Cristiano Ronaldo alla Juve, l'impatto sui conti dei bianconeri

Calciomercato

Un affare da circa 400 milioni che sembrerebbe fuori dalla portata della società di Andrea Agnelli. Ma la cessione di almeno un top-player e il valore generato dall'eventuale arrivo del portoghese potrebbero rendere il colpo sostenibile 

RONALDO-JUVE: COSA SAPPIAMO FINORA

CR7-JUVE, PRONTA L'OFFERTA PER IL COLPO DEL SECOLO

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

Cristiano Ronaldo vuole lasciare il Real Madrid. La Juventus vuole vincere la Champions League e con uno come il portoghese – che ha vinto le ultime tre – potrebbe aumentare le chance di raggiungere il tanto agognato obiettivo. Fossero solo queste le variabili in campo, l’affare si realizzerebbe senza grossi problemi. Ma bisogna metter mano al portafoglio. Per pagare sia il cartellino del giocatore che il suo stipendio. Circa 100-120 milioni potrebbero bastare per accontentare il Real Madrid, mentre per garantire a Cristiano Ronaldo 30 milioni netti all’anno, bisognerebbe pagarne 60 lordi. In totale, stiamo parlando un’operazione da circa 95 milioni l’anno, più o meno 400 per i quattro anni di contratto. La Juventus può permettersi un affare del genere?

Vendere un top-player può aiutare

Sulla sostenibilità economica di quello che sarebbe il trasferimento dell’estate si è espresso Andrea Sartori di Football Benchmark, intervistato dal nostro Luca Marchetti. La prima strada per alleggerire il costo dell’operazione sarebbe la cessione di un grande giocatore, uno come Higuain, cercato dal Chelsea. Con la sua cessione, tra ammortamento e costo dell’ingaggio, almeno per il primo anno si potrebbero risparmiare 35 milioni.

Ronaldo è un valore aggiunto, non solo in campo

Ma Cristiano Ronaldo, oltre che una grande spesa, sarebbe una grande opportunità. La Juventus è infatti molto indietro rispetto agli altri top-club europei sul piano dei ricavi commerciali. Attualmente il gap della Juventus dai ricavi di Real Madrid e Barcellona ammonta a circa 120 milioni, addirittura 200 da quelli del Manchester United. Con Ronaldo in rosa i gudagni dei bianconeri da sposorizzazioni e merchandising aumenterebbero inevitabilmente. In un certo senso, quindi, l’acquisto di Ronaldo si potrebbe autofinanziare, almeno in parte.

Anche la maglia varrebbe di più

Quella bianconera è una delle maglie più riconoscibili del calcio mondiale, ma il suo valore non regge il confronto con quella delle tre squadre già menzionate. La Juventus ha lo stesso sponsor tecnico di Manchester United e Real Madrid, Adidas, ma dal marchio tedesco riceve solo 23 milioni, contro i 70 dei Blancos e i 92 dei Red Devils. Anche la sponsorizzazione di Jeep frutta alla Juventus relativamente poco: 17 milioni contro i 70 che il Real riceve da Emirates, i 55 del Barcellona da Rakuten e i 64 del Manchester United da Chevrolet. Sommando fornitore e main sponsor, la maglia della Juve vale meno di un terzo rispetto a quella dei concorrenti internazionali. Aspettando Ronaldo...

Sui social Ronaldo batte la Juve (di molto)

Ma Ronaldo ha davvero il potere di moltiplicare il valore economico della sua squadra? I suoi numeri sui social sembrano suggerirci una risposta: 122.4 milioni di like su Facebook, 73.2 milioni di follower su Twitter, 126.5 su Instagram, dove è l'uomo più seguito al mondo. Numeri che fanno impallidire, al confronto, gli account della Juventus stessa.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche