Pordenone, esonerato Rastelli: torna Tedino

Serie B
©LaPresse

La decisione dopo la sconfitta per 3-1 contro la Ternana. Bruno Tedino ha già guidato il club friulano due volte in passato

Massimo Rastelli non è più l'allenatore del Pordenone. A dare l'annuncio dell'esonero è stato il presidente neroverdi Mauro Lovisa, unico tesserato del club friuliano intervenuto in sala stampa dopo la sconfitta contro la Ternana. Un ko fatale per Rastelli visto che il suo Pordenone, dopo otto giornate, si trova all'ultimo posto con appena un punto, conquistato contro la Reggina a metà settembre. Dopo l'annuncio di Lovisa, è arrivato anche il comunicato del club a sancire l'addio: "Il Pordenone Calcio comunica di aver sollevato mister Massimo Rastelli dall’incarico di allenatore della Prima squadra. Insieme al tecnico sono stati sollevati dall’incarico anche il mister in seconda Dario Rossi, il preparatore atletico Fabio Esposito e l’allenatore dei portieri David Dei. A mister Rastelli e al suo staff il Club augura le migliori soddisfazioni per il prosieguo della carriera".

Torna Tedino

leggi anche

Il Pisa cade a Crotone, il Lecce frena. Brescia ko

Lo stesso Lovisa aveva ammesso che il primo candidato per la panchina del Pordenone era Bruno Tedino e l'accordo per il suo ritorno è stato raggiunto questa domenica . Trevigiano, classe 1964, per Tedino infatti è la terza volta sulla panchina dei neroverdi, già guidati tra il 1999 e il 2001 (in Serie D) e tra il 2015 e il 2017 (in Serie C). Tedino, nella scorsa stagione, ha allenato la Virtus Entella: in totale 10 partite, prima dell'esonero arrivato a fine novembre.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche