Spezia-Cremonese 3-2, i liguri vincono nel recupero di Serie B

Serie B

La Cremonese spaventa lo Spezia e chiude il primo tempo in vantaggio, i liguri rimontano e vincono nel secondo tempo grazie ai gol di Maggiore, Di Gaudio e Nzola. Inutile la rete nel finale di Parigini

SPEZIA-CREMONESE 3-2

27' Claiton (C), 56' Maggiore (S), 72' Di Gaudio (S), 84' Nzola (S), 87' Parigini (C)

 

Lo Spezia vince in rimonta la gara contro la Cremonese, recupero della partita che non si era giocata lo scorso 20 dicembre a causa dell'allerta meteo rossa decretata in quei giorni. La squadra di Vincenzo Italiano ottiene l'undicesimo risultato utile consecutivo e, soprattutto, tre punti importanti che le permettono di scavalcare Salernitana e Pordenone e di agganciare Crotone e Frosinone al secondo posto a quota 37. Gara giocata bene e dominata per lunghi tratti dallo Spezia, che però aveva finito sotto di un gol il primo tempo a causa del gol segnato da Claiton. La squadra ligure, però, ha reagito alla grande nella ripresa, pareggiando con Maggiore e trovando il gol vittoria con Di Gaudio, alla seconda presenza con la sua nuova squadra. Nel finale lo Spezia ha poi legittimato la vittoria con il 3-1 di Nzola, inutile la rete segnata all'87' da Parigini.

Lo Spezia domina, la Cremonese passa in vantaggio

Nel primo tempo forte lo Spezia, che ha subito una buona occasione dopo due minuti: Ferrer lancia Maggiore, il cui tiro però si perde di poco alto. Bene la squadra di casa, che continua a macinare gioco e a costruire occasioni. All'8' Marchizza pesca Ricci all'interno dell'area di rigore, ma Ravaglia si oppone benissimo al colpo di testa del centrocampista avversario. Un minuto dopo il portiere della Cremonese deve ancora una volta impegnarsi per respingere un pericolo tiro-cross di Ferrer. Gli ospiti, dopo un inizio difficile, riescono per qualche minuto a respirare e a tenere lo Spezia lontano dalla propria area, ma verso la metà del primo tempo i padroni di casa ricominciano ad attaccare con insistenza. Al 22' l'occasione migliore con Nzola che calcia da ottima posizione ma colpisce in pieno la traversa. Qualche secondo dopo sinistro a giro di Ricci che esce davvero di un soffio. Lo Spezia non si ferma e al 25' va ancora una volta vicinissimo al vantaggio: Ricci pesca Capradossi all'interno dell'area di rigore, ma il difensore spreca di testa a pochi passi da Ravaglia. I padroni di casa sprecano, la Cremonese passa sorprendentemente in vantaggio. Al 26' Scuffet compie un miracolo evitando un autogol di Terzi ma un minuto dopo non può nulla sul tap-in vincente di Claiton, che ribadisce in rete un tiro di Deli respinto dalla traversa. Dopo quasi mezz'ora di dominio Spezia, la Cremonese passa in vantaggio al Picco. Il gol subito colpisce i padroni di casa, che nella fase finale del primo tempo non riescono a riprendere il ritmo dei primi minuti e la gara scivola via fino all'intervallo con gli ospiti in vantaggio per 0-1.

Maggiore-Di Gaudio: rimonta Spezia. La chiude Nzola

Italiano scuote la squadra negli spogliatoi e lo Spezia ritorna a giocare alla grande nel secondo tempo, costruendo la prima occasione per il pareggio già dopo tre minuti: Acampora raccoglie un cross dalla destra di Ferrer, ma calcia a lato. Imprecisa la mira dei padroni di casa, quando la conclusione è giusta però ci si mette anche la sfortuna come quando, al 50', la traversa respinge un tiro di Maggiore leggermente deviato da Ravaglia. Ma gli sforzi dello Spezia vengono ripagati poco dopo con il gol del pareggio. Al 56' è lo stesso Maggiore a segnare l'1-1, risolvendo un'azione confusa in area di rigore. Questo gol sblocca lo Spezia, che si butta in avanti alla ricerca della vittoria inserendo in avanti anche Galabinov. L'attaccante bulgaro si rende subito pericoloso con un bel tiro respinto con i pugni da Ravaglia. Italiano inserisce anche Di Gaudio e la mossa si rivela vincente: lo stesso ex Carpi, infatti, segna il gol del 2-1, ribadendo in rete una respinta del solito Ravaglia su un tiro di Galabinov. Rimonta recuperata per lo Spezia e vantaggio meritato dopo lo 0-1 del primo tempo. All'84' la squadra di Italiano cala addirittura il tris, con un colpo di testa vincente di Nzola sugli sviluppi di un calcio d'angolo. La partita sembra chiusa, ma la Cremonese la riapre sorprendentemente con un gran destro di Parigini che si perde all'incrocio dei pali. Lo Spezia si difende e gestisce il risultato nel finale, portando così a casa l'undicesimo risultato utile consecutivo che vale il secondo posto.

I più letti