Calciomercato, Serie A: da Hernanes a Paloschi

Calciomercato
alberto_paloschi_atalanta_getty

Non solo Milan, Roma e Juventus: il Genoa continua a cercare un centrocampista, il Palermo è diviso tra la situazione in panchina e la ricerca dei giusti rinforzi. Si muovono anche Fiorentina, Sassuolo, Samp e Udinese

Poco più di otto giorni al termine della sessione invernale del calciomercato, le mosse e le riflessioni dei club continuano: dal Milan alla Roma, dal Genoa all’Atalanta, dal Pescara al Crotone, tutti impegnati alla ricerca delle giuste pedine da regalare ai rispettivi allenatori.

Milan, tra arrivi e partenze -
Giornata intensa per i rossoneri, che hanno accolto Deulofeu e potrebbero però salutare Niang. Il francese (seguito anche da Everton, West Ham e Crystal Palace e tentato da un’esperienza in Premier) potrebbe rientrare in uno scambio di prestiti con Ocampos del Genoa per provare a rilanciarsi nella formazione allenata da Juric. L’attaccante riflette, le società aspettano. Ci sono spiragli anche nella trattativa che potrebbe portare Gregoire Defrel dal Sassuolo alla Roma: i giallorossi hanno fatto una prima offerta ufficiale, che però è stata ritenuta troppo bassa dai neroverdi. Situazione simile anche per quanto riguarda Gabbiadini; la richiesta di De Laurentiis (20 milioni circa) viene giudicata troppo alta dal Southampton, che non avrebbe intenzione di andare oltre 15-16 milioni per il cartellino dell’attaccante su cui ci sono anche Schalke 04 e Borussia Mönchengladbach. Al momento la situazione rimane in fase di stallo.

Palermo e Genoa -
In casa Palermo non si registrano novità riguardanti la posizione di Corini in panchina, dopo l'incontro con Salerno, Zamparini ha deciso di confermare l'attuale allenatore - che potrebbe però pensare di dimettersi se nei prossimi giorni non dovessero arrivare rinforzi dal mercato: su questo aspetto, si allontana Gnoukouri. Il calciatore non sembra convinto della destinazione e anche la trattativa per il difensore Yao è al momento bloccata. Sconfitta ieri in casa per i rosanero, pareggio a Marassi invece per il Genoa, che continua a lavorare per portare in rossoblù Carmona dall’Atalanta. Il centrocampista (su cui c'è anche l’Udinese) non è però l'unico nome sul taccuino di Preziosi: nelle ultime ore sono infatti ripresi i contatti per Hernanes - che piace anche al Fenerbahçe e per cui la Juve ha aperto a una possibile cessione. Uno dei due calciatori probabilmente arriverà, la dirigenza sta cercando di andare incontro alle esigenze di Juric che domenica di certo non avrà né Cataldi né Rigoni. Inoltre è stato fatto un tentativo anche per l'ex Milan Flamini (ora al Crystal Palace) ma il francese ha declinato l'offerta non essendo convinto.

Sassuolo-Paloschi, Fiorentina e Inter - Dopo aver aperto uno spiraglio per la cessione di Defrel, il Sassuolo ha iniziato guardarsi intorno: per l'attacco piace Paloschi dell’Atalanta ma il calciatore (che guadagna 1,6 milioni di euro l’anno) sfora il tetto stipendi massimo dei neroverdi fissato a un milione. Se il ragazzo decidesse di fare un sacrificio, le parti potrebbero trovare una soluzione, altrimenti si potrebbe provare a lavorare per un prestito di quattro mesi per ovviare all’ostacolo ingaggio. Si attendono sviluppi. La Fiorentina sta lavorando per il difensore centrale di 27 anni ora al Braga André Pinto (il giocatore è in scadenza di contratto e la trattativa è in fase avanzata per la finestra di mercato di giugno) e nel frattempo ha chiuso per Castrovilli e Scalera dal Bari. L'Inter invece attende l'arrivo in Italia del giovane classe 2001 Mitrea: il trequartista rumeno lascerà la Dinamo Bucarest e nelle prossime ore firmerà i contratti con il club nerazzurro; sul versante uscite, Andrea Ranocchia viene seguito con attenzione da Zenit, Hull City e Swansea: sondaggi e poco più, per adesso.

Samp, da Cassano a Quaison -
Le prossime ore potrebbero poi essere decisive per il divorzio tra Cassano e la Sampdoria, domani la società preparerà i documenti per la risoluzione, tra mercoledì e giovedì dovrebbe arrivare la firma del giocatore. Per quanto riguarda poi i possibili rinforzi in arrivo, si pensa allo scambio Pavlovic-Biraghi con il Pescara e si attende il passaggio di Pereira al Benfica in cambio dell'intero cartellino di Djuricic. Su Budimir rimane forte l'interesse di Crotone e Bologna, con la società calabrese che nelle ultime ore sembra in vantaggio; ai blucerchiati piace poi Quaison e c'è già stato un incontro con il Palermo. La società di Ferrero vorrebbe portare il giocatore a Genova in prestito per 18 mesi a 400 mila euro - con obbligo di riscatto fissato a 2,4 milioni - e se lo svedese dovesse dire sì dovrebbe prima rinnovare il suo contratto in scadenza con i rosanero; si attende la risposta di Zamparini, che nel frattempo sta parlando anche con Watford e Birmingham. Cigarini, infine, sta parlando con il Cagliari e potrebbe rientrare in uno scambio con Ibarbo. Il club rossoblù - che si prepara chiudere per Miangue - ritrova anche Deiola, di ritorno in Sardegna dopo l’acquisto di Djokovic da parte dello Spezia.

Atalanta, Udinese e Crotone - L’Atalanta continua ad aspettare una risposta da Cristante: il giocatore, ancora di proprietà del Benfica, prima di cambiare squadra dovrebbe prima rinnovare il suo contratto con i portoghesi e poi decidere la sua destinazione tra la squadra bergamasca e il Cagliari. Decisive saranno le prossime ore. L'Udinese ha preso il difensore centrale cileno Sierralta dal CD Palestino in prestito dall’Universidad Catolica che sta disputando il Sudamericano Sub-20; il Crotone, che per Budimir deve superare la concorrenza del Bologna, porta avanti anche la trattativa per Raicevic. Intanto si avvicina l’egiziano Fathi, che arriverà in Italia grazie ad un'operazione in sinergia con il Torino. Sfuma invece il centrocampista classe 1982 Bodmer, che ha firmato un contratto di un anno con il Guingamp.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche