nel modo giusto"

leggi anche

Spalletti a Udine per la vetta: dubbio Zielinski

L'allenatore del Real Madrid torna anche sul suo addio con il Napoli di fine 2019. "Ho passato due anni e mi sono trovato molto bene, poi credo sia finita nel modo giusto perchè quando non c'è sintonia tra società e allenatore è corretto separarsi - il suo pensiero -quest'anno il Napoli è competitivo come nelle ultime stagioni. Non so se vincerà, ma può sicuramente competere per il primo posto".

"Brahim Diaz al Milan non per caso"

leggi anche

Pioli: "Juve partita meglio, poi grande reazione"

Ancelotti parla anche di Brahim Diaz, un passato al Real e un presente al Milan: "Nel Real non ha avuto spazio per una questione di concorrenza - dice del trequartista rossonero - è un giocatore molto importante per noi, siamo contentissimi che stia facendo bene al Milan. Per la sua crescita era importante giocare ed è per questo che è stato ceduto: è andato a Milano non per caso, conosciamo la struttura della società e della squadra". 

"Mondiale ogni due anni? Calendario è già intasato"

leggi anche

Ronaldo: "Mondiale ogni 2 anni? Più spettacolo"

Tra i temi toccati, anche la proposta della Fifa di giocare il Mondiale ogni due anni. "E allora facciamolo ogni anno" è il commento sarcastico dell'allenatore del Real Madrid. Che punta anche il dito contro i calendari del calcio moderno: "Troppo intasati, questo è un problema molto serio - puntualizza - tra Fifa e Uefa qualcosa deve essere fatto. Non mi sembra che vadano d'accordo ma qualcosa deve essere fatto".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche