Lazio-Inter, Inzaghi: "Dopo il secondo gol abbiamo perso la testa"

INTER
©LaPresse

L'allenatore nerazzurro dopo il ko contro la Lazio: "Ci prendiamo la prestazione, ma non il risultato. Una squadra come la nostra, in vantaggio per 1-0, deve portare punti a casa. Mi ha fatto piacere l'accoglienza dei tifosi biancocelesti, mi ha emozionato e li ringrazio"

LAZIO-INTER 3-1, GLI HIGHLIGHTS

È stato un ritorno amaro all'Olimpico per Simone Inzaghi. La sconfitta per 3-1 contro la Lazio ha interrotto la striscia di sette risultati utili consecutivi dell'Inter, crollata negli ultimi dieci minuti fisicamente e psicologicamente dopo il gol di Felipe Anderson, nato con un giocatore nerazzurro, Dimarco, fermo a terra. "Dopo il secondo gol abbiamo perso la testa - spiega Simone Inzaghi al termine del match - Ci può stare che l'arbitro non fischi, ma c'erano ancora dieci minuti da giocare. Lautaro ha concluso l'azione e non si è accorto che c'era Dimarco per terra. La sfortuna ha voluto che prendessimo gol dalla zona del campo dove avevamo un giocatore a terra. L'arbitro, solitamente, può fermare il gioco, ma non mi soffermerei su questo". A non soddisfare Inzaghi, infatti, è l'atteggiamento dei nerazzurri: "Una squadra come la nostra, in vantaggio per 1-0, deve portare a casa il risultato".

"Ci prendiamo la prestazione, ma non il risultato"

leggi anche

La Lazio ribalta 3-1 l'Inter, primo ko per Inzaghi

Inzaghi ha analizzato il match partendo dalla prima ora di gioco: "Degli ultimi match è stata la migliore partita - spiega - In alcune situazioni, però, abbiamo gestito male l'ultimo passaggio perché nei primi 60 minuti potevamo fare il secondo gol. La Lazio è una squadra di qualità, l'abbiamo fatta rientrare in partita e questo non devi concederlo. Nella prima ora di gioco avevamo rischiato poco o niente, poi quando rimetti l'avversario nel match può succedere di tutto. La prestazione la squadra l'ha fatta, ma sul 2-1 dovevamo rimanere dentro l'incontro nonostante gli eventi". 

"L'accoglienza? Vissuti 5 minuti intensi"

leggi anche

L'omaggio dei tifosi della Lazio a Inzaghi. FOTO

Per l'allenatore dell'Inter è stata una partita piena di emozioni. Positive, all'inizio, con l'accoglienza dei tifosi della Lazio; negative, alla fine, con il risultato finale. "L'accoglienza è stata emozionante, stati 5 minuti intensi - spiega Inzaghi - Mi ha fatto piacere l'accoglienza dei tifosi, mi ha emozionato e li ringrazio. Quando c'è stato il fischio d'inizio ho fatto il professionista, mi sono estraniato e ho dato il massimo per la mia squadra. È un risultato amaro perché rallenta la nostra corsa. È stata una giornata intensa, un inizio bellissimo, che sognavo, il finale molto amaro".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche